Così era e non è più. Artisti alle prese con la trasformazione

L’elaborazione pittorica e scultorea di Sam Falls, Federico Madalozzo e Julia Rommel danno vita a “Good Luck and Safe Journey”. È la mostra in corso presso la galleria T293 di Napoli, fino al 25 maggio.

Good Luck and Safe Journey - veduta della mostra presso T293, Napoli 2013 - photo Maurizio Esposito

Le opere esposte nella collettiva di T293 nascono per subire modificazioni successive all’atto della creazione e sono identità evolute o evolutive, superfici che riflettono l’intento di un processo che muta attraverso lo svisceramento delle forme e dei materiali.
Il distacco della tela dal telaio originario e l’acquisizione di un nuovo supporto, più grande o più piccolo, costituisce la sostanziale rielaborazione di Julia Rommel (Salisbury, Maryland, 1980; vive a New York). Federico Maddalozzo (San Vito al Tagliamento, 1978; vive a Berlino) propone strutture urbane riverniciate nelle quali traspaiono colori che sono reduci dall’imbiancatura e che, inequivocabilmente, si ripresenteranno. Le installazioni di Sam Falls (San Diego, 1984; vive a New York), ideate per subire i raggi del sole e trasformarsi parzialmente, esibiranno poi il contrasto fra la parte integra e quella deteriorata. I tre giovani artisti dialogano tra loro sull’ineluttabile futuro e l’innegabile influenza di fattori esterni.

Arianna Apicella

Napoli // fino al 25 maggio 2013
Good Luck and Safe Journey
T293
Via Tribunali 293
081 295882
[email protected]
www.t293.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Arianna Apicella
Arianna Apicella (Salerno, 1993) ha studiato presso il liceo classico Torquato Tasso. Attualmente è iscritta all’Università degli Studi di Napoli l’Orientale dove studia cinese e inglese. Appassionata alla letteratura e alle arti visive, ha sperimentato il disegno fumettistico, l’approccio al palcoscenico e alla scrittura.