Vincenzo Agnetti – NEG: suonare le pause

Bologna - 07/05/2021 : 13/06/2021

Il progetto è dedicato a una delle figure più importanti dell’arte italiana del secondo Novecento e costruito intorno alla riscoperta di un’opera a lungo scomparsa e presentata al pubblico per la prima volta in assoluto: il NEG.

Informazioni

  • Luogo: PADIGLIONE DELL'ESPRIT NOUVEAU DI LE CORBUSIER
  • Indirizzo: piazza Costituzione 11 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 07/05/2021 - al 13/06/2021
  • Vernissage: 07/05/2021 ore 11.30 su invito
  • Autori: Vincenzo Agnetti
  • Curatori: Luca Cerizza
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Patrocini: Mostra promossa da Istituzione Bologna Musei | MAMbo - Museo d’Arte Moderna di Bologna In collaborazione con Archivio Vincenzo Agnetti e Standards Partner Banca di Bologna

Comunicato stampa

Concepito e brevettato da Vincenzo Agnetti (Milano, 1926-1981), e poi costruito in collaborazione con la nota azienda di elettronica Brionvega nel 1970, il NEG venne utilizzato per la realizzazione di una sola opera (Vobulazione e Bieloquenza NEG, 1970, in collaborazione con Gianni Colombo), e andò perduto dopo la morte dell’artista. Solo nel 2019 l’Archivio Vincenzo Agnetti, in collaborazione con l’azienda Recipient.cc di Milano, lo ha ricostruito attenendosi fedelmente al brevetto originale e utilizzando componenti d’epoca