Artribune Jobs. La rubrica sul lavoro nell’arte: 5 opportunità da non perdere all’estero

Un nuovo appuntamento con la rubrica Artribune Jobs, dedicata alle offerte di lavoro, ai bandi e alle opportunità nel mondo dell’arte. Ecco 5 proposte da tenere d’occhio all’estero

Continua il nostro impegno con Artribune Jobs, la rubrica dedicata alle offerte di lavoro nel mondo dell’arte, della fotografia, dell’architettura, del design, dei musei e della creatività in generale. In questo spazio diamo una breve panoramica degli ultimi bandi aperti recentemente all’estero o prossimi alla scadenza, e alle opportunità da cogliere al volo. Ecco 5 proposte da non perdere…

– Claudia Giraud

1. KIOSK, CENTRO D’ARTE DI GENT CERCA UN CURATORE

Latifa Echakhch, Falling, lovely and beautiful, 2018. Photo Tom Callemin

Dalla sua nascita, avvenuta oltre dieci anni fa a Gent, KIOSK continua a presentare un programma espositivo unico, incentrato sul carattere eccezionale dello spazio che sorge in un elegante edificio neogotico, un tempo ospedale. Ora, questo spazio espositivo nato dall’unione delle forze dell’organizzazione no-profit Kunstensite vzw e della scuola d’arte KASK & Conservatory, è alla ricerca di un nuovo curatore, responsabile della direzione, nonché degli aspetti finanziari e della realizzazione dei progetti e delle mostre, circa quattro all’anno, con opere di artisti nazionali e internazionali. Il lavoro è a tempo pieno, con inizio a partire dal 15 maggio 2020, con possibilità di proroga. È richiesta la conoscenza dell’olandese.

Scadenza: 21 febbraio 2020

[email protected]

http://www.kioskgallery.be/en/about

 

2. THE LIGHT OBSERVER MAGAZINE – OPEN CALL PER ARTISTI EMERGENTI

The light observer magazine ( thelightobserver) • Foto e video di Instagram

Editions De L’observeur è una casa editrice con sede in Francia. Creata nel 2019 da un team di fotografi e designer per presentare interessanti progetti legati alla luce, pubblica anche la rivista The Light Observer, dedicata all’arte e alla fotografia. In occasione del lancio del suo secondo numero, è stata creata una open call per artisti emergenti che vogliono vedere il proprio lavoro pubblicato sotto forma di fanzine o fotolibro.

Scadenza: 30 marzo 2020

[email protected]

https://www.thelightobserver.com/open-call

 

3. PRAGUE PHOTO FESTIVAL 2020 – BANDO PER AMATORI E FOTOGRAFI PROFESSIONISTI

Praga photo 2020

Il Centro Sperimentale di Fotografia – Adams (C.S.F. Adams) bandisce una call for entry per fotografi italiani e non che vogliano mostrare il loro progetto fotografico presso il festival internazionale Prague Photo. Giunto alla sua tredicesima edizione si svolgerà a Praga la terza settimana di aprile 2020. La partecipazione è aperta a tutti fotografi amatori e professionisti e il tema della call è libero.

Scadenza: 15 marzo 2020

www.csfadams.it

4. PHMUSEUM 2020 PHOTOGRAPHY GRANT: PREMI DI FOTOGRAFIA E VISUAL STORYTELLING

4PHmuseum 2020 Photography Grant

È aperta la call del PHmuseum 2020 Photography Grant, uno dei premi di fotografia e visual storytelling tra i più importanti a livello internazionale, nato da un gruppo indipendente di imprenditori, fotografi e giornalisti di tutto il mondo. Il PHmuseum 2020 Photography Grant premia i progetti finalisti con premi in denaro (1° premio 7mila euro; 2° premio 3.500 euro; 3° premio 1.200 euro; New Generation prize 2.300 euro), didattica, pubblicazioni online e con la partecipazione a festival internazionali, tra cui il Jakarta International Photo Festival e il Cortona On The Move: nel corso di quest’ultima manifestazione saranno proiettati i lavori vincitori e quelli premiati con la menzione d’onore. La giuria è composta da Anna-Kaisa Rastenberger, Azu Nwagbogu, Roderick van der Lee e Tanya Habjouqa.

Scadenza: 21 febbraio 2020

https://phmuseum.com/grants/2020

 

5. PROGETTO CREART – OPEN CALL PER RESIDENZA ARTISTICA A KAUNAS, LITUANIA

Progetto CreArt – Rete di città per la creazione artistica a Kaunas

Kaunas, in Lituania, invita 4 artisti visivi (pittori, fotografi, o video maker) della rete CreArt a lavorare in residenza per un mese nella città lituana nel periodo dal 22 aprile al 22 maggio 2020. Si possono candidare gli artisti nati o residenti in una delle città partner di CreArt. Rete di città per la creazione artistica, un partenariato composto da 12 città medio piccole di 9 paesi europei  (Valladolid – ES, Genova – IT, Liverpool – UK, Clermont – Ferrand and Rouen – FR, Zagreb – HR, Kaunas – LT, Lublin and Katowice – PL, Aveiro – PT, Skopje – MK) con una grande esperienza nel coordinamento di programmi culturali nel campo dell’arte contemporanea.

Scadenza: 28 febbraio 2020

https://creart2-eu.org/open-calls/artist-in-residence-in-kaunas-lithuania-spring-2020

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).