Mediterranea 16: Errors Allowed

Ancona - 06/06/2013 : 01/09/2013

In occasione della sedicesima edizione della Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo ribattezzata Mediterranea 16, la rete internazionale Bjcem, che promuove l'evento nato nel 1985, ha invitato otto curatori con diverse esperienze e radici culturali.

Informazioni

Comunicato stampa

In occasione della sedicesima edizione della Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo ribattezzata Mediterranea 16, la rete internazionale Bjcem, che promuove l'evento nato nel 1985, ha invitato otto curatori con diverse esperienze e radici culturali - Charlotte Bank, Alessandro Castiglioni, Nadira Laggoune, Delphine Leccas, Slobodne Veze/Loose Associations (Natasa Bodrozic, Ivana Mestrov), Marco Trulli e Claudio Zecchi - a confrontarsi sul delicato rapporto tra la dimensione internazionale dell'evento e le radicalità e specificità dei territori che ne animano la sua rete



In un contesto attuale in cui l'unico comune denominatore del Mediterraneo sembra essere una specifica complessità sociale, economica e politica che colpisce in maniera diversa ed in molti casi drammatica quasi tutti i paesi che vi si affacciano, Bjcem ed i curatori ospiti tentano di avviare un percorso di ascolto e attenzione che parta dai territori, dalle scene locali, anche remote, per far emergere le differenze, i bisogni e le spinte che da questi provengono. Senza cercare in alcun modo di renderle organiche tra di loro o da queste di trarre conclusioni semplicistiche. Portarle in superficie, lasciarle osservare e farle sedimentare per produrre nuova conoscenza e consapevolezza.



Con Errors Allowed | Gli errori sono ammessi, i curatori analizzano il senso e le relazioni che la pratica artistica attuale intrattiene con i contesti socio-culturali ed economici in cui sono inseriti. Errors Allowed promuove una riflessione critica ai regimi tradizionali dell'informazione e della conoscenza più in generale, mettendo in questione i sistemi su cui questa si è costruita ed istituzionalizzata, cercando al contempo di intercettare ed indagare quei fenomeni, a volte collettivi, spesso individuali, di auto-apprendimento e formazione informale che oggi caratterizzano le forme più originali e significative di produzione del pensiero, non puramente artistico ma evidentemente culturale, sociale e politico.



I curatori hanno ideato un'articolazione dei contenuti e degli artisti invitati a partecipare alla Biennale creando undici capitoli che abbracciano temi esistenziali e correnti culturali: Vanishing Utopias, End of Modernism, Sometimes doing something leads to nothing, Library, Troisieme Paysage, Panorama, Semantic of Emotions, Crisis of Representation, Schizopolis, Actions, Archeology of the Present.

Ai capitoli tematici corrisponderanno altrettante sezioni espositive ed ad esse si aggiunge una sezione dedicata al Design ed alla comunicazione visiva sarà ospitata presso il Centro Sperimentale di Desing Poliarte.



Uno speciale omaggio alla città di Ancona curato da Manuela Valentini per Visioni Future comprende i lavori di sei giovani artisti italiani.



Al programma dell'evento (che avrà il suo culmine nel primo weekend di apertura, dal 6 al 9 giugno) partecipano quindi oltre 200 artisti selezionati grazie al bando internazionale promosso da Bjcem in collaborazione con le istituzioni associate provenienti dall'Europa, dal Medio Oriente e dal Nord Africa.



Sede principale di Mediterranea 16 sarà la splendida Mole Vanvitelliana, antico Lazzaretto della città, che domina uno dei più antichi porti del Mediterraneo di cui quest'anno si celebra il 2400mo anno di fondazione. Una ricorrenza di grande importanza per la Città di Ancona che ha scelto Mediterranea16 come evento centrale di un ricco programma rivolto non solo a celebrare un ricco passato ma a proiettare il luogo ed i suoi abitanti verso un futuro di rinascita e rigenerazione.



