Simon Troger

Scicli - 03/11/2018 : 25/11/2018

Donne e Uomini a quadratini, In_Vitro o in iuta auto-combusta.

Informazioni

Comunicato stampa

Donne e Uomini a quadratini, In_Vitro o in iuta auto-combusta
GIOVANNA BATOLO PRESENTA LA MONOGRAFICA DI SIMON TROGER ALLE QUAM

SCICLI (RG) - Sabato 3 novembre alle 18.00 il vernissage della mostra ‘Contaminazione’, personale dell’autore Simon Troger, alle Quam di Scicli, a cura di Giovanna Batolo.
Personalità introversa e riflessiva, quella di questo autore altoatesino che ha scelto di vivere in Sicilia, al quale la galleria Quam ha dedicato una mostra monografica, ampia e ricca di sorprese. Simon Troger ha realizzato, appositamente per questo progetto, un’installazione di circa cinque metri per due

Una specie di galleria in cui il visitatore potrà entrare fisicamente, per provare di persona le atmosfere eteree delle sue opere; atmosfere in cui i protagonisti perdono l’identità e in alcuni casi la stessa relazione con il mondo.
“L’apparente trasparenza dei corpi umani, come simbolo di individuo - scrive Simon Troger del ciclo In-Vitro - protegge intrinsecamente l’anima, carbonizzata”; di qui la scelta del titolo: ‘Contaminazione’, come processo di influenza di trasformazione sull’identità umana.
“Sono uomini e donne che hanno perso la loro identità - scrive infatti la curatrice Giovanna Batolo - come risulta chiaro guardando IN-VITRO, dove queste figure, realizzate con della fibra vegetale carbonizzata in ambiente privo di ossigeno e inserite in due lastre di vetro, hanno perso la loro forza di singolo in favore di una moltitudine indistinta”.
Oltre sessanta opere, tra le quali è protagonista il concetto di serialità e la scomposizione in molte porzioni del soggetto artistico. Molte azioni pittoriche su carta e installazioni di oltre quattro metri quadrati ma anche delicatissime sculture in vetro, di fine elaborazione estetica.
‘Contaminazione_Simon Troger’ si inaugura sabato 3 novembre alle 18.00, alla presenza dell’autore, e sarà visitabile fino al 25 novembre 2018 ad ingresso gratuito. Sarà possibile avere gratuitamente anche il libretto della mostra, edito Tecnica Mista, con la presentazione critica integrale della curatrice.