Osservatorio Salone. Le installazioni

Oltre ai progetti, ciò che forse rimane più impresso nel ricordo delle precedenti edizioni della design week milanese – specialmente per i non addetti ai lavori – è la spettacolarità delle installazioni. Da Tortona a Porta Venezia, da Lambrate a Centrale, ecco una selezione di quelle imperdibili.

1. GODOT

Godot, Pasta al nero di seppia

Reduce dal successo dell’Affordable Art Fair, l’artista e navigatore Godot è in mostra a The Small con un percorso che esplora i molteplici aspetti del suo lavoro. Nel piano sotterraneo dello spazio nato dall’ingegno creativo del designer Giancarlo Petriglia trovano spazio una serie di sculture assemblate con oggetti usurati e inutilizzati.

Via Paganini 3
www.thesmall.it

2. LAMBERT KAMPS

Lambert Kamps, Tube Lamp Clock

Per la Design Week 2017 Ventura Lambrate raddoppia e dà vita a Ventura Centrale: i magazzini dismessi in via Ferrante Aporti accolgono progetti e installazioni di designer da tutto il mondo, come quella di Luca Nichetto e Ben Gorham per Salviati. Ma il distretto in cui tutto è nato, la zona di via Ventura, non è da meno. Tra le tante iniziative c’è il Tube Lamp Clock di Lambert Kamps, una serie di lampade mobili per un grande orologio che, ancor prima di segnare l’ora esatta, si trasforma in esperienza.

Via Ferrante Aporti 19
Via Privata Oslavia 1
www.venturaprojects.com

3. STUDIO DARK

Studio dArk, dArk Cube

Gli architetti e designer Cristian Russo e Marco Pietro Ricci, fondatori dello Studio dArk, presentano nel distretto di Ventura Lambrate il loro dArk Cube, un’opera che, nella volontà di valorizzare la linea Lighting e Airblade del brand inglese Dyson, materializza in una forma cubica attraversata dal buio la purezza di una lama di luce.

Via Ventura 15
www.darkstudio.it

4. IQOS PATHFINDER PROJECT E QUAYOLA

Quayola, Jardins d’Été. IQOS Pathfinder Project

IQOS Pathfinder Project, piattaforma culturale globale che sostiene i migliori talenti creativi, è presente in Foro Bonaparte 50 con il progetto IQOS Embassy e in Ventura Centrale, all’altezza di via Ferrante Aporti 11, con Passages by Panter&Tourron. In Zona Tortona, presso l’Opificio 31, si può invece osservare l’installazione Jardins d’Été dell’artista Quayola, una serie di digital video paintings in ultra-high-definition ispirati all’Impressionismo francese e alle ultime opere di Monet.

Foro Bonaparte 50
Via Ferrante Aporti 11
Via Tortona 31
www.iqos.it

Simone Zeni

Articolo pubblicato su Artribune Magazine #36 – Speciale Design

Abbonati ad Artribune Magazine
Acquista la tua inserzione sul prossimo Artribune

Dati correlati
Spazi espositiviIQOS EMBASSY MILANO, VENTURA PROJECTS, THE SMALL
Indirizzo
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Simone Zeni
Giornalista di lifestyle, è senior web editor di Fine Dining Lovers. Attualmente, oltre che con Artribune, collabora con Wu Magazine, Club Milano e Wired. Tra le mostre a cui ha lavorato: Da Fuori (Castello Sforzesco, Vigevano, 2015), Pneuma03 (PlasMa, Milano, 2015), Etonne-moi (PlasMa, Milano, 2015), Inside (PlasMa, Milano, 2016), Pasta al Nero di Seppia Reloaded (The Small, Milano, 2017), P.A.R.T.Y. (Spazio Kryptos, Milano, 2018).