----

Bjcem è un network internazionale, fondato a Sarajevo nel 2001 e con sede a Bruxelles, che conta oltre 60 partner da tutti i paesi del Mediterraneo, tra questi figurano enti pubblici, istituzioni culturali ed organizzazioni indipendenti che insieme lavorano per la promozione del dialogo interculturale attraverso il sostegno alla creazione artistica delle nuove generazioni.

L'organizzazione tra le sue attività principali promuove ogni due anni una biennale itinerante. Nata nel 1985, la Biennale si svolge ogni due anni in una città diversa del Mediterraneo concentrandosi su giovani artisti e creatori.



Mediterranea 16 – Biennale Giovani Artisti è un evento promosso da BJCEM, Comune di Ancona e il Fondo Mole Vanvitelliana. Con il contributo di Regione Marche, Cariverona, Camera di Commercio di Ancona e la collaborazione di Arci Ancona, Associazione White Fish Tank, Istituto Poliarte e Casa delle Culture.

Artisti:

Majd Abdel Hamid (PS) | Darko Aleksovski (MK) | Panos Amelides (GR) | Jane Antoniotti (FR) | Daniel Arellano Mesina (CL) | Nika Autor (SI) | Seçkin Aydin (TR) | Baer Group (AT) | Tanja Bakic (ME) | Julie Balsaux (FR) | Paolo Bartolini (SM) | Fabian Bechtle (DE) | Valentina Beotti e Claudia Pajewski (IT) | Marco Bernacchia (IT) | Francesco Bertocco (IT) | Igor Bezinovic (HR) | Enrico Boccioletti (IT) | Kathialyn Borissoff (FR) | Lorena Briedis (LV/VE) | Sabina Cabello (ES) | Matteo Cattabriga (IT) | Dustin Cauchi e Paolo Tognozzi (MT-IT) | Giorgia Cecchini (IT) | Marco Cecotto (IT) | Vajiko Chachkhiani (GE) | Alexandros Charidis e Eleanna Panagoulia (GR) | Io Myrto Chaviara (GR) | Lorenzo Cianchi (IT) | Giallo Concialdi (IT) | Viola Conti (SM) | Valerio Cosi (IT) | Cri Animal (IT) | Nicola Danese (IT) | Lluvia Darocas (ES) | Aurélien David (FR) | Etienne De France (FR) | Laure De Selys (BE) | Alessandro Di Pietro (IT) | Léna Durr (FR) | Heba El Aziz (EG) | El fabricante de espheras (ES) | Ahmed El Gendy (EG) | Alberto Evangelio (ES) | Compagnie Ex-citants (FR) | Ronny Faber Dahl (NO) | Roberto Fassone (IT) | Sirine Fattouh (LB) | Fauve!Gegen a Rhino (IT) | Fedora Saura (CH) | Nina Feldman (ZA) | Simohammed Fettaka (MA) | Sara Fontana (IT) | Francesco Fossati(IT) | Sandra Français (FR) | Simone Frangi (IT) | Alberto Fuentes (ES) | Wafa Gabsi (TN) | Elio Germani (IT) | Silvia Giambrone (IT) | Gruppe Uno Wien (AT) | Antonio Guerra (ES) | Lola Guerrera (ES) | Klængur Gunnarsson (IS) | Paul Hage Boutros (LB) | Tea Hatadi (HR) | Hanna Hildebrand e Paul Wiersbinski (IT-DE) | Anna Hilti (LI) | Ricardo Ibáñez Ruiz (ES) | Isaya (FR) | Boryana Ivanova (BG) | Cristina Jaramago Bertrand (ES) | Rana Jarbou (SA) | Shqipe Jonuzi(KS) | Liburn Jupolli e Senad Jamini (KS) | Ahmed Kamel (EG) | Kontraakcija (HR) | Katerina Kotsala (GR) | Evagelia Koulizaki (GR) | Gia Kuka (AL) | Taida Kusturica e Manja Podovac (BA) | Émilie Lasmartres (FR) | Karen LeRoy Harris (JE) | Martin Lewden (FR) | Julia Llerena (ES) | Juan López Santa-Cruz (ES) | Antoine Loudot (MC) | Natalia Lozano (ES) | Randa Maddah (SY) | Andrea Magaraggia (IT) | Francesca Mangion (MT) | Federico Manzone(IT) | Diego Marcon (IT) | Álvaro Martínez Alonso (ES) | Djelil Mehdi (DZ) | Orr Menirom (IL) | Giorgio Micco (IT) | Vladimir Miladinovic (RS) | Mona Mohagheghi (IR) | Monkey Wrench (ES) | Marco Pietro Daniele Monterzino (IT) | Nadia Mounier (EG) | Mreža Solidarnosti (HR) | Lilo Nein (AT) | Neon Lights (ES) | Clio Nicastro (IT) | Teodora Nikcevic (ME) | Gabriel Noguera (ES) | NYSU (ES) | Adel Oberto (IT) | Clara G Ortega (ES) | Fabio Orsi (IT) | Karin Ospelt (LI) | Tabti Oussama (DZ) | Andrea Palašti (RS) | Juan Patiño (ES) | Alice Pedroletti (IT) | PoP PER(IT) | Michela Pozzi (SM) | Esmir Prlja (BA) | Panos Profitis (GR) | Sergio Racanati (IT) | Ayman Ramadan (EG) | Simone Rastelli (SM) | Juanan Requena (ES) | Revolution Records (EG) | Marko Salapura (RS) | Sareyyet Ramallah Contemporary Dance Company (PS) | Marie Thérese Saliba (LB) | Panagiotis Samsarelos (GR) | Charbel Samuel Aoun (LB) | Dimitris Sarlanis (GR) | Driton Selmani (KS) | Maha Shahin (JO) | Sigurður Atli Sigurðsson (IS) | Arthur Sirignano (FR) | Sebastiano Sofia (IT) | Mathilde Soulheban Todrani (FR) | Aria Spinelli (IT) | Bujar Sylejmani (KS) | Irène Tardif (FR) | Christopher Tavares (GI) | Elvia Teotski (FR) | Gian Maria Tosatti (IT) | Leontios Toumpouris (CY) | Yorgos Tsamis e Maria Trialoni (GR) | Igone Urquiza (ES) | Theofano Varvariti e Eriphyli Veneri (GR) | Emilio Vavarella (IT) | Javier Velazquez Cabrero (ES) | Veli&Amos (SI) | Manuel Vella Rego (MT) | Claudia Ventola (IT) | Pangiotis Vorrias e Panos Kompis (GR) | Ana Vuzdaric (HR) | Evalie Wagner (AT) | white.fish.tank (IT) | Theodoros Zafeiropoulos (GR) | Virgina Zanetti (IT) | Dardan Zhegrova (KS)

