ArteFiera Bologna 2018, le novità della prossima edizione della rassegna

Svelate le gallerie che dal 2 al 5 febbraio 2018 esporranno a Bologna in occasione di ArteFiera, la fiera d’arte moderna e contemporanea diretta, per il secondo anno consecutivo, dal critico d’arte Angela Vettese. Un’edizione che pone i riflettori sull’arte italiana, che conferma la presenza di molti espositori tricolore e annuncia un convegno internazionale sul rapporto tra fiere e mostre.

ArteFiera
ArteFiera

A due mesi dall’opening, ecco che da Bologna giungono le prime anticipazioni su ArteFiera, la rassegna d’arte moderna e contemporanea che nel 2018, dal 2 al 5 febbraio, aprirà ad addetti ai lavori e al pubblico per la sua 42esima edizione. Diretta anche quest’anno da Angela Vettese, critico d’arte che lo scorso anno si è cimentata per la prima volta nella sua carriera nella direzione di una fiera, la rassegna bolognese ha appena rivelato i nomi delle gallerie che parteciperanno alla prossima edizione e le sezioni in cui essa sarà suddivisa. Con alcune – poche – novità in lista e molte conferme.

UNA FIERA “ITALIANA”

Lo scorso gennaio, in occasione della 41esima edizione di ArteFiera, la direttrice Angela Vettese aveva sottolineato come la priorità della fiera fosse quella di fare del suo essere italiana il suo punto di forza e soprattutto la sua cifra stilistica – dopotutto stiamo parlando della fiera d’arte più longeva d’Italia (è nata nel 1974) –, discostandosi dalla tentazione di emulare le grandi rassegne internazionali per tentare di rinnovarsi e stare al passo con la velocità dei tempi. Nonostante ArteFiera in Italia sia nota per essere una delle fiere più seguite dal pubblico e soprattutto una fiera in cui “si vende”, il suo essere “locale” e non “globale” è stato visto per anni come un punto debole, a confronto del mood più internazionale che caratterizza altre rassegne fieristiche italiane e straniere. Ma la nuova – e allo stesso tempo “vecchia” – vision della fiera sta in questo cambio di prospettiva, e si rinsalda anche nella nuova edizione che si appresta a partire: confermarsi come “fiera italiana”, che affonda le sue radici nel territorio e ne valorizza i suoi talenti.

Angela Vettese
Angela Vettese

LE GALLERIE E LE SEZIONI

Anche quest’anno la Main Section accoglierà il maggior numero di gallerie, tutte italiane tranne Voss di Düsseldorf e Contini Art UK di Londra. Non mancano, però le gallerie italiane con avamposti all’estero, come Galleria Continua (San Gimignano, Pechino, Les Loulins, L’Avana), Mazzoleni (Torino, Londra), Montoro12 (Roma, Bruxelles), Montrasio Arte (Monza, Milano, Innsbruck), Tornabuoni Arte (Firenze, Milano, Forte dei Marmi, Parigi, Londra). Alla sezione Solo Show parteciperanno le gallerie che proporranno al pubblico l’esposizione di un solo artista, e dopo la “prima volta” della scorsa edizione, torneranno nuovamente Nueva Vista, dedicata agli artisti emergenti, e Photo, approfondimento dedicato alla fotografia. Ritornerà anche il bookshop Printville, che inoltre proporrà edizioni rare non in vendita, oggetti di artigianato particolare e opere multiple di varia natura. Vivificheranno la passeggiata tra gli stand una serie di piccole personali riservate ad artisti di ogni generazione, un percorso denominato Modernity che racconterà l’approccio alla modernità. Rassegne cinematografiche e opere all’aperto costituiranno inoltre il contributo alla vivacità cittadina, nell’ambito della sezione Polis, che intende continuare la permeabilità tra ArteFiera e la città di Bologna.

Angela Vettese presenta Arte Fiera Bologna nel 2016
Angela Vettese presenta Arte Fiera Bologna nel 2016

LE NOVITÀ DELLA PROSSIMA EDIZIONE

La sezione Special Projects: Performing the Gallery, che fa il suo esordio in fiera, proporrà artisti che utilizzano come mezzi espressivi soprattutto il tempo, lo spazio e il corpo. Una sezione sarà poi dedicata all’idea di “prototipo”, inteso come anello saliente che conduce dalla produzione artistica pura alla  produzione industriale o di alto artigianato, nel contesto del cosiddetto Made in Italy e non solo. Ma la vera novità sarà il convegno internazionale Tra fiera e mostra – entre chien et loup, che rifletterà sulla differenza tra le due tipologie di esposizione e si propone di comprendere le differenze ma anche le vicinanze tra il mondo della committenza, che include il mercato e i suoi attori principali, e quello delle esposizioni non commerciali.

