Lavoro nell’arte: opportunità da Schermo dell’arte, Comune di Milano, AitArt

Un nuovo appuntamento con lo spazio Artribune Jobs, dedicato alle offerte di lavoro, ai bandi e alle opportunità nel mondo dell’arte. Ecco 5 proposte da tenere d’occhio

Continua il nostro impegno con Artribune Jobs, la rubrica dedicata alle offerte di lavoro nel mondo dell’arte, della fotografia, dell’architettura, del design, dei musei e della creatività in generale. In questo spazio diamo una breve panoramica degli ultimi bandi aperti recentemente in Italia o prossimi alla scadenza, e alle opportunità da cogliere al volo. Artribune Jobs è anche un gruppo Facebook che abbiamo aperto e che sta funzionando molto bene: vi invitiamo a iscrivervi per poter contribuire alla condivisione di bandi, concorsi, opportunità, spunti e offerte in ambito creativo. Intanto, ecco 5 proposte da tenere presente…

– Claudia Giraud 

ISCRIVITI AL GRUPPO ARTRIBUNE JOBS SU FACEBOOK

1. ARTISTS’ FILM ITALIA RECOVERY FUND – UN FONDO DA 25MILA EURO PER GIOVANI ARTISTI ITALIANI DEL VIDEO

Artists’ Film Italia Recovery Fund, progetto promosso dallo Schermo dell’arte

Anche i giovani artisti italiani avranno un fondo a loro dedicato. Si tratta di Artists’ Film Italia Recovery Fund, progetto promosso dallo Schermo dell’arte, ideato e curato da Leonardo Bigazzi, per sostenere la produzione di opere video originali, che si è finanziato tramite raccolta fondi. Questa si è conclusa con grande successo la settimana scorsa, raggiungendo in poco tempo la cifra 25mila euro: 225 donazioni di cui il 30% provenienti dall’estero e oltre 40 partner e istituzioni coinvolte. “Siamo davvero soddisfatti del risultato, non solo per l’importante cifra raggiunta che ci permetterà di sostenere la produzione di almeno 3 opere di artisti italiani, ma soprattutto per il modello di collaborazione trasversale tra istituzioni che il progetto ha generato”, commenta Bigazzi. “L’unico modo per reagire alla crisi è quello di fare realmente sistema, recuperando una dimensione solidale e meno individualista”. “Sono davvero orgoglioso che questa realtà fiorentina abbia raggiunto un risultato così importante che punta alla ripartenza e alla rinascita dell’arte e della cultura”, interviene l’Assessore alla Cultura del Comune di Firenze Tommaso Sacchi, “segno che lo Schermo dell’Arte ha conquistato la stima e la credibilità da parte delle istituzioni, delle fondazioni e di diversi collezionisti chiamati ad un atto di generosità importante per l’attraversamento di questa aspra crisi mondiale. Il Comune è al suo fianco per superare questo difficile momento”. Ora è online il bando pubblico che assegnerà i fondi a cui potranno partecipare tutti gli artisti italiani, o residenti in Italia, sotto i 35 anni che lavorano con il video. Agli artisti sarà richiesto di inviare una proposta per la produzione di un’opera originale. I progetti da finanziare saranno poi scelti da una giuria composta da Andrea Lissoni, Sarah Cosulich, Lorenzo Giusti, Lucrezia Calabrò Visconti e Leonardo Bigazzi. Un’edizione di ciascuna delle opere video prodotte sarà poi donata alla collezione permanente della GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo.

Scadenza: 7 luglio 2020
http://www.schermodellarte.org/artists-film-italia-recovery-fund/

2. OPERA VIVA BARRIERA DI MILANO – BANDO PER ARTISTI VISIVI

Torino, rotatoria di piazza Bottesini – Maïmouna Guerresi, Rubber Tire, First Lesson

