Mysterium Crucis – Il Mistero della Croce

Firenze - 02/11/2012 : 11/11/2012

A Firenze l’attenzione alla Croce è al cuore di questa seconda edizione di Florens. I crocifissi lignei di Donatello e Filippo Brunelleschi, insieme a quello scolpito dal giovane Michelangelo Buonarroti per Santo Spirito, verranno esposti nel Battistero di San Giovanni, in ciò che gli organizzatori non chiamano ‘mostra’ bensì ostensione, insistendo sul senso primariamente sacro di questi capolavori.

Informazioni

Comunicato stampa

OSTENSIONE DEI CROCIFISSI
MYSTERIUM CRUCIS – IL MISTERO DELLA CROCE
Supervisione progetto di Mons. Timothy Verdon

venerdì 2 novembre ore 16.30
Cerimonia liturgica dell’ostensione dei crocifissi di Brunelleschi, Donatello e Michelangelo.
Presiede la Cerimonia liturgica S. Em. Rev

Cardinale Giuseppe Betori, Arcivescovo metropolita di Firenze

Nell’anno in cui l’Occidente ricorda la visione avuta dall’imperatore Costantino nell’ottobre del 312, alla vigilia della Battaglia del Ponte Milvio, di una croce accompagnata dalle parole “In hoc signo vinces” – l’anno che Benedetto XVI ha indetto come un tempo di speciale riflessione sulla fede cristiana che l’appoggio di Costantino aiutò a diffondere – l’attenzione al segno centrale del Cristianesimo, la croce, è doverosa. Si tratta di un segno religioso ma anche culturale, che dal IV secolo fino ad oggi si offre come orizzonte di scelte individuali e collettive, simbolo di solidarietà umana, di libertà interiore, di sacrificio a favore di altri.

A Firenze l’attenzione alla Croce è al cuore di questa seconda edizione di Florens. I crocifissi lignei di Donatello e Filippo Brunelleschi, insieme a quello scolpito dal giovane Michelangelo Buonarroti per Santo Spirito, verranno esposti nel Battistero di San Giovanni, in ciò che gli organizzatori non chiamano ‘mostra’ bensì ostensione, insistendo sul senso primariamente sacro di questi capolavori. Le tre opere quattrocentesche, che presentano la morte del Salvatore in termini di profondo pathos umano, verranno viste sotto il mosaico medievale del Battistero, raffigurante Cristo come giudice glorioso alla fine dei tempi. I tre crocifissi di grandezza naturale e il mosaico alto otto metri, insieme riassumeranno il senso mistico della visio Constantini, abbinando sofferenza e gloria, sconfitta e vittoria, nella paradossale logica del mistero pasquale.

I tre crocifissi rientrano nel patrimonio del Fondo Edifici di Culto, amministrato dal Ministero dell’Interno – Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione – Direzione Centrale per l’Amministrazione del Fondo Edifici di Culto.

Si ringrazia la Basilica di Santa Croce, la Basilica di Santo Spirito e la Basilica di Santa Maria Novella, Cappella Gondi, per aver permesso l’ostensione comune delle opere.

L’accostamento dei tre crocifissi è un’idea di Sergio Risaliti in collaborazione con Francesco Vossilla.

Con il contributo di Arcus

Sponsor OPA, sponsor tecnico Art Defender/Artéria

Orari di visita:

Venerdì 2 novembre:

ore 16.30
Cerimonia liturgica dell’ostensione dei crocifissi di Brunelleschi, Donatello e Michelangelo.
Presiede la Cerimonia liturgica S. Em. Rev. Cardinale Giuseppe Betori, Arcivescovo metropolita di Firenze

Sabato 3 novembre:

dalle ore 11.15 alle ore 12.15 sarà possibile visitare gratuitamente il Battistero.
dalle ore 12.15 alle ore 15.30 le visite saranno come di norma a pagamento.
dalle ore 17.00, solo su invito, si terrà la Lectio Magistralis “Mysterium Crucis” a cura di Mons. Timothy Verdon.
Da domenica 4 novembre fino a domenica 11 novembre:
il Battistero seguirà i suoi regolari orari museali di visita (11,15 – 19,00 tutti i giorni, Domenica 8,30 -14,00)
Sarà però possibile visitare gratuitamente il Battistero ogni giorno dalle ore 11.15 alle ore 12.15.