Visioni Future (sezione a cura di Manuela Valentini): Karmil Cardone (IT) | Giulia Manfredi (IT) | Valentina Miorandi (IT) | Laura Paoletti (IT) | Luca Pozzi (IT) | Ivano Troisi (IT)
ARTISTI DIVISI PER SEZIONI
Vanishing Utopias
Nika Autor
Tanja Bakić
Igor Bezinović
Io Myrto Chaviara
Roberto Fassone
Vladimir Miladinović
Marco Monterzino
Mreža Solidarnosti
Adel Oberto
Andrea Palašti
Sergio Racanati
Oussama Tabti
Claudia Ventola
Ana Vuzdaric

End of Modernism
Paolo Bartolini
Fabian Bechtle
Alexandros Charidis, Eleanna Panagoulia
Alice Pedroletti
Marko Salapura

Sometimes making something leads to nothing
Seçkin Aydin
Baer Group
Vajiko Chachkhiani
Lorenzo Cianchi
Aurélien David
Etienne De France
Alessandro Di Pietro
Heba El Aziz, Alaa Shahin
Nina Feldman
Gruppe UNO Wien
Hanna Hildebrand, Paul Wiersbinski
Andrea Magaraggia
Driton Selmani
Sebastiano Sofia
Virgina Zanetti

