glo by BAT Italia, tra design e tecnologia. A Torino una mostra interattiva in un palazzo del ‘700

La filosofia del nuovo prodotto a tabacco riscaldato di British American Tobacco Italia è raccontata, a Palazzo Saluzzo Paesana, attraverso gli ambienti immersivi ideati dallo studio torinese di progettazione Bellissimo

L'exhibition Guarda Avanti powered by GLO a Palazzo Saluzzo Paesana a Torino
L'exhibition Guarda Avanti powered by GLO a Palazzo Saluzzo Paesana a Torino

Torino, da sempre sinonimo di arte contemporanea, tecnologia e design, è stata scelta da British American Tobacco Italia – azienda leader nell’industria delle sigarette – come prima città italiana per il lancio di glo, l’innovativo dispositivo elettronico che scalda il tabacco senza bruciarlo. Un prodotto dal design elegante e innovativo che si potrà trovare nel primo glo Studio, uno spazio da 120 mq aperto in questi giorni in via Carlo Alberto: all’accoglienza ci sarà un androide dotato di intelligenza artificiale che interagirà con gli utenti in cerca di informazioni sul dispositivo e sul suo funzionamento.

L'exhibition Guarda Avanti powered by GLO a Palazzo Saluzzo Paesana a Torino
L’exhibition Guarda Avanti powered by GLO a Palazzo Saluzzo Paesana a Torino

IL PROGETTO

Per presentare al meglio il progetto, l’ufficio marketing di BAT Italia si è fatto promotore di una “Exhibition temporanea” dal titolo Guarda avanti, aperta al pubblico e gratuita, presso l’edificio settecentesco di Palazzo Saluzzo di Paesana, completamente rivisitato dallo studio torinese Bellissimo. “Il concept vuole rappresentare in forma artistica quello che è glo”, ha spiegato ad Artribune Luca Angiolillo, responsabile prodotti di nuova generazione di Bat. “All’interno del Palazzo, le diverse stanze vogliono esprimere i diversi aspetti che questo prodotto può offrire al consumatore. Sicuramente con un sorriso, perché il fatto che questo dispositivo produca dal 90% al 95% in meno di sostanze tossiche è una notizia positiva e questa leggerezza abbiamo cercato di trasmetterla tramite i curatori della mostra”. Bellissimo ha, così, ideato quattro ambienti immersivi e sensoriali per far scoprire ai visitatori, stanza dopo stanza, nuovi modi per Guardare Avanti: Joyful, Liberating, Bright, Inclusive. Il tutto all’interno di questa dimora storica nel centro della città, per creare un contrasto tra forme classiche e installazioni contemporanee in linea con la filosofia di glo “che si innesta all’interno dell’industria molto classica del tabacco”, ha continuato Angiolillo, “come un prodotto moderno e di design”.

Lo store glo Studio a Torino
Lo store glo Studio a Torino

GLI EVENTI

L’Exhibition ospiterà un calendario di incontri – fino al 14 aprile nella corte del Palazzo Saluzzo Paesana, allestito per la prima volta con una cupola trasparente di 9 metri – con alcuni tra i maggiori protagonisti contemporanei del mondo del cinema, della musica, del design, dell’arte digitale e dei nuovi trend che racconteranno il proprio personale sguardo verso il domani. Tra i nomi: Alessandro Borghi, Eleonora Carisi, Salvatore Aranzulla, Remidi Project. La partecipazione avviene tramite registrazione sul sito.

– Claudia Giraud

Evento correlato
Nome eventoGuarda Avanti powered by GLO
Vernissage07/04/2018
Duratadal 07/04/2018 al 14/04/2018
Generidesign, incontro - conferenza, new media
Spazio espositivoPALAZZO SALUZZO PAESANA
IndirizzoVia Bligny 2 - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).