ShaVe Visions of Shanghai

Venezia - 03/12/2011 : 05/12/2011

Una mostra di arte contemporanea sulla città di Shanghai che vede la partecipazione di giovani artisti internazionali e del poeta Yang Lian.

Informazioni

Comunicato stampa

Sabato 3 dicembre alle ore 19.00 presso gli spazi dell' A+A | Centro Espositivo Sloveno, si terrà l'opening della mostra “SHAVE – Visions of Shanghai”. La mostra rimarrà poi aperta al pubblico i giorni 4 e 5 dicembre dalle ore 10.00 alle 18.00.

Con il progetto “SHAVE”, si vuol rendere la città - in questo caso Shanghai - oggetto centrale della ricerca artistica e del processo creativo, trasformando così la metropoli cinese nella protagonista dell'attuale dibattito sulla questione dell'identità e sui concetti di “cinesità” e “internazionalità”, fin'ora quasi sempre unicamente relazionati all'artista come singolo individuo



La città di Shanghai – che oggi come un tempo presenta contrasti fortemente stridenti al suo interno (comunità straniere e popolazione locale, edifici modernissimi e resti di architetture cinesi passate, lusso sfrenato e indigenza) - ben si presta al tema della mostra che si pone un interrogativo su che cosa si intenda con il termine “identità”, nello specifico “cinesità”, e se si possa effettivamente parlarne.
In questo modo, indagando il concetto di identità in mutamento in un contesto urbano come quello di Shanghai, si possono aprire nuovi varchi per la mediazione, il cambiamento, la trasformazione, la scoperta e la riappropriazione.

Gli artisti partecipanti sono: Nicola Baruzzi, Abby Fitzgibbon & Golriz Alsgari, Terence Lloren, Girolamo Marri e Yi Shen, con la presenza starordinaria del poeta Yang Lian.
Gli artisti in mostra – giovani talenti selezionati attraverso un bando internazionale - presenteranno la propria visione della metropoli cinese da diversi punti di vista: chi da expat, chi da shanghaiese di nascita e chi da totale straniero mai effettivamente stato nella città, percependone così una visione mediata e indiretta.

La mostra - successiva alla conferenza di apertura “Chineseness and Globalization in Contemporary China” tenutasi in data 11 novembre 2011- fa parte di un progetto più ampio, che ha già visto l'allestimento dell'esposizione “Eyjafjallajökull - From Venice to Shanghai and back” presso gli spazi espositivi dell'East China Normal University di Shanghai nel mese di settembre 2010 (www.venicetoshanghai.tumblr.com).

Il progetto “SHAVE – Visions of Shanghai” è supportato da: Istituto Confucio, Università Ca' Foscari, IUAV, Senato degli Studenti, A+A| Centro Espositivo Sloveno e Lab-Yit.

Un progetto di:
Calma Zen
(Letizia Calori, Violette Maillard e Giulia Zennaro)