Ceramica. Provocazione e tradizione a Bologna

Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna / Museo Civico Medievale, Bologna – fino al 20 marzo 2016. Nella discontinuità formale della serie di lavori presentati, il doppio evento espositivo lascia emergere una omogeneità concettuale diffusa. Rendendo la ceramica, nelle sue implicazioni estetiche e antropologiche, un medium carico di sottintesi.

Adrian Paci, Il Vangelo secondo Matteo, 2006 - Archivio fotografico Museo della Ceramica, Savona - Fulvio Rosso Fotografo, Calice Ligure
Adrian Paci, Il Vangelo secondo Matteo, 2006 - Archivio fotografico Museo della Ceramica, Savona - Fulvio Rosso Fotografo, Calice Ligure

La provocazione è un gesto intenzionale che diventa origine, che feconda la materia per conferirle un significato oltre al senso. Provocare la terra è ferirla, ma anche rivoltarla perché dia i suoi frutti, o cuocerla, perché da essa prenda vita qualcosa di nuovo. Che la ceramica, ovvero la terra-cotta per estensione, costituisca uno dei primi esempi di applicazione della tecnica all’estetica è un fatto, ma che essa possa essere eletta a mezzo per l’arte presente non è scontato. Con la mostra Terra provocata, percorso espositivo incentrato sull’odierna ricerca intorno all’arte fittile, i curatori Matteo Zauli e Guido Molinari confermano, se ce ne fosse ancora bisogno, che il dialogo tra ceramica e arte è profondo e attuale. Una sezione minore è allestita presso il Museo Medioevale, mentre la parte più consistente è nei locali della Fondazione Del Monte, ente promotore dell’evento. La ricerca sul materiale condotta negli anni dal Museo Carlo Zauli di Faenza, partner dell’iniziativa, porta a una selezione di firme, tra notissime ed emergenti, che si esprimono attraverso le varie declinazioni della ceramica.

Valeria Carnevali

Bologna // fino al 20 marzo 2016
Terra provocata. Percezione della materia e concetto nella materia
a cura di Matteo Zauli e Guido Molinari
artisti: Salvatore Arancio, Bertozzi & Casoni, Giacinto Cerone, T-Yong Chung, Lucio Fontana, Formafantasma, Alberto Garutti, Francesco Gennari, Liam Gillick, Martí Guixé, Christian Holstad, Ilya Kabakov, Eva Marisaldi, Mathieu Mercier, Maurizio Mercuri, Jonathan Monk, Luigi Ontani, Adrian Paci, Alessandro Pessoli, Tomoko Sakumoto, Marco Samorè, Thomas Schütte, Daniel Silver, Sissi, Luca Trevisani, Ai Weiwei, Sislej Xhafa
FONDAZIONE DEL MONTE DI BOLOGNA E RAVENNA
Via delle Donzelle 2
051 2962511
[email protected]
www.fondazionedelmonte.it
MUSEO CIVICO MEDIEVALE
Via Manzoni 4
051 203916
[email protected]
www.museibologna.it/arteantica

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/51055/terra-provocata/
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/51056/terra-provocata/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valeria Carnevali
Sempre attratta dalle forme della cultura contemporanea come espressione delle dinamiche umane, in una prima vita ho vissuto e lavorato a Milano per inseguire da vicino l’evolversi del presente, collaborando con gallerie, spazi espositivi ed editori specializzati in arte e attualità. Dal 2007 ho stabilito una nuova dimensione nella natura montana del centro Italia, occupandomi di didattica, educazione e formazione delle generazioni più giovani e viaggiando il più possibile. Conduco una vita raminga tra l’Appennino umbro-marchigiano e l’Oceano Atlantico, trovata nella città di Lisbona una seconda casa dal 2017. Sono convinta che l’educazione estetica, all’arte e attraverso l’arte, sia una chiave fondamentale di sviluppo del pensiero critico e della coesistenza democratica. Scrivo per Artribune dal 2012.