ROMA Contemporary 2012

Roma - 24/05/2012 : 27/05/2012

Per la sua quinta edizione, la fiera torna al MACRO Testaccio con un progetto rinnovato e ricco di proposte, presentando 70 gallerie nello spazio di oltre 8.000 metri quadrati, articolato nei due padiglioni del MACRO Future e nella Pelanda, con un progetto espositivo rinnovato e un ampio programma culturale dedicato a tendenze emergenti e temi d’attualità della scena artistica.

Informazioni

  • Luogo: MATTATOIO
  • Indirizzo: Piazza Orazio Giustiniani 4 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 24/05/2012 - al 27/05/2012
  • Vernissage: 24/05/2012 Ore 19.00 – 23.00 Inaugurazione (esclusivamente su invito)
  • Generi: fiera
  • Orari: 25, 26 maggio 2012 Apertura al pubblico Ore 16.00 – 23.00 27 maggio 2012 Apertura al pubblico Ore 12.00 – 23.00
  • Biglietti: Intero: Euro 15,00 Ridotto: Euro: 10.00* *Ragazzi 12-18 anni. Over 65 anni. Studenti universitari su presentazione del libretto. Ingresso gratuito per disabili con accompagnatore.
  • Email: macro@comune.roma.it
  • Uffici stampa: ILARIA GIANOLI, ALESSANDRA SANTERINI

Comunicato stampa

La quinta edizione della fiera internazionale d’arte contemporanea ROMA torna nella sede del MACRO Testaccio dal 25 al 27 maggio presentando 70 gallerie nello spazio di oltre 8.000 metri quadrati, articolato nei due padiglioni del MACRO Future e nella Pelanda, con un progetto espositivo rinnovato e un ampio programma culturale dedicato a tendenze emergenti e temi d’attualità della scena artistica



Tra le novità, la denominazione più incisiva ROMA CONTEMPORARY e il progetto dell’immagine coordinata, a cura del giovane duo grafico svizzero Larissa Kasper & Rosario Florio, per esprimere interamente lo spirito di rinnovamento della manifestazione diretta da Roberto Casiraghi e organizzata da Revolution.

Un team di giovani professionisti collabora con la fiera ed è composto da Chris Sharp e Luca Cerizza, curatori rispettivamente delle sezioni Out of Range e Start Up, e da Alessio Ascari, fondatore e direttore della rivista KALEIDOSCOPE, coinvolto nell’ideazione e direzione di nuovi progetti espositivi e di iniziative collaterali. Un rinnovamento che riguarda non solo l’immagine, ma anche gli spazi e l’offerta culturale della fiera nella convinzione che l'attuale momento di crisi possa essere superato con la forza delle idee e di proposte culturali di qualità.

Centro delle attività di ROMA CONTEMPORARY è nuovamente l’Arena, un padiglione temporaneo allestito nel cortile del MACRO Testaccio che ospita la programmazione culturale della fiera. Fulcro degli appuntamenti è il programma a cura di KALEIDOSCOPE comprende dibattiti, incontri, interviste, performance e vede coinvolti artisti, curatori, collezionisti, direttori di museo. Con due realtà editoriali romane dalla vocazione internazionale, NERO e CURA. Viene realizzato un palinsesto di approfondimenti per aree tematiche. NERO propone un programma di performance musicali serali, che avranno luogo nell’Arena nel corso dei tre giorni di apertura. CURA. organizza il bookshop dedicato ai libri d’artista a cui saranno dedicati una mostra e un calendario di incontri.

Come di consueto le attività della Fiera coinvolgeranno istituzioni, musei, fondazioni private, associazioni e giovani operatori culturali romani, e non solo, per rendere quanto più ampio possibile il dibattito e il confronto fra il vivace sistema artistico cittadino e il panorama internazionale.

ROMA CONTEMPORARY ospita anche quest’anno tre Premi durante l'inaugurazione della Fiera giovedì 24 maggio:

Premio MACROAMICI (seconda edizione): in occasione di ROMA CONTEMPORARY l’Associazione MACROAMICI seleziona e premia con l’acquisto una o più opere di artisti presentati dalle gallerie espositrici. L’opera, o le opere acquisite, andranno ad arricchire la collezione permanente del MACRO – Museo d’Arte Contemporanea di Roma.
Premio Fondazione Ettore Fico (quarta edizione): istituito dall’omonima Fondazione, il premio sarà assegnato ad un giovane artista presente in Fiera che si sia particolarmente distinto nella ricerca e nell’utilizzo di nuovi mezzi espressivi e particolarmente inserito nel clima artistico internazionale. Il premio acquisto di 15.000 euro sarà assegnato da una giuria composta da Marco Pierini, Direttore della Galleria Civica di Modena; Andrea Busto, Direttore della Fondazione Ettore Fico di Torino e Renato Alpegiani, Collezionista. L’opera, o le opere premiate, verranno acquisite ed entreranno a far parte della collezione inalienabile della Fondazione Ettore Fico o lasciate in deposito in un altro museo.

Premio dell’Associazione Giovani Collezionisti (quarta edizione): istituito dall’omonima Associazione il premio consiste nell’acquisizione di un’opera di un giovane artista emergente rappresentato da una galleria presente nella sezione Startup. Gli oltre cento associati saranno chiamati a votare una rosa di finalisti fra i quali verrà scelta l’opera vincitrice. L’opera sarà donata alla collezione permanente del Museo MAXXI.


ROMA CONTEMPORARY dedica ai più piccoli un programma di attività didattiche con l’obiettivo di rendere la Fiera anche una importante occasione di approfondimento. Il programma è realizzato in collaborazione con WorkInProject, Associazione Culturale specializzata in didattica dell’arte contemporanea e coinvolgerà i bambini (da 4 anni in su) in laboratori tematici della durata di un’ora circa ognuno, incentrati sulla comprensione e sulla sperimentazione dei diversi linguaggi dell’arte. Ogni laboratorio è strutturato in due momenti: un’introduzione teorico-interattiva e una sperimentazione pratica (costo di ciascuna attività: 4,00 euro a bambino).