Tullio Pericoli – I paesaggi

Rovereto - 09/05/2014 : 08/06/2014

Onirici, posti al di fuori dello spazio e del tempo, talvolta surreali e astratti, altre volte piu' realistici. Disegni e dipinti che racchiudono una vita di esperienze creative intorno a luoghi della geografia e dell'anima.

Informazioni

  • Luogo: MART MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA DI TRENTO E ROVERETO
  • Indirizzo: Corso Angelo Bettini 43 - Rovereto - Trentino-Alto Adige
  • Quando: dal 09/05/2014 - al 08/06/2014
  • Vernissage: 09/05/2014 ore 18
  • Autori: Tullio Pericoli
  • Curatori: Claudio Cerritelli
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Martedì - Domenica 10.00 - 18.00 Venerdì 10.00 - 21.00 Lunedì chiuso Aperto a Pasqua e Pasquetta, 25 aprile e 1 maggio La biglietteria chiude mezz'ora prima della chiusura del Museo
  • Biglietti: Intero: 11 € Ridotto: 7 € Hanno diritto al ridotto: visitatori dai 15 ai 26 anni di età; dai 65 anni di età; gruppi di visitatori di almeno 15 persone; soci o tesserati di enti convenzionati con il Museo; possessori di biglietto ferroviario per Trento o Rovereto convalidato e possessori di Carta Freccia Trenitali Biglietto famiglia: 22 € Biglietto unico 3 sedi: Intero 13 € – Ridotto 9 € Ingresso gratuito: ragazzi fino a 14 anni, Mart Membership e scolaresche

Comunicato stampa

"Quelli di Tullio Pericoli sono paesaggi altamente soggettivizzati […] Alludono a una grammatura del vivere, a un modo di intendere il paesaggio che fu il potente riflesso di quegli uomini e del loro costruire una società una cultura"
Salvatore Settis

In contemporanea con “Perduti nel paesaggio/Lost in Landscape” la grande esposizione allestita al secondo piano, il Mart inaugura “I paesaggi” preziosa personale di Tullio Pericoli, a cura di Claudio Cerritelli


“I paesaggi” che hanno recentemente dato vita all’omonimo libro pubblicato da Adelphi, divengono ora una mostra, un viaggio attraverso un nucleo di opere selezionate che celebrano i quarant’anni dell’attività artistica di Pericoli.

Disegni e dipinti, la maggior parte dei quali mai esposti prima d’ora, racchiudono una vita di esperienze creative intorno a luoghi della geografia e dell’anima e sono dedicati, scrive l’artista marchigiano, «alla luce, ai colori, alla natura e alle forme della mia terra natale».
Onirici, posti al di fuori dello spazio e del tempo, talvolta surreali e astratti, altre volte più realistici e fisici, i paesaggi di Pericoli costruiscono la narrazione dell’attività di un intellettuale del nostro tempo il cui sguardo metamorfico è tanto riconoscibile quando indecifrabile.
La dimensione naturalistica e quella astratta si intrecciano e si sovrappongono di continuo, il paesaggio diventa tale non nello sguardo di chi lo contempla ma nella sua restituzione soggettiva al nostro sguardo.

La mostra “I paesaggi”, oltre a inserirsi nell’indagine dedicata al Paesaggio dal Mart, conferma il legame con il MAG di Riva del Garda che ospita in questo momento la mostra “Lo sguardo di Tullio Pericoli sul paesaggio dell’Alto Garda” ancora a cura di Claudio Cerritelli (22 marzo – 2 novembre 2014)

In occasione dell'inaugurazione della personale al Mart, l'artista Tullio Pericoli dialogherà con il curatore della mostra Claudio Cerritelli e la curatrice del Mart Alessandra Tiddia.
Partendo dalle opere esposte al Mart, dalla parallela mostra in corso al MAG, Museo Alto Garda e dalle recenti pubblicazioni di Adelphi edizioni, "I Paesaggi" e "Pensieri della mano", l'artista parlerà di sé e del suo lavoro.
Il pubblico è invitato a partecipare alla conversazione, in un dialogo che sarà quindi occasione di approfondimento informale. Un'opportunità eccezionale per un faccia a faccia con uno degli artisti italiani più amati e conosciuti.