Unseen Andy

Giù la maschera! Andy Warhol oggetto tra gli oggetti di una mostra documentaria. Ma anche i Velvet Underground e la Factory. Alla Ono di Bologna, fino al 3 febbraio.

Fred McDarrah - Warhol & Brillo Boxes At Stable Gallery - 1964

È possibile svelare l’identità di Warhol, produttore seriale di artificio? Più di 85 scatti di autori come David McCabe e Anton Perich cercano di dare risposta a questa domanda. Istanti memorabili che hanno immortalato la Factory, costellata di star, colleghi, amici e amanti che come satelliti ruotavano attorno al perno di un sistema di cui Warhol, grazie al suo magnetismo, era il centro gravitazionale. O forse il burattinaio.

La mostra fa centro nell’anima di Warhol e nella sua poetica. Sotto le mentite spoglie della volontà documentaria, ciò che superficialmente etichettiamo come intimo, autentico e reale è solo l’ennesimo inganno. La vita è un perenne tableau vivant o il corrispettivo di quel fenomeno che oggi chiamiamo reality show: la finzione travestita da verità.

Leonardo Iuffrida

Bologna // fino al 3 febbraio 2012
All Tomorrow’s Parties. Andy Warhol, la Factory e i Velvet Underground
ONO ARTE CONTEMPORANEA
Via Santa Margherita 10
051 262465
[email protected]
www.onoarte.com


Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Leonardo Iuffrida
Leonardo Iuffrida ha conseguito con lode la laurea magistrale in Arti Visive presso l’Università di Bologna. Si interessa soprattutto degli intrecci tra arte e moda, in particolare attraverso il mezzo fotografico. Ha pubblicato i saggi Steven Klein. Lo sguardo provocante della fotografia di moda in Obiettivo Moda. Incursioni nella fotografia di moda contemporanea a cura di F. Muzzarelli (Bup 2010) e Neopop & Fashion. L’alba del nuovo millennio in Agatha Ruiz de la Prada loves Elio Fiorucci. Arte e moda dalla Pop al Neopop a cura di F. Fabbri e F. Muzzarelli (Silvana Editoriale 2011). Ha collaborato con Exibart, il bookazine internazionale Circus e il sito pittimmagine.com. Suoi scritti sono apparsi su Vogue Italia e L’Uomo Vogue in relazione ai contest promossi da Vogue.it. E’ direttore editoriale e autore dei testi di Nob - realnob.blogspot.com, blog di stile al maschile dedicato all’approfondimento degli immaginari di moda. E’ stato fashion editor per il video “Noble Note” realizzato per Z Zegna.