Giunto alla sua sesta edizione, Opera Viva Barriera di Milano indice un concorso per artisti, con lo scopo di promuovere e valorizzare il territorio attraverso l’arte. Ideato da Alessandro Bulgini e curato da Christian Caliandro, il progetto di arte urbana promosso dalla fiera Flashback – l’arte è tutta contemporanea che vede un cartellone pubblicitario situato in Piazza Bottesini, nel quartiere “Barriera di Milano” di Torino, ospitare opere fotografiche di numerosi artisti contemporanei, lancia una call che prevede la selezione di 2 opere per: un manifesto-affissione 6 x 3 mt in piazza; un evento espositivo in occasione della manifestazione Flashback al Pala Alpitour di Torino, 5 – 8 novembre; l’inserimento nella pubblicazione annuale di Flashback. L’argomento scelto per questa sesta edizione di Opera Viva Barriera di Milano, il Manifesto è, come per la fiera, Ludens:gliartisti contemporanei di ogni nazionalità e senza limiti di età sono invitati a interpretare  questo tema che trae spunto dal gioco degli scacchi e in particolare dal racconto di fantascienza umoristica di Roger Zelazny La variante dell’Unicorno, in cui un ex giocatore errante di nome Martin si trova a giocare contro un unicorno, archetipo atemporale, una partita di scacchi che ha come posta la permanenza della razza umana sulla Terra. 

Scadenza: 15 luglio 2020
[email protected]
http://www.flashback.to.it/wp-content/uploads/2020/06/OPEN-CALL-OV.pdf 

3. AITART – CORSO ONLINE PER CURATORE DI ARCHIVI D’ARTISTA

Carol Rama nella sua casa studio. Foto Pino Dell’Aquila © Archivio Carol Rama, Torino

A causa della situazione di emergenza sanitaria e delle attuali restrizioni normative sui corsi frontali, AitArt – Associazione Italiana Archivi d’Artista ha sostituito la sesta edizione del corso per Curatore di Archivi d’Artista, che avrebbe dovuto svolgersi a maggio 2020 nella sede di Roma, con una versione online che vedrà il coinvolgimento di esperti e professionisti del settore, molti dei quali già docenti dell’ultima edizione del corso, che si è svolta a Milano lo scorso ottobre, con grande partecipazione di iscritti. Diretto da Alessandra Donati, il corso si svolgerà sulla piattaforma Google Meet nelle date 13-14-15-20-21 luglio 2020, dalle ore 9.00 alle 13.00, durante il quale proporrà un programma di studio interdisciplinare di temi e materie umanistico/storiche, giuridiche, tecniche, informatiche. Il tutto per favorire la formazione di una figura con specifiche competenze archivistiche, storico artistiche, ma anche legali per un’efficace tutela del diritto dell’autore e della circolazione dell’opera anche come bene culturale.

Scadenza: 6 luglio 2020
www.aitart.it 

4. 2 MILIONI DI EURO DEL COMUNE DI MILANO PER OPERATORI CULTURALI COLPITI DA QUARANTENA

Milano, Piazza Duomo, ph. Arbalete, fonte Wikipedia

2 milioni di euro per gli operatori culturali colpiti dalla quarantena: sono le risorse provenienti dal Fondo di Mutuo Soccorso che il Comune di Milano destinerà tramite bando al sostegno degli operatori che gestiscono servizi e attività culturali a favore della città. Dei tre settori di pertinenza, il più rilevante è quello che vuole finanziare “azioni pilota che operino per la progettazione culturale adottando principi di sostenibilità nell’utilizzo delle risorse, attraverso contenimento di costi, efficientamento delle spese, costruzione di reti di collaborazione”, si legge nel testo, “coinvolgimento delle diverse filiere culturali, animazione del territorio con particolare attenzione ad azioni che possono avere svolgimento immediato o comunque molto prossimo alla ripresa delle attività culturali, favorendo la relazione con contesti territoriali caratterizzati da fragilità e categorie di utenza più deboli”.

Scadenza: 3 luglio 2020
https://web.comune.milano.it/dseserver/webcity/garecontratti.nsf/WEBAll/8C2F8F23ADA50DE3C1258577004B512D?opendocument

5. CERCASI ADDETTI VENDITA BOOKSHOP BIENNALE VENEZIA

Biennale di Venezia. Ph. Desirée Maida

Il Gruppo Mondadori è alla ricerca di Addetti Vendita da inserire con contratto a tempo determinato in regime di part-time nei Bookshop che aprirà per la Biennale di Venezia (posticipata al 2022). Il candidato dovrà possedere una laurea in discipline umanistiche, Beni Culturali e indirizzi affini e avere 6 mesi di esperienza in realtà operanti nel settore del Retail. Le mansioni saranno quelle di: assistenza alla vendita dei prodotti del bookshop, gestione dei pagamenti, gestione assortimento e magazzino, allestimento/disallestimento bookshop.

Scadenza: 31 dicembre 2020
https://eizj.fa.em2.oraclecloud.com/hcmUI/CandidateExperience/it/sites/CX/requisitions/preview/39

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).