Impressionisti, surrealisti e moderni. Record storico da Sotheby’s a Londra

Da Klimt a Picasso, un’asta memorabile, che regala emozioni (e milioni di sterline). Settimana da leoni per il mercato dell’arte

I quadri in asta
I quadri in asta

Da Sotheby’s, mercoledì 1 marzo 2017, all’asta serale Impressionist & Modern Art & Surrealist Art si è scritta la storia. È  l’asta che vede battere ogni record di vendita a Londra. Con un totale di 194,7m di sterline ($240,8m/€227,6) su una stima pre-asta di £150/188m, con un incremento del 108% in sterline (78,5% in USD) dall’equivalente dello scorso anno.

I LOTTI VENDUTI

Cinque lotti venduti oltre i 10 milioni di sterline, tra i quali a £56,1 milioni il paesaggio Bauerngarten di Klimt (record dell’artista per questa tipologia) e tre Picasso venduti per un totale  di £42,7 milioni, di cui 17 per Plant de Tomates.
La parte dedicata ai surrealisti ha visto come lotto più venduto Souvenir de voyage di René Magritte, battuto a 3,4 milioni di sterline. Il quinto lotto sopra i 10 milioni è stato Portrait of Baranowski di Amedeo Modigliani, arrivato a quota 16. Bilancio straordinario, che si somma ai successi di Christie’s del giorno prima.

-Mario Bucolo

www.sothebys.com
www.christies.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Mario Bucolo
Mario Bucolo è fotografo professionista (awards winners come si dice di chi ha ricevuto premi e riconoscimenti internazionali), pur amando definirsi ‘artigiano dell’immagine’, specializzato in architettura, landscape, viaggi. Catanese, vive e lavora a Londra da alcuni anni. Ma Mario Bucolo è anche un esperto in marketing, comunicazione, visibilità e social media prevalentemente per i musei e per il settore cultura, lavorando e presentando studi nel settore sin dal 1991, anche nel ruolo di co-fondatore dell'iniziativa Europea 'Medici Framework' e di editore del portale mondiale sui musei. Nel 2008 ha contribuito, come guest author, all'ultimo libro di Philip e Neil Kotler sul marketing per i musei con un capitolo su "Musei ed E-communication". Nel 2010 è stato candidato alla presidenza di ICOM Italia. Prima ancora, dal 1984, è stato tra i pionieri europei delle applicazioni multimediali interattive (kiosk, Laser disc, Cd-Rom etc).