Tiziana Contu – Ché di fili in testa ho una vera officina!

Nuoro - 07/09/2013 : 15/09/2013

Il titolo della mostra, ispirato alla commedia “Pene d’amor perdute” di William Shakespeare, già ne delinea i tratti, le trame, le suggestioni. Sanando la secolare frattura fra arte e artigianato, immaginiamo l’artista intenta nell'officina delle parole e della materia a dipanare matasse di pensieri e grovigli di fili.

Informazioni

  • Luogo: CASA SULIS
  • Indirizzo: via A. Mario 27 - Nuoro - Sardegna
  • Quando: dal 07/09/2013 - al 15/09/2013
  • Vernissage: 07/09/2013 ore 19
  • Autori: Tiziana Contu
  • Curatori: Emanuela Manca
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: tutti i giorni, eccetto il lunedì, dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 21.00
  • Patrocini: Comune di Nuoro, Camera di Commercio, Sponsor:Azienda vitivinicola Sedilesu

Comunicato stampa

Il titolo della mostra, ispirato alla commedia “Pene d’amor perdute” di William Shakespeare, già ne delinea i tratti, le trame, le suggestioni. Sanando la secolare frattura fra arte e artigianato, immaginiamo l’artista intenta nell'officina delle parole e della materia a dipanare matasse di pensieri e grovigli di fili. Di lana, di cotone, di ferro o di rame. Dando origine ad opere che, estranee da ambivalenze metafisiche e intellettualistiche, non vogliono essere nient’altro che ciò che realmente sono: luoghi di una memoria rivisitata e trasfigurata con i mezzi esclusivi della propria sensibilità e della propria ironia

Luoghi della mente ma, soprattutto, luoghi dell’anima.