Riapre il Museo del Ciclismo

Magreglio - 05/03/2022 : 30/04/2022

Il tema portante di quest'anno sarà il pianeta della bicicletta 'al femminile', con l'ampliamento della sezione dedicata al ciclismo in rosa e in azzurro, con un omaggio alle imprese delle Nazionali e come sempre numerose iniziative legate alla cultura di questo sport inclusivo.

Informazioni

Comunicato stampa

Il tema portante di quest'anno sarà il pianeta della bicicletta 'al femminile', con l'ampliamento della sezione dedicata al ciclismo in rosa e in azzurro, con un omaggio alle imprese delle Nazionali e come sempre numerose iniziative legate alla cultura di questo sport inclusivo.



ASSESSORE GALLI: LEVA PER RIPARTENZA TERRITORI - L'assessore regionale all'Autonomia e Cultura, Stefano Bruno Galli, sottolinea che "la nuova stagione del Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo, gemma dell'offerta museale della nostra Regione, si annuncia rosa, verde e digitale

Rosa perché sarà valorizzato e arricchito il patrimonio museale legato alle imprese del ciclismo femminile. Verde perché il Museo si aprirà ulteriormente all'incanto del territorio circostante con proposte suggestive di pedalate sul Ghisallo e dintorni. Digitale, infine, perché prosegue il lavoro di digitalizzazione dell'archivio storico del museo".



"Un'iniziativa - aggiunge Galli - che rientra nell'ambito dei progetti culturali diversificati e integrati contenuti nei PIC (Piani Integrati della Cultura) lariano 'Un tesoro di territorio' vincitore del bando di Regione Lombardia e coordinato dalla Camera di Commercio di Como e Lecco.



I Piani Integrati della Cultura sono uno strumento innovativo di progettazione culturale strategica in cui credo molto. Incoraggiano programmazioni integrate, sinergie inedite e collaborazioni virtuose tra soggetti differenti. Sono convinto che si tratti di una leva fondamentale per la ripartenza dei territori, all'insegna della valorizzazione integrata dell'offerta culturale".



"Una ripartenza - conclude l'assessore regionale - che dovrà ispirarsi ai valori più nobili e autentici dello sport del pedale: tenacia e dedizione, spirito di sacrificio, impegno e fatica".



DIRETTORE MUSEO GENTILINI - "Abbiamo deciso - dice il direttore del Museo del Ghisallo Carola Gentilini - di dedicare questa riapertura stagionale al mondo, al pianeta femminile. Un pensiero alla Madonna del Ghisallo che dal Santuario limitrofo ci protegge e protegge tutti i ciclisti".



PRESIDENTE FONDAZIONE MOLTENI - "Ripartiamo con l'entusiasmo che il ciclismo sa generare - evidenzia Antonio Molteni presidente della Fondazione - di pedalata in pedalata. Sarà un anno dentro e fuori dal Museo con una serie di proposte legate anche alla scoperta del territorio e dell'ambiente grazie alla nuova dotazione di biciclette (anche e-bike), una flotta brandizzata Museo del Ghisallo".



I NUMERI DEL MUSEO - Curiosando fra i numeri, in totale il Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo espone 1607 cimeli fra biciclette, maglie, gagliardetti, tessere, attrezzatura meccanica, singole componenti di bicicletta, vari capi di abbigliamento, coppe e premi vari, quadri, sculture, francobolli, diplomi e documenti vari. Nel dettaglio: 139 biciclette e 476 maglie. È un catalogo che cresce di anno in anno: sono 133 le donazioni, tra maglie e biciclette, arrivate nel biennio gennaio 2020 - gennaio 2022: tra le maglie ci sono due intere collezioni (43 della collezione Angelo Galli, maglie storiche; 35 collezione Mario Orsi).



LE PROSSIME ATTIVITÀ IN PROGRAMMA - Dopo la riapertura del 5 marzo, il primo appuntamento simbolico è fissato per l'8 marzo, giornata della donna. Il Museo sarà con ingresso gratuito per tutte le donne. Il 12 marzo, invece, parte il primo appuntamento PIC un tesoro di territorio, con l'esibizione del maestro Rossella Spinosa e il suo omaggio alla Milano-Sanremo in programma il 19. Il 26 marzo, Oltrebici Oltrelario propone una Bike Marathon Cicloletteraria con spettacolo teatrale finale (ore 17 ca). Oltrebici parole in movimento sarà guidata da Alessandra Schepisi (Radio24 - A Ruota Libera) e Pierpaolo Romio (Girolibero), per un Incontro cicloletterario in bicicletta o a piedi, promosso dal Gal del Triangolo Lariano con tappa successiva, la domenica 27, in Val d'Intelvi. Ed ancora, sempre il 26, la mattina, un convegno e l'accoglienza della pedalata dedicata all'iniziativa: Padre Aristide e Ginettaccio, il mistero di una foto con inizio alle ore 11.



Il 30 aprile andrà in scena l'evento Mulm, che prevede la Pedalata da Lugano - Svizzera a Magreglio-Ghisallo Italia, un programma che propone il Museo dentro e fuori, nell'allestimento iconico del Passo e del suo meraviglioso territorio. Le visite guidate sono prenotabili e gli eventi sono fruibili gratuitamente sui social e in presenza. Per prenotare: [email protected] - Obbligatorio il super green pass. (LNews)