Renée Jacobs – Nude views

Como - 23/08/2014 : 13/09/2014

Prima personale italiana della nota artista fotografa americana Renée Jacobs.

Informazioni

  • Luogo: MARSIGLIONE ARTS GALLERY
  • Indirizzo: Via Vitani 31/32/33 - Como - Lombardia
  • Quando: dal 23/08/2014 - al 13/09/2014
  • Vernissage: 23/08/2014 ore 19
  • Autori: Renée Jacobs
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: dal martedì al sabato dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:30.
  • Patrocini: dell'Associazione Archivio Luigi Russolo

Comunicato stampa

La MAG - Marsiglione Arts Gallery con il patrocinio dell’Associazione Archivio Luigi Russolo presenta la prima personale italiana della nota artista fotografa americana Renée Jacobs.

Renée Jacobs è un artista internazionale, tra i fotografi di nudo più celebri del nostro tempo, per 15 anni si è dedicata ai diritti civili con la sua competenza professionale di avvocato per poi tornare al primo amore, la fotografia!
In quest’ambito ha vinto il prestigioso premio internazionale Fine Art Nude e il Robert F

Kennedy Award per la miglior copertina dedicata alle persone disadattate, è presente con le sue immagini nelle più autorevoli riviste e magazine del mondo, quali The New York Times, Philadelphia Inquirer, Silvershotz, Adore Noir, PH Magazine, Fine Art Photo, Nude Magazine, Photoicon, French Photo, B&W Magazine, Focus, FHM Turkey e molte altre. Una sua opera è nella collezione permanente della Biblioteca Presidenziale John Kennedy. Dopo le recensioni favorevoli nel The New York Times, ha ripubblicato nel 2010, il suo primo libro, Slow Burn, pubblicato già nel 1986.

In mostra saranno proposte le famose riprese fatte a Parigi nel 2013 e la nuova esperienza del 2014 a Venezia, oltre che ad alcuni esclusivi scatti, dove la bellezza delle sue modelle è il soggetto e la cornice è il meraviglioso Lago di Como. Nel suo lavoro, l’artista ci mostra momenti fisici e angoli mentali nascosti, con il suo obiettivo ferma le recondite emozioni delle donne che ritrae, ne rappresenta le esperienze e ci fa pensare ad una parte del loro universo, fatto di pensieri, fisicità, atteggiamenti, emozioni, movenze, eleganza e bellezza.
Il bilanciamento dell’immagine non è dato da linee, spazi o campiture che demarcano i piani, non è la geometria delle forme o dei colori, ma l’equilibrio della forza che hanno la bellezza femminile e il paesaggio che la circonda.