Rä di Martino – Poor Poor Jerry

Milano - 27/09/2017 : 03/11/2017

Marsèlleria presenta Poor Poor Jerry, un nuovo progetto di Rä di Martino che utilizza il linguaggio dell'animazione e si sviluppa attraverso uno schema espositivo tra video e installazioni sonore.

Informazioni

  • Luogo: MARSÈLLERIA
  • Indirizzo: via privata Rezia 2 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 27/09/2017 - al 03/11/2017
  • Vernissage: 27/09/2017 ore 19
  • Autori: Rà Di Martino
  • Curatori: Davide Giannella
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Marsèlleria presenta Poor Poor Jerry, un nuovo progetto di Rä di Martino che utilizza il linguaggio dell'animazione e si sviluppa attraverso uno schema espositivo tra video e installazioni sonore.

Musica, Cinema e Televisione hanno nel tempo costruito un immaginario comune e condivisibile, intrecciandosi su più piani e andando a formare un’enciclopedia sentimentale libera e senza ordine alfabetico o di genere. Un’insieme di segni utili a determinare epoche, luoghi ed esperienze sia in termini collettivi che personali

Se per molti questo bagaglio costituisce uno strumento per collocare al meglio le emozioni e costruire delle personali mappe con cui muoversi nel reale attraverso l’associazione di ricordi, per qualcuno rappresenta un fardello dal quale è impossibile liberarsi, una zavorra che inibisce pensieri nuovi e visioni inedite.
Poor Poor Jerry indaga la nostra coscienza collettiva sovrapponendo le gesta di un’icona delle serie animate americane ai paesaggi desertici dell’isola di Lanzarote con colonne sonore e dialoghi del cinema popolare.​

Poor Poor Jerry è prodotto con il supporto di Snaporazverein.

Si segnala inoltre che il 9 ottobre alle 21 al Cinema Arcobaleno, in occasione di Filmmaker Club - verso Filmmaker2017, verrà proiettato in anteprima a Milano “Controfigura" il film di Rä Di Martino presentato alla 74. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.

Desolazione animata. Rä di Martino a Milano

Marsèlleria, Milano ‒ fino al 3 novembre 2017. Anche le icone invecchiano. Per il suo debutto nell’animazione Rä di Martino racconta il processo introspettivo di un personaggio dei cartoon e smaschera la vacuità dell’immaginario pop.