Fiere d’autunno: a Parigi è tempo di FIAC, sono 12 le gallerie italiane presenti

La fiera francese d’arte contemporanea sarà ospitata nel nuovo padiglione provvisorio Grand Palais Éphémère in attesa della fine dei restauri del Grand Palais previsti per le Olimpiadi 2024

Cardi, FIAC 2019
Cardi, FIAC 2019

È tempo di tornare in presenza anche per la parigina FIAC, dopo lo stop forzato della pandemia. La Fiera Internazionale d’Arte Contemporanea occuperà dal 21 al 24 ottobre i nuovi spazi provvisori del Grand Palais Éphémère a Champ-de-Mars, oltre a quelli della Galerie Eiffel, e non quelli soliti del Grand Palais. Questo, storica sede dell’Expo del 1900, resta in ristrutturazione fino al 2024, anno in cui la capitale francese ospiterà i prossimi giochi olimpici. Le gallerie ospitate sono tra le più prestigiose del mondo, con nomi come Hauser & Wirth, Air de Paris, Gagosian, Marian Goodman, Pace e David Zwirner, arrivando a essere oltre 160 da 25 Paesi del mondo. Alle proposte di queste istituzioni dell’arte si aggiunge un fitto programma con della FIAC Hors les Murs, una selezione di sculture e installazioni esposte in luoghi emblematici della città (come il giardino delle Tuileries, Place Vendôme e il Musée Delacroix), e i FIAC Programs, che presentano un ciclo di performance delle Parades e uno di conferenze – le Conversation – per arricchire il dibattito sull’arte contemporanea a livello globale. La fiera fisica sarà arricchita dal ritorno di FIAC Online Viewing Rooms, powered by Artlogic, la cui edizione inaugurale è stata accolta con entusiasmo nel 2020, con una selezione di 50 gallerie che esporranno esclusivamente online.

fiac 2021, Parigi
fiac 2021, Parigi

LE GALLERIE ITALIANE DA FIAC

Fondata a Parigi nel 1974, FIAC, la Fiera Internazionale d’Arte Contemporanea, o Foire Internationale d’Art Contemporain, riunisce gallerie d’arte moderna e contemporanea. Tutti i media sono rappresentati: pittura, scultura, fotografia, installazioni, video, performance, design e arti digitali. Anche grazie a questa capillarità di media, sono molte le gallerie italiane presenti all’edizione di quest’anno, 12 in tutto: Alfonso Artiaco di Napoli, Cardi, ZERO… e Raffaella Cortese di Milano, Galleria Continua, che nasce a San Gimignano ma ha trovato posto a Pechino, l’Havana e San Paolo del Brasile per citarne tre, Massimo De Carlo, tra Milano e Hong Kong, Mazzoleni di Torino, P420 di Bologna, SpazioA di Pistoia, la fiorentina Tornabuoni ArtVistamare/Vistamarestudio tra Pescara e Milano e la milanese Martina Simeti, nel settore dedicato alle gallerie giovani. FIAC è molto attenta al futuro delle gallerie emergenti, e fornisce a 10 gallerie selezionate (inclusa l’italiana) un sostegno finanziario del 50% dei costi dello stand per contribuire alla loro partecipazione.

-Giulia Giaume

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Giaume
Amante della cultura in ogni sua forma, è divoratrice di libri, spettacoli, mostre e balletti. Laureata in Lettere Moderne, con una tesi sul Furioso, e in Scienze Storiche, indirizzo di Storia Contemporanea, ha frequentato l'VIII edizione del master di giornalismo Walter Tobagi. Collabora con diverse riviste su temi culturali, diritti civili e tutto ciò che è manifestazione della cultura umana, semplicemente perché non può farne a meno.