Bergamo e i Maestri del Paesaggio. Le anticipazioni dell’edizione 2018

Si svolgerà a Bergamo come evento diffuso dal 6 al 23 settembre. Ecco tutte le novità e le anticipazioni del progetto dedicato al paesaggio

IMDP2013, ph. © Leonardo Tagliabue
IMDP2013, ph. © Leonardo Tagliabue

“Occuparsi di paesaggio significa pensare con responsabilità e visione al futuro, al benessere delle persone.” Con questa affermazione Giorgio Gori, sindaco di Bergamo introduce l’ottava edizione de I Maestri del Paesaggio. “Bergamo conferma il suo impegno di “Città del Paesaggio”: ospitando i più importanti esponenti di landscape internazionali, allestendo Piazza Vecchia come un meraviglioso giardino, attenta alla divulgazione didattica indirizzata alle nuove generazioni, aprendo tanti luoghi grazie a una straordinaria partecipazione cittadina, accogliendo il pubblico dall’Italia e dal mondo. Plant Landscape, il tema della nuova edizione de I Maestri del Paesaggio, corona l’idea dell’incontro tra natura ed esseri umani, tra tradizione e innovazione, oltre a confermare la vocazione del territorio bergamasco tanto ricco di varietà e specie”.

IMDP, ph. © Matteo Bonaldi
IMDP, ph. © Matteo Bonaldi

IL CALENDARIO

I Maestri del Paesaggio, quest’anno si diffonderanno per la città lombarda dal 6 al 23 settembre, tra natura, bellezza e progettazione. La manifestazione ha annunciato il proprio calendario en plein air, una programmazione dedicata all’architettura del paesaggio e all’outdoor design che mette in dialogo la città, al centro del suo territorio. Tra istituzioni, luoghi, aziende ed esercizi commerciali diversissimi permetterà di riscoprire luoghi inusuali ed insoliti di Bergamo, attraverso appuntamenti, perlopiù gratuiti, tra conferenze, seminari, workshop, mostre, spettacoli, concorsi, degustazioni e laboratori. Dagli eventi #greenfood al #greeneye (concorsi fotografici) ai #greentour ai #greeneducational, al centro della programmazione c’è la serie di incontri dal titolo International Meeting of the Landscape and Garden a cui partecipano ogni anno i più importanti paesaggisti del mondo, e, infine, l’imperdibile scenografia della Green Square, reinterpretazione di Piazza Vecchia.

PIANTE INTERNAZIONALI

Per quanto riguarda l’International Meeting, quest’anno, dal 22 al 23 settembre al Teatro Sociale di Bergamo, verrà presentata un’edizione dedicata al Plant Landascape, uno sguardo sul mondo delle piante, sulla loro importanza, varietà e specie. I protagonisti saranno: Piet Oudolf (olandese che interpreterà l’impianto verde di Piazza Vecchia), Filippo Pizzoni, Atelier Le Balto (Germania), Louis Benech (Francia), Winy Maas (Paesi Bassi), Sandra Piesik (UK) e Bjarke Ingels (Danimarca). Tutti loro, attraverso tavole rotonde e interventi dedicati a interventi progettuali, racconteranno il paesaggio in un’ottica di valorizzazione delle caratteristiche e delle buone pratiche di territori locali e internazionali.

– Ginevra Bria

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. È specializzata in arte contemporanea latinoamericana.