Obstacles & Solutions

Milano - 04/04/2017 : 09/04/2017

Obstacles & Solutions, curata da Valia Barriello e realizzata da Source, è una mostra che vuol mettere in evidenza l'intero processo creativo, dall'intuizione alle complicazioni che il progettista incontra per arrivare al prodotto finito.

Informazioni

  • Luogo: FRIDA
  • Indirizzo: Via Antonio Pollaiuolo 3 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 04/04/2017 - al 09/04/2017
  • Vernissage: 04/04/2017 ore 10
  • Curatori: Valia Barriello
  • Generi: design

Comunicato stampa

Source, realtà fiorentina che si occupa di design autoprodotto, conferma anche quest’anno la presenza alla design week milanese con un format rinnovato per accompagnare i designer nello sviluppo dei propri progetti e per seguire le aziende di settore nella scoperta di nuovi professionisti.
Nata come manifestazione di design indipendente, Source Self-Made Design negli anni è cresciuta e, ad oggi, si occupa anche di formazione, consulenza alle aziende e allestimento di mostre.
Quest’anno Source ha scelto il nuovo e promettente distretto del Fuorisalone: Isola Design District, dove sarà presentata la mostra “OBSTACLES AND SOLUTIONS”


Lo spazio è quello del Frida, storico locale milanese che non ha bisogno di presentazioni e che, essendo collocato nel cuore di Isola, funzionerà da centro nevralgico delle molte attività e novità del quartiere, oltre ad ospitare un press office per giornalisti e blogger, ufficio operativo per lo staff di Source.
La mostra tematica “OBSTACLES AND SOLUTIONS”, curata da Valia Barriello, si concentra su alcuni aspetti nascosti dell'autoproduzione, in particolare sugli ostacoli, sul loro superamento e su “una particolare caratteristica che contraddistingue il buon progettista: l’ostinazione”. Ogni progettista esporrà quindi, oltre al prodotto finito, il simbolo della maggiore difficoltà che ha incontrato durante il processo produttivo.
Come spiega la curatrice Barriello nel testo che accompagna “Obstacles & Solutions”: “Non possiamo parlare di progettazione, dunque, senza ricordare l’intero processo creativo che dall’intuizione conduce al prodotto, completo di tutti i suoi intoppi…Non a caso Achille Castiglioni diceva che la qualità del progetto migliora sempre quando le difficoltà sono maggiori”.
Alla selezione dei designer emergenti, verranno affiancati sette progettisti affermati a dimostrazione del fatto che le difficoltà, si incontrano nel corso di tutta la carriera e non solo agli esordi. Saranno in mostra oggetti e ostacoli di: Paolo Ulian, Lorenzo Damiani, Carlo Contin, Francesco Faccin, Federico Angi, Donata Paruccini e Massimo Barbierato. Tra i progettisti in mostra saranno presenti anche alcuni designer del progetto Quattromani -tra cui, per fare alcuni nomi, Davide Aquini, Francesco Fusillo, ZP Studio, Marco Barazzuoli, Michela Voglino, Elisabetta Coccioni e Filippo Protasoni - organizzato da Florence Factory, Source Firenze, CNA Toscana e Slow/d in collaborazione con OMA e Artex per fare incontrare l’artigianato con il mondo del progetto e del marketing.
Gli emergenti ad oggi selezionati sono: Sebastiano Tonelli, Francesco Perego, Hironori Tsukue, òè studio (Federico Paternò – Francesco Codicè), Jacqueline Harberink, Maria Fiocco, Opposite (Alessandro Camiciotti & Giacomo Guerrini), Codice Design (Paolo D’Ippolito, Leonardo Rossano, Anna Maria Cardillo), Jean Meckenstock, Design Espresso (Alfonso Cantile, Salvatore Borriello e Sara Fortino.






SOURCE SELF-MADE DESIGN

Nata a Firenze nel 2013, da un'idea di Roberto Rubini, come Mostra Internazionale di Design Autoprodotto, sviluppatasi grazie al lavoro di Altrove (associazione culturale fiorentina), Source è diventata un progetto di impresa.
L’obiettivo di Source è mettere in connessione l’universo dei creativi, legati al mondo del design, con le aziende, piccole e medie, nel campo della produzione e distribuzione, attraverso eventi e occasioni di visibilità, attività formative, servizi di networking personalizzati e progettazione a supporto di processi di ricerca e sviluppo prodotto.
Alcuni dati: in tre anni 89 eventi organizzati (tra talk, workshop, conferenze e attività collaterali), circa 260 i contributors, per più di 3500 partecipanti alle attività formative; circa 50 i partner e le aziende che hanno supportato il progetto aiutandolo a trasformarsi in una delle iniziative di rilievo nel campo del design indipendente e di ricerca. Più di 300 i designer che in tre anni vi hanno preso parte.

Quattromani
Design meets Artisans

Quattromani è un progetto organizzato da Florence Factory, Source Firenze, CNA Toscana e Slow/d, in collaborazione con OMA (Associazione Osservatorio dei Mestieri d'Arte) e Artex per fare incontrare l’artigianato con il mondo del progetto e del marketing.
L’obiettivo è ri-disegnare le potenzialità del “prodotto artigianato” creando una nuova collezione di oggetti e servizi unici, locali, funzionali e contemporanei. Agli artigiani di Florence Factory, CNA, OmA e ai designers di Source (oltre 600 in tutto il mondo) è stata offerta la possibilità di partecipare a due workshop tenuti da esperti di economia, marketing, digital, design, fashion e travel che, grazie alla loro esperienza, hanno fornito, ai progettisti e agli artigiani, gli strumenti per gettare le linee guida della co-progettazione di idee e prodotti in una co-lavorazione senza ruoli predefiniti.
Le coppie di designer e artigiani che hanno aderito al progetto sono:
Davide Aquini & Ursula Corsi
Filippo Protasoni & Peroni Pelletteria
Michela Voglino & Ceramiche Giusti
Francesco Fusillo & Memar
Luigi Pulvirenti & Parrini Pelletteria
Laura Calligari & Modeliana
Patrizia Bertolini & Roberta Giannoccaro
Zpstudio & Castorina
Beatrice Barbieri & Claudio Morelli
Marco Barazzuoli & Woo Class
Officine Nora & Bianco Bianchi
Joint Studio & Zerovetro & Aromantique
Elisabetta Coccioni & Laura Rovida
Sara Ferracci & Mazzanti Piume