Tony Fiorentino – Shadows

Bari - 06/05/2014 : 20/06/2014

Tony Fiorentino è ospite per la prima volta in Puglia – sua terra d’origine – presso gli spazi di Palazzo Verrone, sede di Doppelgaenger, dopo il progetto Dominium Melancholiae, curato dalla galleria per lo Spazio Salenbauch di Venezia.

Informazioni

  • Luogo: DOPPELGAENGER
  • Indirizzo: Via Verrone 8 - Bari - Puglia
  • Quando: dal 06/05/2014 - al 20/06/2014
  • Vernissage: 06/05/2014 ore 19
  • Autori: Tony Fiorentino
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: LUN – SAB 17.00 – 20.00 Tutti i giorni, su appuntamento.
  • Email: info@doppelgaenger.it

Comunicato stampa

Martedì 6 maggio alle ore 19 la galleria Doppelgaenger inaugura Shadows, mostra personale di Tony Fiorentino.
Tony Fiorentino è ospite per la prima volta in Puglia – sua terra d’origine – presso gli spazi di Palazzo Verrone, sede di Doppelgaenger, dopo il progetto Dominium Melancholiae, curato dalla galleria per lo Spazio Salenbauch di Venezia.
Le ombre di Tony Fiorentino vanno intese come presenze che hanno contribuito alla determinazione dell'opera e che si materializzano dando vita a un percorso d’installazioni, sculture e video


Quasi autobiografia plastica e per immagini, Shadows racconta le esperienze vissute dall’artista con persone partecipi di momenti di vita e suggestioni, tanto da diventare esse stesse frazioni di narrazione e fotogrammi, se pure tridimensionali e in movimento.
Nella propria materialità, nel proprio apparire sensibile, ogni opera conserva la presenza delle casualità e diviene traccia delle conversazioni dell’artista.
Ciascun lavoro è il racconto di un incontro, di un momento fuori dallo studio; sono trasformazioni seguite e indagate attraverso l’uso di diverse materie che Tony Fiorentino plasma in ambigui oggetti a reazione poetica.

In catalogo sarà presente un testo di Paola Tognon, storica e critica d’arte.

Tony Fiorentino nasce a Barletta nel 1987.Attualmente vive e lavora a Milano.Dopo gli studi si trasferisce a Carrara dove frequenta l’Accademia di Belle Arti e fonda uno spazio dedicato all’organizzazione di esposizioni personali e collettive di giovani artisti emergenti. Nel 2007 vince una borsa di studio che gli permette di frequentare per un anno l’Anotati Skoli Kalon Tecknon di Atene. Successivamente si trasferisce a Amsterdam e Londra.Nel 2013 frequenta il corso di Arti Visive alla Fondazione Antonio Ratti, visiting professor Matt Mullican.Ha ricevuto riconoscimenti per artisti emergenti tra cui il premio Talent Prize – Meta Energia, Museo Macro Pelanda, Roma (2012) e invitato a partecipare a mostre in Italia e all’estero tra le quali: Concrete Ghost - "Cinque Mostre", American Academy in Rome (2014); Contemporary Locus 5, Domus Lucina, Bergamo (2013), Dominium Melancholiae, Spazio Salenbauch, Venezia (2013); Ragazze, Viafarini, Milao (2013); Off site / Not in place #3, Museo di Arte Contemporanea di Lissone, Lissone (2013); Underneath the Street, the Beach, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino (2012); Open House, reappropriation & possession, Salon Flux, Londra (2012); Officine dell’Arte, Viafarini/Careof/Docva, Milano (2010)