La Galleria dell’Accademia di Firenze lancia i suoi quiz su Instagram

Il museo fiorentino proporrà sulle storie del proprio profilo Instagram, ogni venerdì e a cadenza quindicinale, una serie di 3 quiz intorno alle opere delle proprie collezioni. Chi vuole mettersi alla prova?

1. Galleria dell'Accademia di Firenze - Tribuna. Courtesy Galleria dell'Accademia
1. Galleria dell'Accademia di Firenze - Tribuna. Courtesy Galleria dell'Accademia

Un’iniziativa concepita per Instagram con lo scopo di intrattenere il pubblico della rete attraverso quesiti che possano suscitare curiosità e testare le proprie conoscenze in ambito storico-artistico: I Quiz di #gafirenze è il titolo del nuovo progetto “web” ideato dalla Galleria dell’Accademia di Firenze, rivolto ai followers del museo e non solo. 

quiz instagram mockup
quiz instagram mockup

I QUIZ DELLA GALLERIA DELL’ACCADEMIA DI FIRENZE SU INSTAGRAM 

In cosa consiste il format I Quiz di #gafirenze? Ogni venerdì, a cadenza quindicinale, nella sezione “storie” di Instagram del profilo della Galleria, saranno pubblicati tre quiz che riguardano le opere conservate nel museo; le risposta a queste domande saranno poi nel pomeriggio dello stesso giorno. Un modo per divertirsi, “ripassare” storia dell’arte e, per quanto riguarda il museo, far conoscere le proprie collezioni al vasto pubblico, soprattutto quello dei più giovani avvezzo ai social network. “È stato creato anche l’hashtag ufficiale della Galleria dell’Accademia di Firenze, #gafirenze”, spiega la direttrice Cecilie Hollberg, anticipando inoltre una delle prossime iniziative digitali del museo: “vi invitiamo a utilizzarlo per documentare le vostre foto e il vostro punto di vista sulle collezioni della Galleria. Aspettiamo gli scatti più belli: alla fine di ogni mese selezioneremo il migliore e lo condivideremo sulla nostra pagina Instagram”. 

 

LA GALLERIA DELL’ACCADEMIA DI FIRENZE SUL WEB 

I Quiz di #gafirenze non è la prima iniziativa lanciata dalla Galleria dell’Accademia di Firenze sul web: lo scorso anno, il museo ha promosso Ricci ad Arte, contest che invitava appassionati e curiosi a inviare le proprie foto imitando le acconciature di alcuni busti scultorei custoditi all’interno del museo; e poi Chatta col David, chatbot che, attraverso l’intelligenza artificiale e alcuni meccanismi di machine learning, permette di avviare una chiacchierata digitale – la cui finestra è cliccabile dalla homepage del sito del museo – con il capolavoro di Michelangelo esposto negli spazi della Galleria. 

 

– Desirée Maida 

 

https://www.galleriaaccademiafirenze.it/ https://www.instagram.com/galleriaaccademiafirenze/ 

 

 

Eventi d'arte in corso a Firenze

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.