Phasmes

Brescia - 02/02/2013 : 07/03/2013

Il gruppo di giovani artisti presenta opere coerenti con la comune attitudine a produrre immagini che coinvolgono due elementi: prospettiva ed accidentalità.

Informazioni

  • Luogo: A+B GALLERY
  • Indirizzo: Corsetto Sant'Agata 22 - Brescia - Brescia - Lombardia
  • Quando: dal 02/02/2013 - al 07/03/2013
  • Vernissage: 02/02/2013 ore 19
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: giovedì – sabato 15/19

Comunicato stampa

group show
Zoro Feigl (Amsterdam, 1982), Max Frintrop (Oberhausen, 1982) Osamu Kobayashi (Columbia, SC, 1984) Tiziano Martini (Soltau, 1982)

inaugurazione sabato 2 febbraio 2013, ore 18.00
2 febbraio > 7 marzo
visite: giovedì – sabato 15/19

AplusB presenta la mostra collettiva "Phasmes" con gli artisti Zoro Feigl (vive e lavora ad Amsterdam), Max Frintrop (vive e lavora a Düsseldorf) Osamu Kobayashi (vive e lavora a Brooklyn) Tiziano Martini (vive e lavora tra Belluno e Lipsia)



Il gruppo di giovani artisti presenta opere coerenti con la comune attitudine a produrre immagini che coinvolgono due elementi: prospettiva ed accidentalità. Phasmes è il nome in lingua francese di Fasmide, famiglia di insetti a cui appartiene ad esempio l'insetto stecco, cioè quel genere di insetti dalla capacità di mimetizzarsi e nello stesso tempo apparire aprendoci, in questo frangente, l'accesso alla differenza.

Gli artisti di Phasmes si caratterizzano per mettere a fuoco brevissime immobilità temporali rispetto al paesaggio visivo saturo e fluttuante al quale apparteniamo. La prospettiva d'indagine varia in ognuno degli artisti: in Zoro Feigl è la fisicità scultorea del movimento meccanico, in Tiziano Martini è un'unità di misura che viene di volta in volta coinvolta e modificata pittoricamente, in Osamu Kobayashi è la gestualità controllata ed in Max Frintrop è la sfida architettonica nella bidimensionalità dello spazio/tela.

All'interno di queste prospettive gli artisti agiscono come ricercatori desiderosi di fissare ciò che sfugge, quel luogo accidentale, condiviso con lo spettatore, in cui tempi diversi si incontrano e cambiano direzione. In questo senso l'immagine è protagonista come luogo di conoscenza, come luogo di ricongiungimento, di ritornanza di forme. L'indagine può continuare all'infinito. La mostra ne è solo un breve squarcio, per dirla alla Georges Didi-Huberman "uno stigma aperto".

Il timbro non drammatico della composizione della mostra non toglie l'inquietudine nell'inseguire l'apparizione: attimo, momento in cui lo scarto tra somiglianza e dissomiglianza diviene rivelazione.



Zoro Feigl (Amsterdam, 1983) solo shows: 2012 Detour, 0gms, Sofia, BG; A matter of fluidity, 21 Rozendaal, Concordia, Enschede, NL. 2010 PLAYSTATION @ Galerie Fons Welters, Amsterdam, NL; Self Service Open Art Space, Stuttgart, D. 2008 De Steile Wand #4, VHDG, Leeuwarden , NL; De Branding, W139, Amsterdam, NL.. group shows: 2012: 12345 Verbeke Foundation, Kemzeke, BE; KAAP, Fort Ruigenhoek, Groenekan, Utrecht, NL; KunstWerkt - DordtYart, Dordrecht, NL; Hackathon - Eddie The Eagle Museum, Amsterdam, NL. 2011 The Visitor - HISK, Gent, B; Terreinwinst - ASV Arsenal, Amsterdam, NL; Kunstgalerij - Reuring, Purmerend, NL; Six Degrees of Seperation - CBK Den Bosch, NL; WOW WOW WOW - Atelierhof Kreuzberg, Berlin, D. 2010 Black Door, Istanbul, TR Artists. 2010 TUYAP Istanbul, TR.

