10 oggetti per gli amanti della creatività

Continuano a essere tempi eccezionali quelli che stiamo vivendo. E allora perché non divertirsi un po’ con oggetti di design che mescolano arte, cinema, tipografia e natura?

Dalla borsa per trasportare un pupazzo di neve alle sneaker con inserti in porcellana, dalla scacchiera ispirata a Keith Haring alle calze a tema Shining, una carrellata di oggetti per chi vuole sbizzarrirsi con la fantasia.

Valentina Tanni

1. L’INVERNO IN BORSA

Yuko Matsuzawa per Tsuchiya Kaban, Yukidaruma Bag

Un’elegante borsa nera, realizzata interamente a mano, progettata per trasportare un piccolo pupazzo di neve. È la strana proposta di Tsuchiya Kaban, marchio giapponese specializzato in lavorazione della pelle. L’accessorio, battezzato Yukidaruma Bag, nasce da un’idea dell’artigiana Yuko Matsuzawa e fa parte di una serie sperimentale che l’azienda ha inaugurato la scorsa estate con una buffa borsa porta-meloni. The fun of carrying (il divertimento di trasportare) vede protagonisti una serie di autori a cui viene chiesto di progettare una borsa il cui unico scopo è trasportare un singolo oggetto, qualsiasi esso sia, senza altre limitazioni.
Secondo l’autrice, la borsa porta-pupazzo è ispirata dal “sentimento che nasce dalla visione della prima neve dell’anno”, ma certamente è anche un pretesto per mettere in mostra una sorprendente abilità manuale. Matsuzawa è infatti protagonista di un video che accompagna il lancio, in cui mostra tutti i passaggi che portano al prodotto finito, dal disegno dei cartamodelli fino alle ultime rifiniture. Naturalmente, la borsa è waterproof e dotata di un rivestimento interno che isola e mantiene la temperatura, in modo da impedire all’omino di neve di sciogliersi durante il trasporto.

www.tsuchiya-kaban-global.com
Prezzo: su richiesta

2. UN FONT AL GIORNO

Typodarium 2021

Oggetto di culto per gli appassionati di grafica e tipografia, il Typodarium 2021 è un calendario che associa un font a ogni giorno dell’anno. 365 caratteri diversi per non perdere mai l’ispirazione e conoscere sempre nuovi autori. Dietro ogni foglio colorato ci sono infatti le informazioni sul font e sul suo designer.

www.slanted.de
Prezzo: 19.80 €

3. LA SCACCHIERA DI KEITH

La scacchiera Keith Haring

In vendita sullo store online del MoMA di New York, a un prezzo decisamente accessibile, si trova una scacchiera dedicata all’arte di Keith Haring. Ogni pezzo è ispirato dalle sue famose figure stilizzate e tutte le parti sono in legno laccato. Compresa nel kit anche una sacca in tela bianca con una stampa del famoso autoritratto del 1989.

https://store.moma.org
Prezzo: 38.95 €

4. VINO DA BRIVIDO

Ototo, Vino

Si chiama semplicemente Vino l’originale apribottiglie prodotto dal noto studio tedesco di design Ototo. In questa reinterpretazione di un oggetto classico, la vera sorpresa arriva al momento dell’apertura. Quando si alzano le due leve per sollevare il tappo, infatti, compaiono due eleganti ali da pipistrello.

www.ototodesign.com
Prezzo: 24.00 $

5. MAGRITTE IN MINIATURA

René Magritte in 3D

Negli ultimi anni le action figure dedicate a personaggi dell’arte e della cultura sono aumentate esponenzialmente, offrendo prodotti davvero per tutti i gusti. Questo esemplare che riproduce un famosissimo quadro di René Magritte ‒ l’uomo con la mela ‒ è sicuramente uno dei più riusciti. A differenza della tela, però, spostando il frutto troviamo un volto, quello dell’artista stesso.

www.todayisartday.com
Prezzo: 28.00 €

6. IL VASO INTELLIGENTE

Mu Design, Lua

Questo vaso “intelligente” è l’ideale per tutte le persone che fanno fatica a tenere in vita le piante in casa o sul terrazzo. Si chiama Lua e ha una serie di sensori integrati che misurano tutto, dall’esposizione alla luce all’umidità del terreno, comunicando poi tramite un display e una app lo stato di salute della pianta.

https://mu-design.lu
Prezzo: 56.00 $

7. LO STUDIO DI LILLIPUT

Lo studio in miniatura di Anavrin

Uno studio in miniatura completo di tutti i dettagli: libri, quadri, poltrone, lampade e scale. Nel kit si trovano tutti i materiali necessari per costruire la propria personale versione, assemblando in libertà (e con molta pazienza). Una volta completata l’opera, resta un soprammobile unico da sfoggiare in salotto.

https://byanavrin.com
Prezzo: 79.99 $

8. TUTTI PAZZI PER BABY YODA

Il Baby Yoda della serie The Mandalorian

Anche se il suo vero nome è Grogu, tutti gli amanti di Star Wars l’hanno affettuosamente ribattezzato Baby Yoda, eleggendolo a personaggio preferito della nuova serie The Mandalorian. Sul negozio online della Disney è disponibile questa versione animatronica, adorabile e controllabile a distanza.

www.shopdisney.com
Prezzo: 69.99 $

9. SHINING AI PIEDI

I calzini ispirati allo Shining di Stanley Kubrick

A un primo sguardo sembrano dei normali calzini bordeaux e arancioni. Ma qualsiasi cinefilo che si rispetti riconoscerebbe al volo l’iconica fantasia a losanghe, che riproduce quella della moquette dell’Overlook Hotel, scenario del capolavoro di Stanley Kubrick Shining.

www.sockaholic.com
Prezzo: 9.00 €

10. SNEAKERS E PORCELLANA

Le Adidas ZX8000 realizzate in collaborazione con Meissen

Più che un paio di scarpe da ginnastica, un pezzo da museo. Le Adidas ZX 8000 realizzate in collaborazione con Meissen sono interamente dipinte a mano e hanno anche degli inserti in vera porcellana. Sono state battute all’asta da Sotheby’s lo scorso dicembre e il ricavato è stato devoluto interamente al Brooklyn Museum di New York per la realizzazione di progetti inclusivi.

www.sothebys.com
Prezzo: 126.000 $

Articolo pubblicato su Artribune Magazine #58

Abbonati ad Artribune Magazine
Acquista la tua 
inserzione sul prossimo Artribune

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni è storica dell’arte, curatrice e docente; la sua ricerca è incentrata sul rapporto tra arte e tecnologia, con particolare attenzione alle culture del web. Insegna Digital Art al Politecnico di Milano e Culture Digitali alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Roma e Milano. Ha pubblicato “Random. Navigando contro mano, alla scoperta dell’arte in rete” (Link editions, 2011) e “Memestetica. Il settembre eterno dell’arte” (Nero, 2020).