Giornate FAI d’Autunno 2018. Itinerario in Italia in 7 tappe

Sabato 13 e domenica 14 ottobre torna l’evento realizzato dai Gruppi FAI Giovani, con 660 luoghi aperti in 250 città italiane. Da Nord a Sud ecco 7 itinerari, dai Murazzi di Torino al Faro di Portofino, fino alla Napoli ipogea

Sabato 13 ottobre e domenica 14 ottobre 2018 in 250 città di tutta Italia tornerà l’appuntamento con Giornate FAI d’Autunno, evento realizzato dai volontari dei Gruppi FAI Giovani a sostegno della campagna di raccolta fondi Ricordati di salvare l’Italia, attiva dal 1° al 31 ottobre. Con oltre 600 aperture, tra cui quella eccezionale dello Studio di Consulenza Legale Negri Clementi, uno dei primi in Italia ad avere un dipartimento specifico dedicato all’Arte, sarà un weekend all’insegna di 150 itinerari tematici e visite speciali, sotto la guida dei giovani del Fondo Ambiente Italiano. Grazie a questa due giorni, infatti, molti luoghi di cultura solitamente chiusi – palazzi, chiese, castelli, aree archeologiche, giardini, architetture industriali, botteghe artigiane, musei, fari ma anche interi quartieri e borghi – apriranno le loro porte ai tanti visitatori con un contributo libero. Da Nord a Sud, ecco un percorso in 7 tappe…

– Claudia Giraud

www.giornatefai.it

1. COLLEZIONE D’ARTE DELLO STUDIO LEGALE NEGRI CLEMENTI A MILANO

Ingresso Negri-Clementi STudio Legale

A Milano sarà possibile visitare la collezione d’arte dello Studio di Consulenza Legale Negri Clementi: un luogo unico, fino ad ora mai aperto al pubblico, che ha sede in un palazzo settecentesco nel cuore del quadrilatero della moda. Lo Studio Legale è nato nel 2011, dopo più di 50 anni di esperienza nel diritto d’impresa, per volontà dell’Avvocato Gianfranco Negri-Clementi – il primo giurista ad aver unito la sua passione per l’arte al mondo della giurisprudenza, nonché mecenate per numerosi artisti e gallerie – ed è oggi il più importante studio legale di Diritto dell’Arte italiano. La sua collezione, esposta all’interno di sale riunioni, uffici, corridoi, negli spazi comuni ed esterni e visitabile eccezionalmente durante le Giornate FAI d’Autunno, ospita opere che vanno da Bonalumi, Schifano, Dalì, Man Ray, Pomodoro fino alla modernissima Cracking Art, oltre a libri d’artista e a oggetti di design di Ponti, Sottsass, Mondino e altri.

Studio Legale Negri Clementi
Via Bigli, 2, 20121 Milano
www.negri-clementi.it/it/home-3

2. PALAZZO EDISON A MILANO

Milano- Palazzo Edison, particolare vetrata

Sempre a Milano, tra le aperture c’è anche quella di Palazzo Edison, progettato nel 1892 dall’architetto Enrico Combi, che sorprende per la ricchezza dei suoi interni dove si possono ammirare splendidi pavimenti di marmo, preziose decorazioni, statue e due straordinarie vetrate a forma di cupola, tra le più grandi del mondo.

Palazzo Edison
Foro Buonaparte, 31, 20121 Milano

3. PALAZZO DELL’AERONAUTICA A ROMA

Roma, Palazzo dell’Aeronautica

A Roma grazie all’itinerario Sali a bordo. Viaggio nella modernità del Novecento sarà visitabile, tra gli altri, il Palazzo dell’Aeronautica, costruito tra il 1929 e il 1931 per volontà di Italo Balbo, che ben rappresenta l’architettura di regime e allo stesso tempo stupisce per un’organizzazione degli spazi interni e per soluzioni tecnologiche avveniristici per l’epoca.

Palazzo dell’Aeronautica
Viale dell’Università, 4, 00185 Roma

4. GIARDINO DI BABUK A NAPOLI

Napoli, Giardino e ipogeo di Babuk – Foto Renato Esposito, controluce © FAI – Fondo Ambiente Italiano

A Napoli l’itinerario Saglienn’pe l’Arena  toccherà alcuni luoghi a valle della collina di Capodimonte, tra cui il Giardino di Babuk, un angolo incantato e misterioso della città, che custodisce fiori, fontane, affreschi, alberi secolari e un profondo ipogeo utilizzato per estrarre tufo, poi rifunzionalizzato come cisterna d’acqua e, durante l’ultimo conflitto mondiale, come rifugio antiaereo.

Giardino di Babuk
Via Giuseppe Piazzi, 16, 80137 Napoli

5. I MURAZZI A TORINO

Murazzi, Di Francofranco56 – Opera propria, Pubblico dominio, fonte Wikipedia

A Torino verrà proposto un percorso lungo le acque del fiume Po, dai Murazzi, gli imponenti argini costruiti a partire dalla seconda metà XIX secolo per preservare la città dalle piene del fiume, alle più antiche società canottieri di Torino, normalmente riservate ai soci.

I Murazzi
Via Murazzi del Po, Torino

6. IL FARO DI PORTOFINO

Portofino (GE), Faro

Il Faro di Portofino, costruito nel 1870 e tornato di recente a vivere dopo un lungo abbandono grazie all’arrivo del nuovo guardiano, sarà eccezionalmente visitabile solo dagli iscritti FAI o da chi si iscrive in loco.

Faro di Portofino
16034 Portofino (GE)

7. CASA MASIERI A VENEZIA

Venezia, Casa Masieri Foto Maurizio Frisoli © FAI – Fondo Ambiente Italiano

A Venezia tra i beni visitabili c’è Casa Masieri, per la cui progettazione fu incaricato inizialmente Frank Lloyd Wright – il cui progetto nel 1955 venne ufficialmente respinto dalla commissione edilizia della Municipalità di Venezia – e poi, anni più tardi, l’architetto veneziano Carlo Scarpa. Anche questo luogo è visitabile solo dagli iscritti FAI o da chi si iscrive in loco.

Casa Masieri
Calle Marlona, 30123 Venezia

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).