Art Basel Hong Kong 2020, svelate gallerie e sezioni dell’ottava edizione della fiera in Asia

La tappa asiatica del colosso fieristico svizzero in programma il prossimo marzo darà oltretutto il via a un programma di eventi dedicato al 50esimo anniversario dalla nascita della fiera

Art Basel Hong Kong
Art Basel Hong Kong

Sono 243 le gallerie che parteciperanno all’ottava edizione di Art Basel Hong Kong, tappa asiatica del colosso fieristico svizzero che si svolgerà dal 19 al 21 marzo 2020 al Convention and Exhibition Centre. Metà degli espositori partecipanti alla fiera provengono dall’Asia e dal Pacifico, dato questo che conferma come Art Basel HK punti soprattutto a promuovere e a far conoscere la scena artistica delle regioni asiatiche. Non mancano, naturalmente, gallerie provenienti da altri paesi del mondo, confermando ancora una volta come Hong Kong negli ultimi anni sia diventata uno degli “ombelichi del mondo” dell’arte contemporanea internazionale, terra di conquista e di nuovi mercati per i galleristar occidentali, che qui hanno deciso di aprire un loro avamposto: White Cube, Gagosian, Hauser & Wirth, Massimo De Carlo, David Zwirner e Pace Gallery, non a caso tutte presenze fisse di Art Basel HK e presenti anche a questa edizione della fiera.

ART BASEL HONG KONG 2020. LE SEZIONI 

Oltre alla Main Section, che vede la partecipazione di 197 gallerie (tra cui le italiane Alfonso Artiaco, Cardi Gallery, Galleria Continua, Massimo De Carlo, Galleria d’Arte Maggiore, Mazzoleni, Francesca Minini, Victoria Miro, Franco Noero, Lorcan O’Neill, Lia Rumma), particolare attenzione è riservata come ogni anno alla sezione Discovering, piattaforma dedicata agli artisti emergenti. Tra gli show in programma, segnaliamo il progetto dell’artista Leelee Chan intitolato Pallet in Repose (Resurfacer) alla Capsule Shanghai; la performance degli artisti Felix Bernstein e Gabe Rubin presso lo stand di David Lewis; la nuova installazione dell’artista inglese Flo Brooks al Project Native Informant.
Il focus Insights, che conterà 21 presentazioni, è dedicato agli artisti provenienti dall’Asia e dalle ragioni asiatiche del Pacifico. Tra le esposizioni in programma, la galleria Bank (Shanghai) renderà omaggio alla tradizione tessile cinese, mettendo in dialogo il lavoro di Shi Hui con il lavoro della sua insegnante Maryn Varbanov; la Jan Murphy Gallery presenterà le opere pittoriche di Sylvia Ken e Tjungkara Ken; Nova Contemporary dedicherà il proprio stand all’artista thailandese Chatchai Puipia; la Axel Vervoordt Gallery presenterà invece l’artista coreana Kimsooja. 

50 ANNI DI ART BASEL 

In occasione del suo 50esimo anniversario nel 2020, Art Basel presenterà – a partire da Hong Kong il prossimo marzo, proseguendo poi a Basilea a giugno e concludendo a Miami Beach a dicembre – un ambizioso progetto artistico internazionale, che sarà organizzato da un team di curatori con diversi background e prospettive culturali, sotto la direzione artistica del curatore berlinese Kasper König. La tappa di Hong Kong sarà curata da Christina Li, curatrice della Padiglione di Hong Kong alla 58a Biennale di Venezia 2019. Maggiori informazioni sul programma e sugli artisti di verranno rivelate nei prossimi mesi.

– Desirée Maida 

Hong Kong // dal 19 al 21 marzo 2020
Art Basel HK
Convention and Exhibition Centre
www.artbasel.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.