Tempo di lupi. La storia di un ritorno

Trento - 20/12/2014 : 01/03/2015

Attraverso corner interattivi e reperti storici e attuali, sei personaggi parlano del lupo partendo dal loro punto di vista soggettivo ed emozionale, per approdare a una visione oggettiva e scientificamente mediata.

Informazioni

  • Luogo: MUSE - MUSEO DELLE SCIENZE
  • Indirizzo: Corso del Lavoro e della Scienza 3, 38122 - Trento - Trentino Alto Adige
  • Quando: dal 20/12/2014 - al 01/03/2015
  • Vernissage: 20/12/2014 ore 16,30
  • Generi: new media, didattica

Comunicato stampa

Mostra itinerante realizzata nell’ambito del Progetto europeo LIFE WOLFALPS, che ha l’obiettivo di realizzare una serie di azioni coordinate per la conservazione e gestione a lungo termine della popolazione alpina di lupo.
La conoscenza è il primo passo verso la tolleranza: LIFE WOLFALPS mira a individuare strategie utili ad assicurare una convivenza stabile tra il lupo – che sta ritornando a popolare il territorio in modo naturale – e le attività economiche tradizionali


La mostra Tempo di lupi (20 dicembre 2014-1 marzo 2015) affronta la biologia e il comportamento della specie, il ritorno naturale e i conflitti con l’uomo, la ricerca scientifica e il futuro di questi animali. Attraverso corner interattivi e reperti storici e attuali, sei personaggi parlano del lupo partendo dal loro punto di vista soggettivo ed emozionale, per approdare a una visione oggettiva e scientificamente mediata. Per sfatare credenze e superstizioni, con il rigore e la chiarezza della ricerca scientifica.


Inaugurazione della mostra Tempo di lupi. La storia di un ritorno
Sabato 20 dicembre alle 16.30 – MUSE Museo delle Scienze
Corso del Lavoro e della Scienza 3, Trento

Allestimento e interaction design: dotdotdot



dotdotdot, fondato nel 2004 a Milano, è uno studio di progettazione multidisciplinare che fonde l’architettura, l’allestimento, il design con l’interaction design e l’innovazione tecnologica. Al suo interno filosofi, architetti, designer, ingegneri, informatici, grafici collaborano sullo stesso piano superando le separazioni disciplinari. Grazie alle competenze diverse e complementari dotdotdot è in grado di abbracciare il progetto in tutte le sue più complesse sfaccettature, facendo della ricerca e della sperimentazione la base per l’elaborazione di progetti multidisciplinari ove gli aspetti spaziali tradizionali vengono contaminati dalle nuove tecnologie e nuovi media.

dotdotdot è costituito da:
Laura Dellamotta _ architetto
Giovanna Gardi_ architetto
Alessandro Masserdotti _ interaction designer
Fabrizio Pignoloni _ designer
Collaboratori: Marina Cinciripini, Vittorio Cuculo, Nicola Buccioli, Sarah Richiuso