Nuovo allestimento per il Museo del Gioiello di Vicenza. Lo racconta ad Artribune la direttrice Alba Cappellieri

Inaugurato nel 2014 all’interno della straordinaria Basilica Palladiana di Vicenza, in due anni ha registrato 34mila visitatori

Museo del Gioiello, II Edizione, Basilica Palladiana, Vicenza
Museo del Gioiello, II Edizione, Basilica Palladiana, Vicenza

Obiettivo del museo è informare, divertire, ma soprattutto fare in modo che questo straordinario oggetto che è il gioiello possa aprirci nuove prospettive, nuovi punti di vista. Il visitatore avrà senz’altro un’altra idea del gioiello dopo aver visitato il nostro nuovo allestimento“. Con queste parole la curatrice e direttrice Alba Cappellieri introduce con Artribune il nuovo allestimento – in realtà denominato II^ Edizione 2017-2018 – del Museo del Gioiello, inaugurato nel 2014 all’interno della straordinaria Basilica Palladiana di Vicenza, dove in due anni ha registrato 34mila visitatori. Il primo museo in Italia e fra i pochi in tutto il mondo dedicati esclusivamente al gioiello: che ora si presenta con una nuova selezione curata da dieci esperti del gioiello e dell’arte provenienti da tutto il mondo, visibile al pubblico dal 17 dicembre.

Museo del Gioiello 2017 from Fiera di Vicenza S.p.A. on Vimeo.

400 GIOIELLI
Quest’anno ho scelto la Rosa dei Venti di Giampiero Bodino, perché rappresenta le due qualità essenziali del gioiello italiano, bellezza e manifattura”, continua la Cappellieri, entrando nel dettaglio del nuovo allestimento ricco di circa 400 gioielli selezionati in base alla sensibilità dei nuovi curatori di livello internazionale coinvolti. Da Glenn Adamson, Direttore del Museum of Arts and Design di New York, a Nicolas Bos, Presidente & CEO di Van Cleef & Arpels; dalla critica dell’arte e collezionista Helen Drutt English, all’antropologa Cristina Del Mare, dalla storica dell’arte Alessandra Possamai a Stefano Piaggi, Direttore Archivio Anna Piaggi; da Marco Romanelli, Architetto e Designer, alla storica dell’arte e autrice Paola Venturelli, al pluripremiato Designer Odo Fioravanti. Noi non abbiamo mancato la preview: ecco le immagini in anteprima…

Museo del Gioiello
Basilica Palladiana
Piazza Dei Signori – Vicenza
http://www.museodelgioiello.it/

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.