The Bright House 2015

Cortona - 23/08/2015 : 28/08/2015

Per il secondo anno consecutivo presso le affascinanti serre del parco dei Tenimenti D’Alessandro si rinnova l’appuntamento promosso dalla Galleria Antonella Villanova con questo intrigante e poco conosciuto mondo del gioiello d’artista.

Informazioni

Comunicato stampa

Manfred Bischoff, Giampaolo Babetto, Deganit Stern Schocken, Philip Sajet, Jamie Bennett, Helen Britton, David Bielander, Lucia Massei, Ralph Bakker, Peter Bauhuis, Rike Bartels, Jacqueline Ryan, Ferràn Iglesias, Marzia Rossi, Daniela Boieri, Patrick Davison
The Bright House 2015
Opening 23 August, 07pm
23/28 August 2015

Tenimenti Luigi d'Alessandro
Via Manzano 15
52044 Camucia
Manzano

Con il patrocinio del Comune di Cortona e dell'Assessorato alla Cultura


Il gioiello contemporaneo è un mondo tanto poco conosciuto nel nostro paese quanto molto celebrato e frequentato all’estero

Un mondo che non si ritrova né nell’oreficeria tradizionale né nella pratica saltuaria delle piccole sculture indossabili realizzate talvolta dagli artisti come miniaturizzazione delle loro opere. Dalla prima accoglie i materiali e le tecniche di lavorazione mentre della seconda la libertà di sperimentazione e di assemblare elementi diversi. Si differenzia da queste, invece, per la grande autonomia che caratterizza ogni singolo pezzo, per la volontà di creare forme artistiche che trovano la loro piena espressione soltanto quando sono portate sulle dita delle mani, intorno al collo o appuntate su un vestito.

Il gioiello contemporaneo non è un semplice accessorio ma piuttosto un progetto originale, dove forma e contenuto sono ancora una volta inscindibili, dove la manualità e la sapienza artigianale incontra la cultura dell’innovazione. È un’opera d’arte in cui affiora la drammaturgia delle energie primarie, in cui si modella senza fare scultura, in cui è possibile riversare gli accadimenti del mondo o raggiungere visioni unitarie della natura. Chi lo crea è artista e designer, artigiano e innovatore, esponente non più di un “arte minore” ma della possibilità di creare un linguaggio autonomo che amplifichi quello naturale del corpo.

Per il secondo anno consecutivo presso le affascinanti serre del parco dei Tenimenti D’Alessandro (Manzano, Cortona) dal 23 al 28 Agosto si rinnova l’appuntamento promosso dalla Galleria Antonella Villanova con questo intrigante e poco conosciuto mondo del gioiello d’artista. Anche quest’anno, “The Bright House” titolo della mostra, ospita le opere di nove tra più importanti creatori ed esponenti internazionali del gioiello contemporaneo. Una mostra che riesce a rappresentare la complessità e la varietà delle sue espressioni: dalle figure fantastiche di Manfred Bischoff, purtroppo recentemente scomparso, al minimalismo di Giampaolo Babetto, dalla natura immaginifica dell’olandese Ralph Bakker alla ieraticità tecnologica di Helen Britton, dalle morbidezze animali di David Bielander alle solidità ossidate di Peter Bauhuis, dai liberi accostamenti di Rike Bartels alle concrezioni materiche delle italiane Lucia Massei e Marzia Rossi. Gli artisti, presenti nelle più importanti collezioni pubbliche e private del mondo, per qualche giorno saranno presenti a Manzano insieme alle loro opere e parteciperanno all’incontro pubblico di domenica 23 Agosto, moderato da Marco Bazzini, con una introduzione dell’Assessore alla Cultura del Comune di Cortona Albano Ricci.

La Galleria Antonella Villanova cura e promuove un evento, che desidera diventare un appuntamento annuale, in uno dei luoghi più prestigiosi della Toscana, dove vino e arte sono già un eccellenza.


The world of contemporary jewelry is as little-known in this country as it is celebrated and familiar abroad. It’s a world that cannot be contained within the bounds of traditional goldsmithing, nor of some artists’ occasional practice of creating little wearable sculptures as miniaturizations of their works. It does take materials and techniques from the former, while drawing on the latter’s freedom of experimentation and assemblage of different elements. But it differs from both in terms of the great autonomy that distinguishes each piece, and the desire to create artistic forms that achieve their full expression only when worn on a finger, around a neck or pinned to a dress.

A piece of contemporary jewelry is not just a simple accessory, but rather an original design, in which form and content are indivisible, and where hand-craftsmanship and artisanal skill meet the ethos of innovation. It is a work of art in which the drama of elemental energies rises to the surface; in which the artist molds and shapes without making sculpture; through which he can convey worldly things or achieve unifying visions of nature. Its creator is an artist and a designer, an artisan and an innovator, no longer an interpreter of a “lesser” art, but a potential creator of an autonomous language that amplifies the natural language of the body.

For the second year running, in the lovely greenhouses of the Tenimenti D’Alessandro Park (Manzano, Cortona), the appointment with this intriguing and little-known world of artistic jewelry, promoted by Galleria Antonella Villanova, is on once again, from August 23-28. As in the past, the exhibition, entitled “The Bright House,” will host works by nine of the most important international creators and interpreters of contemporary jewelry. The exhibition manages to represent the complexity and variety of it expressions, from the fantastical figures of Manfred Bischoff, who, sadly, recently left us, to the minimalism of Giampaolo Babetto; from the imaginary nature of Dutch artist Ralph Bakker to the technological hieratic quality of Helen Britton; from the supple animals of David Bielander to the oxidized solidity of Peter Bauhuis; from Rike Bartels’ uninhibited juxtapositions to Italian artists Lucia Massei and Marzia Rossi’s materic concretions. All of these international artists, whose work can be found in the world’s most important public and private collections, will be present in Manzano for a few days, to participate in a public event on Sunday, August 23, moderated by Marco Bazzini, where they will talk about their novel ways of approaching one of humanity’s oldest techniques, jewelry making.

Galleria Antonella Villanova, which is curating and promoting the event, together with one of the leading producers of premium Tuscan wines, Tenimenti D’Alessandro, intends to make “The Bright House” one of Italy’s most important events fostering an appreciation of contemporary jewelry.