Osamu Kobayashi (Columbia, SC, 1984) solo shows: 2013 Osamu Kobayashi, Greenwich House, New York, NY. 2012 Maze Haze, AplusB Contemporary Art, Brescia, Italy. 2011 Squarish, John Davis Gallery, Hudson, NY group shows: 2012 Boltax Gallery, Miami Project, Miami FL; Finite Infinity, Greenwich House, New York, NY; Upside Downturn, HKJB, Laroche/Joncas, Montreal, Canada; In Dialogue, AplusB Contemporary Art, Brescia, Italy; A Valuation, Alexander Clark & Friends, New York, NY; Brucennial 2012, Bruce High Quality Foundation, New York, NY; The Question of Their Content, Zolla/Lieberman Gallery, Chicago, IL; MIC:CHECK (occupy), Sideshow Gallery, Brooklyn, NY 2011 December Store: Multiples and Small Works, .NO, New York, NY; Boltax Gallery, Aqua Art Miami: Art Fair,Miami, FL; Painting Club Selected Works, Exit Art, New York, NY; So Happy Together, Notre Maar, Brooklyn, NY; Temporary Antumbra Zone, Janet Kurnatowski Gallery, Brooklyn, NY; Abiding Abstraction, Boltax Gallery, Shelter Island, NY; Painting Club, Exit Art, New York, NY; The Working Title, Bronx River Art Center, Bronx, NY; Apocalypse Now, Sideshow Gallery, Brooklyn, NY.

Max Frintrop (Oberhausen, 1982) solo shows 2013 AplusB, Brescia 2012 Solo Project at Volta8, Gallery Chaplini, Basel; Ricochet Gallery Chaplini, Cologne; Gelsenkirchener Gangart“ BaustelleSchaustelle, Essen. 2011 Aragena,Künstlerverein Malkasten, Düsseldorf 2010 Space is the Place, Raum für Kunst und Musik e.V., Cologne. group Shows 2012 JaLiMa Collection, Duesseldorf; Fullhouse Salon Schmitz, Cologne; Family Matters, Le Courant, Bruxelles; Painting Show, Gallery Chaplini, Cologne; Die Null reintragen ( Abstrakt nach 89), Büroadalbert, Gera 2011; Boo, Arti et Amicitiae & Mike Potter Projekts, Amsterdam; Max Frintrop vs. Roman Lang, Gesellschaft für streitorientierte, Kulturforschung GSK, Düsseldorf; Everything you ever liked about your mother, Royal College of Art, London 2010 Figurprobleme, Artleib, Düsseldorf; K22, Tanzschule-Projects, Munich; Rundblick 2010, Temporary Gallery Cologne, Köln, Kunstverein; 2009 Something strange will happen this summer, Mike Potter Projects, Oxford, UK; “Painting on the möve”, Wiensowski & Harbord, Berlin, curated by Albert Oehlen; Creme, Gallery Felix Ringel, Düsseldorf with Andreas Breunig, David Ostrowski & Chris Succo.

Tiziano Martini (Soltau, D, 1983) solo shows 2012 Two men and one mountain, Potemka Galerie, Leipzig; 2011 Crash & Cut-Up, Studio d'arte Cannaviello, text by Gianluca d'Incà Levis, Milan 2009 Abstraction-Action, Studio d'arte Cannaviello, curated by Stefano Castelli, Milan group shows 2012 Piéce montèe, WESTWERK, fugitif, Leipzig; In our backyards, WERKSCHAU, Halle 12, Baumwollspinnerei Leipzig/Schloss Solitude Stuttgart; Out of focus, SUPERFLUO, Padova; Mars mission, GEH-8, Dresden; On cloud seven, CARS, Omegna, Vb; A poem about a chance meeting, DC/next, Taibon agordino, Belluno; Future, Landscape. A changing exhibition, curated by Riccardo Caldura, FORTE MARGHERA, Venezia; Spring Gallery Tour, Lia, BAUMWOLLSPINNEREI, Leipzig 2011 Kurz und Wichtig, open studios, curated by Anne-Louise Kratzsch, Liap, BAUMWOLLSPINNEREI, Leipzig; Studiovisit.it, curated by Andrea Bruciati and Eva Comuzzi, Galleria Comunale d'Arte Contemporanea, Monfalcone; Lost in painting II, VILLA BRANDOLINI, Solighetto, Treviso; Painting one, dolomiti contemporanee, SASS MUSS, Belluno; Anni'10, EX OSPEDALE SOAVE Codogno; 2010 Anni 10, State Istitute of Culture, Sofia, Bulgaria, curated by Axjinia Durova; Independents, Gabls, Art Verona.