Naturalia

Milano - 21/05/2013 : 01/06/2013

Le tele dipinte con colori acrilici, o acquarellate, raffigurano l'animale, ma contrariamente alle stampe inglesi o a immagini di pittura araldica, che sottolineavano le caratteristiche di una razza, qui si avverte la ricerca di un archetipo.

Informazioni

Comunicato stampa

Beatrice Corradi Dell’Acqua, artista che vive e lavora a Milano, presenta una selezione di opere recenti realizzate con la tecnica antica del commesso fiorentino. I suoi soggetti si ispirano alla natura e agli animali, in una interpretazione onirica quasi fiabesca. L’artista predilige una composizione classica, organizzata secondo un disegno che risolve in armonia l’impaginazione visiva del dipinto.



Giulio Scutellari, pittore che vive e lavora a Ferrara, presenta opere incentrate su un solo soggetto: i cavalli

Il prototipo del cavallo, esaltato come componente simbolica di forza e nobiltà, prosegue un ideale cavalleresco, come ricerca di equilibrio che si manifesta esaltando un movimento in potenza e non in atto, una forza muscolare trattenuta. Il segno grafico minuzioso e scavato ricorda i pittori ferraresi del Rinascimento, una scuola che evidentemente fa testo nella ricerca del pittore.

Le tele dipinte con colori acrilici, o acquarellate, raffigurano l'animale, ma contrariamente alle stampe inglesi o a immagini di pittura araldica, che sottolineavano le caratteristiche di una razza, qui si avverte la ricerca di un archetipo.