Passeggiate Fotografiche Romane

Roma - 15/12/2017 : 17/12/2017

Tre giornate di Passeggiate Fotografiche in città, cinque percorsi reali o metaforici dal venerdì alla domenica, per scoprire insieme a personalità di eccezione luoghi e personaggi della fotografia attraverso mostre, incontri, visite guidate, archivi aperti, laboratori, performance, proiezioni e progetti inediti.

Informazioni

Comunicato stampa

Tre giornate di Passeggiate Fotografiche in città, cinque percorsi reali o metaforici dal venerdì alla domenica, per scoprire insieme a personalità di eccezione luoghi e personaggi della fotografia attraverso mostre, incontri, visite guidate, archivi aperti, laboratori, performance, proiezioni e progetti inediti.
Un palinsesto diffuso e un programma ricco di eventi, con un calendario di appuntamenti in primo piano, per valorizzare le molteplici identità della scena fotografica romana e avvicinare tutti i cittadini alla fotografia quale strumento di memoria, forma di espressione artistica e linguaggio contemporaneo



I CINQUE PERCORSI

Da Villa Albani a San Lorenzo
Un percorso scandito da un ricco programma di incontri ed eventi condurrà il pubblico in istituti e accademie di cultura straniera, musei e fondazioni d’arte contemporanea, gallerie e agenzie fotografiche. Dagli spazi istituzionali lungo via Nomentana, la passeggiata porterà nel vivace quartiere di San Lorenzo, dove lo storico Pastificio Cerere si aprirà ai visitatori in un inedito percorso attraverso gli spazi della fondazione, gli studi d’artista e le scuole di fotografia.

Dal Vittoriano al Ghetto
La passeggiata nel centro di Roma focalizza l’attenzione sul tema del collezionismo fotografico pubblico e privato, dalle fotografie delle origini a quelle contemporanee, da quelle anonime a quelle dei grandi nomi della storia. Il percorso si snoda attraverso una serie di mostre e un incontro-dibattito sul tema, all’interno del quale le gallerie rappresentano l’anello di congiunzione tra il momento della creazione e produzione delle opere e quello della loro fruizione.

Dal Pigneto a Torpignattara
Una costellazione di eventi prenderà forma a ridosso di via del Pigneto, una linea mediana che con le sue mostre all’aperto fungerà da punto di partenza per passeggiate tra spazi privati, associazioni culturali, centri di preghiera, laboratori di stampa, gallerie, librerie e studi fotografici. A scandire la giornata una serie di incontri e conversazioni fra fotografi, curatori e giornalisti.

Da Valle Giulia al Palazzaccio
In un’area molto vasta e costellata da diverse importanti istituzioni – dai musei nazionali agli istituti internazionali – ma anche un luogo di residenza di collezionisti, sede di diversi archivi fotografici privati e di laboratori di stampa, la passeggiata prevede un palinsesto di eventi suddivisi idealmente in tre percorsi che si concentrano nelle aree di Valle Giulia-Parioli, via Flaminia/Villaggio Olimpico e Prati.

Da Trastevere a San Paolo
La passeggiata da Trastevere a San Paolo è una “discesa” lungo il tratto del fiume Tevere tra Ponte Garibaldi e Ponte Marconi che collega idealmente centro e zone più periferiche, luoghi della memoria e della Roma contemporanea. Il programma prevede una passeggiata fotografica con un corollario di attività formative, espositive e di interazione con il pubblico in tutto il distretto.

La fotografia come bene culturale. Intervista a Lorenza Bravetta

Il 15, il 16 e il 17 dicembre sono previste tre giornate di Passeggiate Fotografiche Romane. Cinque percorsi reali e metaforici, così vengono definiti, dal venerdì alla domenica, per scoprire il mondo della fotografia della Capitale. Il pubblico è chiamato a partecipare a mostre, incontri, visite guidate, archivi aperti, laboratori, performance, proiezioni e progetti inediti. Ne abbiamo parlato con Lorenza Bravetta, da gennaio 2017 Consigliere del Ministro Dario Franceschini per la valorizzazione del patrimonio fotografico nazionale presso il Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo.