Printed talks in the city

Milano - 20/11/2012 : 20/11/2012

Printed talks in the city, a cura di Ludovic Balland ed Emmanuel Crivelli, è un progetto in due parti dedicato alla stampa tipografica, ai tipografi, alla città come luogo di discussione e di formazione dell’immaginario. A novembre, un workshop coinvolgerà gli studenti di graphic design e di giornalismo a Milano e i giovani professionisti del settore, trasformando la sede di Milano dell'Istituto in un vero e proprio laboratorio di tipografia, visitabile dal pubblico durante i lavori.

Informazioni

Comunicato stampa

etters on Sale: Changing Design + Print + Use, Part 2
Printed talks in the city

21 novembre 2012 - 9 febbraio 2013

Workshop: 21 - 30 novembre 2012 (Presentazione: 20 novembre 2012, ore 18.30)
Mostra: 22 gennaio - 9 febbraio 2013 (Inaugurazione: 21 gennaio 2013, ore 18.30)

Istituto Svizzero di Roma - Sede di Milano
Via Vecchio Politecnico 3 (Centro Svizzero)


Printed talks in the city, a cura di Ludovic Balland ed Emmanuel Crivelli, è un progetto in due parti dedicato alla stampa tipografica, ai tipografi, alla città come luogo di discussione e di formazione dell’immaginario. A novembre, un workshop coinvolgerà gli studenti di graphic design e di giornalismo a Milano e i giovani professionisti del settore, trasformando la sede di Milano dell'Istituto in un vero e proprio laboratorio di tipografia, visitabile dal pubblico durante i lavori. I risultati di questa ricerca saranno poi condivisi, dal 22 gennaio al 9 febbraio, attraverso una mostra sulla composizione e stampa tipografica dei poster.

Realizzata in collaborazione con il Museo della stampa e stampa d’arte a Lodi Andrea Schiavi, Printed talks in the city è dedicata alla composizione e alla stampa tipografica con caratteri mobili in piombo e legno e in parallelo alla ricerca sul territorio: un viaggio nella storia, nel presente e nel futuro della tipografia che avrà come filo conduttore il formato del poster.

Ludovic Balland ed Emmanuel Crivelli hanno scelto il poster come prodotto centrale della comunicazione nella metropoli contemporanea, che diventa così museo all’aperto di questo medium destinato a veicolarne codici, simboli e immagini. Affissa per le strade di Milano da metà novembre, una prima serie di poster sarà l’anima del dibattito che si allargherà al pubblico dei passanti. Il confronto proseguirà nel mese di gennaio 2013, che vedrà ancora la città la protagonista di una mostra dove una seconda serie di poster, la loro dislocazione e il dibattito visivo sullo scenario urbano assumeranno una imprevedibile dimensione espositiva.
La progettazione e la stampa delle due serie di poster avverrà a partire dalla conversazione tra Ludovic Balland e Massimo e Michele Pizzi. I partecipanti dovranno selezionarne alcune frasi e rispondere esprimendo il loro personale punto di vista, in una sorta di dialogo immaginario tradotto in tutte le fasi del lavoro di un designer, dall’ideazione alla formalizzazione sia linguistica che formale.

In occasione della mostra Printed talks in the city sarà pubblicata l’intervista di Ludovic Balland a Massimo e Michele Pizzi.


Il progetto è il secondo appuntamento di Letters on Sale: Changing Design + Print + Use, una serie di incontri, conferenze e progetti espositivi in tre parti, ideato da Salvatore Lacagnina e Ludovic Balland (graphic designer e fondatore dello studio Typography Cabinet a Basilea), che si è inaugurata a marzo 2011 nella sede di Milano dell’ISR con una mostra a cura di ECAL e una conferenza sul tema al Politecnico di Milano.


Ludovic Balland (1973) ha studiato all’Università di Arte e Design a Basilea prima di specializzarsi in tipografia e in composizione tipografica. Ha fondato lo studio Typography Cabinet nel 2006.
Nel 2012 ha ricevuto lo Swiss Federal Design Award per il design della comunicazione visiva del festival “Warsaw under Construction”, per il nuovo Museo di Arte Moderna di Varsavia.
Le sue pubblicazioni più recenti includono: il catalogo della 5th Berlin Biennial for Contemporary Art, la nuova edizione della quarta monografia di Herzog & de Meuron. Ha disegnato la serie di 3 libri “A B C - Teaching Architecture” (ed. GTA Press e Kaleidoskope Press), inclusa nella selezione di “The Most Beautiful Swiss Books 2010” e che ha ricevuto una menzione d’onore nella categoria “The Best Book Design From All Over the World” nel 2011. Balland insegna all’ECAL. Vive e lavora a Basilea.

Dopo essersi diplomato all’ECAL, nel 2008 Emmanuel Crivelli ha lavorato a Basilea nello studio di Ludovic Balland. È stato responsabile della comunicazione visiva della fiera d’arte contemporanea Art Paris nel 2011 e ha realizzato la grafica del catalogo della mostra “L’Harcourt Toujours (Baccarat)”. Ha insegnato grafica all’ECAL ed è il graphic designer di Dorade Magazine, con cui ha ricevuto lo Swiss Federal Design Award nel 2012. Vive e lavora a Berlino.