Sotheby’s annuncia asta di capolavori di Picasso a Las Vegas: 100 milioni di dollari in vista?

Sotheby’s mette all’asta 11 opere di Pablo Picasso per conto della compagnia alberghiera MGM Resorts. L’asta si terrà all’Hotel Bellagio di Las Vegas: è la prima volta che un simile evento si svolge fuori dalla sede newyorkese della casa d’aste

Pablo Picasso, Nature morte aux fleurs et au compotier
Pablo Picasso, Nature morte aux fleurs et au compotier

Il 23 ottobre 2021 avrà luogo un’asta interamente dedicata all’artista dai molteplici volti e stili, Pablo Picasso (Malaga, 1881 – Mougins, 1973). La catena alberghiera americana MGM Resorts ha infatti deciso di vendere un gruppo di opere dell’artista a Las Vegas, nell’ambito di un evento serale organizzata da Sotheby’s e trasmessa in diretta dall’Hotel Bellagio. Il resort dalla facciata iconica è stato ideato dal tycoon dei casinò Steve Wynn che, innamoratosi del Lago di Como, ha deciso di ispirarsi al Grand Hotel Villa Serbelloni per la struttura losangelina.

Pablo Picasso, Nature morte au panier de fruits et aux fleurs
Pablo Picasso, Nature morte au panier de fruits et aux fleurs

L’ASTA DI SOTHEBY’S: LE OPERE DI PICASSO 

Le 11 opere del poliedrico e prolifico artista potrebbero raggiungere un valore complessivo di 100 milioni di dollari. Si ricorda, peraltro, l’accanita battaglia di ben 19 minuti, durante l’asta dell’11 maggio 2021 di Christie’s a New York, per aggiudicarsi il dipinto Donna seduta vicino a una finestra (Marie-Thérèse) che, partendo da una pre-stima di 55 milioni, ha raggiunto la cifra record di 103,4 milioni di dollari. Cosa aspettarsi questa volta? Uno dei pezzi più promettenti in asta è il ritratto della prima musa Marie-Thérèse Walter, Femme au béret rouge-orange (1938) stimato dai 20 ai 30 milioni di dollari. È l’ultimo dipinto di Picasso che cattura la donna, i suoi tratti arrotondati enfatizzati dalla tavolozza giallo-verde, prima che il suo volto venga eclissato da quello della fotografa Dora Maar. Questo lavoro è stato aggiudicato nel 1987 per 880.000 dollari, poi acquistato dall’imprenditore dei casinò e collezionista di punta Steven Wynn nel 1998. Da segnalare altri due grandi ritratti tardi: Homme et enfant (1969-70) e Buste d’homme (1969-70) che insieme dovrebbero raggiungere un valore di almeno 30 milioni di dollari. Entrambi furono inclusi nella retrospettiva del 1973 al Palazzo dei Papi di Avignone. La collezione include inoltre Nature morte au panier de fruits et aux fleurs (1942) stimata tra i 10 e i 15 milioni di dollari, opere su carta e creazioni sperimentali in ceramica, realizzate dal 1917 al 1969.

LA STRATEGIA DI MGM DIETRO L’ASTA DI PICASSO 

Secondo MGM, la vendita di questi importanti lotti seguirà una precisa finalità: rinvestire il profitto per ulteriori acquisizioni, riuscendo quindi a diversificare la collezione e “dare una voce maggiore agli artisti delle comunità sottorappresentate“, come ha dichiarato Ari Kastrati, chief hospitality officer della catena di resort di lusso. Le opere protagoniste della sale evening, invece, saranno portate in tour, prima presso la sede di York Avenue dal 7 al 12 settembre 2021, poi a Taipei e Hong Kong, per giungere infine alla galleria d’arte Bellagio. 

—Giorgia Basili

https://www.sothebys.com/en/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giorgia Basili
Giorgia Basili (Roma, 1992) è laureata in Scienze dei Beni Culturali con una tesi sulla Satira della Pittura di Salvator Rosa, che si snoda su un triplice interesse: letterario, artistico e iconologico. Si è spe-cializzata in Storia dell'Arte alla Sapienza con una tesi di Critica d'arte sul cinema di Pier Paolo Pasolini, letto attraverso la lente warburghiana della Pathosformel. Collabora con diverse riviste di settore prediligendo tematiche quali l’arte urbana e il teatro, la cultu-ra e l’arte contemporanea nelle sue molteplici sfaccettature e derive mediali. Affascinata dall’innesto del visivo con la letteratura, di tea-tro e mitologia, si dedica alla scrittura di poesie per esprimere la propria sensibilità e il proprio pensiero estetico-critico su ciò che la circonda.