Sopra un cielo stellato

Rovello Porro - 07/12/2013 : 15/12/2013

Sopra un cielo stellato: una mostra per narrare parabole, miracoli e beatitudini. Approda a Rovello Porro la rassegna itinerante tutta al femminile dedicata ai Vangeli.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA CIVICA PAULASC
  • Indirizzo: Piazza Porro 2 (22070) Rovello Porro (CO) - Rovello Porro - Lombardia
  • Quando: dal 07/12/2013 - al 15/12/2013
  • Vernissage: 07/12/2013 ore 16
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: martedì-venerdì 16.00/18.30; sabato-domenica 10.30/12.30, 16.00/18.30
  • Sito web: http://associazioneorme.wordpress.com
  • Email: orme@email.it

Comunicato stampa

Rovello Porro (CO) - Farà tappa presso la Civica Galleria Paulasc dal 7 al 15 dicembre la rassegna itinerante di arte sacra delle artiste Antonella Campi, Maria Enrica Ciceri, Viviana Graziani e Teresa Santinelli, con la mostra intitolata “Sopra un cielo stellato”, realizzata in collaborazione con l’Associazione Artistico Culturale Helianto. L’inaugurazione è prevista per sabato 7 dicembre alle ore 16.00, mentre l’apertura al pubblico avverrà tutti i giorni tranne il lunedì dalle 16.00 alle 18.30 e il sabato e la domenica anche dalle 10.30 alle 12.30


Il progetto espositivo ha preso le mosse dal successo di una collettiva d’arte ispirata alle parabole di Gesù raccontate nei Vangeli, organizzata nel 2011 a Saronno. Un’iniziativa nata sotto il segno dello stupore e del desiderio di porre l’arte a contatto con le parole di Gesù, per metterne in luce messaggio, risonanze e suggestioni. Dopo avervi partecipato con entusiasmo, le quattro artiste hanno deciso di portare in giro le proprie opere in un viaggio a tappe che negli ultimi due anni ha toccato diversi luoghi sacri tra Mozzate, Ferrara, San Martino di Mozzate, Gorla Minore e ancora Saronno, per approdare lo scorso marzo alla Galleria Eustachi a Milano.
I temi affrontati nella mostra itinerante si sono andati via via arricchendo, cosicché alle parabole sono stati aggiunti prima i miracoli e ora le beatitudini. Episodi sacri letti e rivisitati dalle artiste attraverso il filtro della loro personale interpretazione e sensibilità, facendo ricorso a modalità pittoriche che spaziano dal figurativo all’informale. La mostra vuole essere anche un invito a riflettere sul valore e sul significato dell’arte sacra nella società di oggi e sui fraintendimenti della contemporaneità relativamente al tema religioso nell’arte. Alla domanda se sia possibile produrre un’arte veramente attuale che sia anche sacra, la risposta che viene data è l’elaborazione di un linguaggio capace di unire nella pittura bellezza e spiritualità, senza togliere spazio all’originalità e alla sperimentazione del colore e della forma, caratteristiche che accomunano e uniscono le quattro artiste protagoniste.
Il titolo che si è voluto assegnare alla mostra di Rovello Porro, “Sopra un cielo stellato”, è una citazione tratta dall’Inno alla gioia, componimento in versi di Friedrich Schiller celebre anche per essere stato musicato da Beethoven nel movimento finale della sua Nona Sinfonia, in riferimento a quel luogo oltre le stelle, per dirla con le parole del poeta e scrittore tedesco, “dove abita un padre affettuoso”.