Library
Enrico Boccioletti
Lorena Briedis
Ronny Faber Dahl
Wafa Gabsi
Rana Jarbou
Kontraakcija
Evagelia Koulizaki
Gia Kuka
LEIB (Clio Nicastro)
Francesca Mangion
Measuring. Permanent Research Program on Inobjectivity(Simone Frangi)
Gabriel Noguera
Radical Intention (Aria Spinelli)
Juanan Requena
Mathilde Todrani
Manuel Vella Rago
white.fish.tank
/ti'tano/ Little Constellation: Daniel Arellano Mesina, Creative Gibraltar, Boryana Ivanova, Karen LeRoy Harris, Antoine Loudot, Karin Ospelt, Simone Rastelli

Tiers Paysage
Matteo Cattabriga
Ismini Chacholiadou
Viola Conti
Francesco Fossati
Elio Germani
Antonio Guerra
Lola Guerrera
Émilie Lasmartres
Randa Maddah
Álvaro Martínez Alonso
Giorgio Micco
Clara G Ortega
Juan Patiño Herraiz
Michela Pozzi
Marie Thérese Saliba
Panagiotis Samsarelos

Panorama (tiers paysage)
Lluvia Darocas
Alberto Evangelio
Alberto Fuentes
Ricardo Ibáñez Ruiz
Natalia Lozano
NYSU (Jesus Hernandez)
Javier Velazquez Cabrero

Semantic of Emotions
Francesco Bertocco
Giallo Concialdi
Laure De Selys
Silvia Giambrone
Anna Hilti
Ahmed Kamel
Diego Marcon
Orr Menirom
Sigurður Atli Sigurðsson
Esmir Prlja
Mona Mohagheghi
Emilio Vavarella

Crisis of representation
Panos Amelides
Bardi (Djelil Mehdi)
Simohammed Fettaka
Majd Abdel Hamid
Shqipe Jonuzi
MATA - Taida Kusturica and Manja Podovac
Nadia Mounier
Lilo Nein
Bujar Sylejmani
Gian Maria Tosatti

Schizopolis
Darko Aleksovski
Dustin Cauchi, Paolo Tognozzi
Léna Durr
Sirine Fattouh
Klængur Gunnarsson
Paul Hage Boutros
Tea Hatadi
Teodora Nikcevic
Panos Profitis
Ayman Ramadan
Charbel Samuel Aoun
Maha Shahin
Leontios Toumpouris
Veli & Amos
Teodoros Zafeiropoulos

Actions
Valentina Beotti, Claudia Pajewski
Marco Bernacchia
Cri Animal
Valerio Cosi
Ahmed El Gendy
Cie Les Ex-citants (Chabalier)
Fauve!Gegen a Rhino
Fedora Saura
Isaya
Liburn Jupolli, Senad Jamini
Monkey Wrench
Neon Lights
Fabio Orsi
PoP PER
Pulse4Art (Sandra Français)
Revolution Records
Sareyyet Ramallah Contemporary Dance Company

Memory of the present
Jane Antoniotti
Avorgezh (Dardan Zeghrova)
Julie Balsaux
Kathialyn Borissoff
Marco Cecotto
Marina Kassianidou
Panos Kompis ,Pangiotis Vorrias
Katerina Kotsala
Martin Lewden
Julia Llerena
mETIC theatre group: Yorgos Tsamis, Maria Trialoni
Emmanuele Panzarini
Dimitris Sarlanis
Arthur Sirignano
Elvia Teotski
Igone Urquiza
Theofano Varvariti, Eriphyli Veneri
Evalie Wagner

Design and Communication
Sabina Cabello
Giorgia Cecchini
El fabricante de espheras (Pascual Herrero)
Espadaysantacruz studio (Juan Santa-Cruz)
Sara Fontana
Cristina Jaramago Bertrand
Federico Manzone
Irène Tardif

Visioni Future
Karmil Cardone
Fabrizio Cotognini
Giulia Manfredi
Valentina Miorandi
Laura Paoletti
Luca Pozzi
Ivano Troisi