Michal Macku – The 3D photography

Brescia - 05/10/2013 : 10/12/2013

Come i grandi maestri del passato, Michal Macku realizza la sua creazione artistica interamente in camera oscura avvalendosi della tecnica fotografica di sua ideazione chiamata “Gellage”, un neologismo nato dalla combinazione delle parole “gelatina” e “collage”.

Informazioni

  • Luogo: PACI CONTEMPORARY
  • Indirizzo: Via Trieste 48 - Brescia - Lombardia
  • Quando: dal 05/10/2013 - al 10/12/2013
  • Vernissage: 05/10/2013 ore 18,30
  • Autori: Michal Macku
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30.

Comunicato stampa

Come i grandi maestri del passato, Michal Macku realizza la sua creazione artistica interamente in camera oscura avvalendosi della tecnica fotografica di sua ideazione chiamata “Gellage”, un neologismo nato dalla combinazione delle parole “gelatina” e “collage”. La complessità del processo e l’uso di più negativi fa sì che sia impossibile riprodurre stampe identiche tra loro. Il risultato che ne consegue è unico perché dipende da una serie di improvvise casualità, che trasformano il suo lavoro in camera oscura in un procedimento alchemico



A partire dal 2007, in seguito ad anni di sperimentazioni, Michal Macku è giunto alla seconda fase del suo processo creativo, riuscendo nel suo intento di dare tridimensionalità alla fotografia analogica avvalendosi della trasparenza del vetro. L’artista interviene su un blocco di vetro temperato realizzato in Germania, che suddivide in più lastre, su ognuna delle quali imprime in camera oscura vari negativi: impresso il negativo sulla prima lastra, Macku vi fa aderire la seconda lastra con una colla speciale e, una volta attaccata, stampa il negativo successivo e così via, fino all’ultima lastra, ottenendo nuovamente -attraverso l’ausilio dei raggi UVA- un blocco unico. Si tratta di un procedimento lungo e di estrema precisione, dal momento che anche la più piccola sbavatura può compromettere l’intero lavoro. Questa tecnica assolutamente innovativa e rivoluzionaria prende il nome di Glass Gellage.

Le opere di Michal Macku sono presenti in importanti collezioni pubbliche e private, tra cui quelle del Museum Ludwig a Colonia (Germania), il Museum of Fine Arts di Houston, The Royal Library of Denmark di Copenhagen, la Maison Européenne de la Photographie di Paris, l'Harvard Visual Center di Cambridge (Massachusetts), The Art Institute di Chicago, il MOPA - Museum of Photographic Arts di San Diego.

In occasione della mostra, sarà presentato anche il nuovo volume edito da Paci contemporary, con testo critico a cura di Walter Guadagnini.
L’artista sarà presente in galleria.