Intelligenza artificiale e periferie. Dal Ministero dei Beni Culturali parte il digitale in Italia

Prima edizione del bando periferiA Intelligente, un’iniziativa della Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del Ministero dei Beni Culturali per la riqualificazione attraverso l’uso creativo della tecnologia

Periferia Intelligente

Arte, smart city e intelligenza artificiale. Prosegue anche nella nuova legislatura, ma nel solco delle nuove tecnologie applicate alla creatività, il piano di investimenti per lo sviluppo e la valorizzazione delle periferie. La Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane (DGAAP) diretta da Federica Galloni ha appena lanciato, infatti, il bando periferiA Intelligente, volto a premiare un progetto che promuova la sperimentazione e l’innovazione nell’ambito della creatività contemporanea, finalizzato alla rigenerazione di aree urbane periferiche, o disfunzionali, tramite il ricorso a tecnologie di intelligenza artificiale.

I DENARI A DISPOSIZIONE

Il finanziamento ammonta a 50mila euro (di molto ridimensionato rispetto alle risorse per i precedenti bandi, che andranno, però questa volta, tutte a un unico progetto) e va ad aggiungersi a oltre 1 milione di euro utilizzato, finora, per progetti legati alle zone marginali del Paese: 600mila euro al bando Prendi Parte! Agire e pensare creativo, per il finanziamento di progetti culturali per la realizzazione di attività creative nelle aree caratterizzate da situazioni di marginalità economica e sociale; 200mila euro a Cineperiferie, per il finanziamento di progetti che contribuiscano alla conoscenza dei paesaggi periferici in Italia per valorizzarne le culture; e, infine, 205mila euro al Premio Creative Living Lab, volto a diffondere metodologie destinate alla comunità e a sensibilizzare i cittadini sui temi, le forme e la realizzazione di micro-progetti di riqualificazione territoriale.

SOSTIENE IL MIBACT

Con questa iniziativa si consolida ulteriormente l’impegno del MiBACT”, ha dichiarato il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Alberto Bonisoli, “che sta mettendo a disposizione fondi per un totale di oltre 1 milione di euro, attraverso iniziative attente all’aspetto culturale e innovativo dei processi di riqualificazione urbana come ad esempio PRENDI PARTE! Agire e pensare creativo o Premio CREATIVE LIVING LAB”. Il bando è rivolto a soggetti pubblici o privati senza scopo di lucro, attivi nell’ambito delle nuove tecnologie, eventualmente in associazione con realtà operanti nei settori della creatività contemporanea e/o della rigenerazione urbana. Il progetto di riqualificazione urbana, per ottenere la vittoria, dovrà avvalersi della collaborazione di artisti, designer, architetti, o professionalità creative in campo tecnologico e dovrà basarsi sullo studio di  dati e metadati prodotti dalla comunità residente “che saranno utilizzati da strumenti di intelligenza artificiale – come algoritmi di learning e reti neurali (artificial neural network) – allo scopo di migliorare le situazioni più critiche”, si legge nel testo del bando.

COME FUNZIONA

Il progetto sarà poi realizzato concretamente in una specifica area urbana, compresa nei territori delle 14 città metropolitane d’Italia, costituendo un modello esemplare da esportare in altri contesti. “Creatività e tecnologia costituiscono fattori vincenti per la riqualificazione delle periferie urbane”, ha concluso Bonisoli. “L’integrazione dei rispettivi linguaggi permette di sviluppare modelli innovativi per il miglioramento della qualità della vita di chi risiede nei territori marginali”. C’è tempo fino al 14 settembre 2018 per partecipare al bando.

-Claudia Giraud

http://jobs.artribune.com/competitions/bando-periferia-intelligente/2723.php

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).