– Desirée Maida

www.artefiera.it

Main section + Arte Moderna
10 A.M. Art, Milano / Abc – Arte, Genova / Art Forum, Bologna / Artesilva, Seregno / Antonio Battaglia, Milano / Giampiero Biasutti, Torino / Biasutti & Biasutti, Torino / Flora Bigai, Pietrasanta / Giovanni Bonelli, Milano / Bonioniarte Reggio Emilia / Alessandra Bonomo, Roma / Boxart, Verona / Thomas Brambilla, Bergamo / C+N Canepaneri, Milano – Genova / Ca’ Di Fra’, Milano / Cardelli & Fontana, Sarzana / Alessandro Casciaro Bolzano / Antonella Cattani, Bolzano / Cinquantasei Bologna / Clivio, Parma – Milan / Colossibrescia / Contini, Venezia – Cortina D’ampezzo / Contini Art UK, London / Galleria Continua, San Gimignano – Beijing – Les Moulins – Habana / Copetti, Udine / Maurizio Corraini, Mantova / Lara e Rino Costa, Valenza / De’foscherari, Bologna / Paolo Maria Deanesi, Trento / Dellupi, Milano / Costa Deniarte, Roma / Umberto Di Marino, Napoli / Di Paolo, Bologna / E3 Brescia /Eduardo Secci, Firenze / Eidos Immagini Contemporanee, Asti / Fabbrica Eos, Milano / FerrarinArte Legnago / Santo Ficara, Firenze / Forni, Bologna / Francesca Antonini, Rome / Galleria Dello Scudo, Verona / Frediano Farsetti, Firenze / Giraldi, Livorno / Granelli, Castiglioncello / Guastalla Centro Artelivorno / Studio Guastalla, Milano / Guidi&Schoen, Genova / Il Castello, Milano/ Il Chiostro, Saronno / Il Mappamondo, Milano / Il Ponte, Firenze / In ArcoTurin / Kanalidarte, Brescia / Labs, Bologna / Matteo Lampertico, Milano /L’ariete, Bologna / L’elefante, Treviso / Federico Luger (Fl Gallery), Milano/Maab, Milano – Padova / Marcolini, Forli / Marcorossi, Milano – Pietrasanta – Turin – Verona / Primo Marella, Milano / Marignana, Venezia / Anna Marra, Roma / Mazzoleni, London – Torino / Mazzoli, Modena / Menhir, Milano / Montoro 12, Roma- Brussels / Montrasio Arte / KMØ Monza – Milano – Innsbruck / Nuova Galleria Morone, Milano / Niccoli, Parma / Officine dell’Immagine, Milan / Open Art, Prato / Opere Scelte, Torino / P420, Bologna / Paci Contemporary, Brescia – Porto Cervo / Davidepaludetto, Torino / Nicola Pedana, Caserta / Poggiali, Firenze / Poleschi, Lucca – Pietrasanta / Progetto Arte Elm, Milan /Prometeogallery, Milan – Lucca / Proposte D’arte, Legnano / Punto Sull’arte, Varese / Raffaelli, Trento / RCM, Paris / Repetto, London / Michela Rizzo, Venezia / Rossovermiglioarte, Padova / Rubin, Milano / Russo, Roma / Federica Schiavo Gallery,  Milano – Roma / Six, Milano / Spazio Testoni, Bologna / Studio G7, Bologna / Studio Trisorio, Napoli / Studio Vigato, Alessandria / Tega, Milano / Tonelli, Milano – Porto Cervo /Torbandena, Trieste / Tornabuoni Arte, Firenze – Milano – Forte Dei Marmi – Paris – London / Mevannucci, Pistoia / Antonio Verolino, Modena / Paola Verrengia, Salerno / Vistamare, Pescara / Voss, Düsseldorf

Solo Show
Antigallery, Mestre / Armanda Gori, Prato – Pietrasanta / Artea, Milano/ Piero Atchugarry, Pueblo Garzón / Alessandro Bagnai, Foiano Della Chiana / Umberto Benappi, Turin / Brand New Gallery, Milano / Maurizio Caldirola, Monza / Studio D’arte Campaiola, Roma / Claudio Poleschi, Lucca / Cortesi, Milano – London – Lugano / Costantini, Milano / Dep Art, Milano / Ellebi, Cosenza / La Città- Projects, Verona / L’Incontro, Chiari / Metroquadro, Torino/Osart, Milano / Projectb, Milano / Res Publica, Torino/ Rizzutogallery, Palermo /Roccatre, Turin / Rossmut, Roma / Mimmo Scognamiglio, Milano / Silvano Lodi, Lugano / Luca Tommasi, Milano / Traffic, Bergamo / Z2O Sara Zanin, Roma

Nueva Vista
Gallery On The Move, Tirana / Mlz Art Dep, Trieste / Ncontemporary, Milano – London

Photo
29 Arts In Progress, Milano / Valeria Bella, Milano / Contrasto, Milano / Damiani, Bologna / Galleria 13, Reggio Emilia / Matèria, Roma / Metronom, Modena / MLB Maria Livia Brunelli, Ferrara – Porto Cervo / Romberg, Latina / Spazio Nuovo, Roma / Visionquest 4Rosso, Genoa / XXS aperto al contemporaneo, Palermo

Art magazines & publishing
Allemandi – Il Giornale Dell’arte, Torino / Artribune, Roma / Cairo Editore -Arte, Milano / Carla Bertola – Offerta Speciale, Torino / Flash Art, Milano / Segno, Pescara / Cibarte, Genova / Colophon, Belluno – Venezia / Gli Ori, Pistoia / Manfredi Edizioni, Imola  / Maretti Editore, San Marino / MB Arte e Libri, Milano

Printville
Ardengo, Roma / Colli Independent, Roma / Danilo Montanari, Ravenna / Edicola 518, Perugia / Leporello, Roma / Martincigh, Udine / Matria, Albavilla / S.T. Foto, Roma / Salvatore Lanteri, Milano

Dati correlati
CuratoreAngela Vettese
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.