Maurizio Camerani – Make a better world now

Torino - 06/02/2020 : 28/03/2020

Make a better world now, mostra personale di Maurizio Camerani (Ferrara, 1951) a cura di Anna Daneri.

Informazioni

  • Luogo: QUARTZ STUDIO
  • Indirizzo: via Giulia di Barolo 18/D 10124 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 06/02/2020 - al 28/03/2020
  • Vernissage: 06/02/2020 ore 18
  • Autori: Maurizio Camerani
  • Curatori: Anna Daneri
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: su appuntamento

Comunicato stampa

Giovedì 6 febbraio 2020 alle ore 18.00 Quartz Studio ha il piacere di presentare Make a better world now, mostra personale di Maurizio Camerani (Ferrara, 1951) a cura di Anna Daneri. A partire dall'immagine della performance Make a better world now del 1977, scelta dalla curatrice per una conversazione su tematiche ambientaliste tenutasi nell'ambito di Artissima 2019, si è sviluppata una riflessione sulle pratiche artistiche degli anni Settanta condotta attraverso una selezione di lavori storici dell'artista, ripensati e riattivati nel progetto espositivo attuale

Secondo le parole di Maurizio Camerani “la mostra rientra in un disegno più complessivo per esplorare le opere dei miei anni ‘70”, esiti di una ricerca che si orientava alla sperimentazione “extra-mediale”, come la definirà Enrico Crispolti, caratterizzata dall'utilizzo di media differenti scelti in base alle urgenze espressive di specifiche circostanze.

Maurizio Camerani (Ferrara, 1951) vive e lavora a Ferrara. Con il gruppo Ricerche Inter/Media partecipa a numerosi eventi internazionali, tra i quali, nel 1981, la Settimana internazionale della performance di Strasburgo, in Francia e la XVI Biennale di San Paolo, in Brasile. Organizza Evento 77 (1977), Babilonia. Eventi poetici in progressione (1980), La perdita del centro (1981), Le pagine seguenti. Riviste autogestite di ricerca poetica ed artistica (1981) ed Energia 82 (1982). Tra le principali mostre si ricordano: X Quadriennale, Palazzo delle Esposizioni, Roma (1975); Rilevamento, Galleria del Cavallino, Venezia (1976); Video Evenements, Galerie A la limite, Digione (1981); Magnetica, GAM, Bologna (1983); Visage Eléctronique, Grand Palais, Parigi (1984); Rencontres Vidéo Internationals, Montreal (1984); VI Festival Video, Locarno (1985); Rapido Fine, ex Calzaturificio Zenith, Ferrara (1986); Artefax, GAM, Bologna (1990); Anninovanta, Museo Comunale, Rimini (1991); Festival Taormina Arte, Taormina (1991); Ibrido Neutro, Spoleto, ex Convento di S. Domenico (1993); XII Quadriennale, Roma, Palazzo delle Esposizioni (1996); L'arte elettronica, Palazzo dei Diamanti, Ferrara (2001); Emergenze creative, MAR, Ravenna (2008). I suoi video La perdita del centro (1981) e Altrove (1981) sono presenti nella Videoteca della GAM di Torino, mentre Sub (1994), Io-Io (2000) e Matisse Dance (2014) fanno parte della Collezione Videoinsight®.

Quartz Studio ringrazia l'artista, la curatrice e Massimo Marchetti per la collaborazione. La mostra resterà aperta dal 6 febbraio 2020 al 28 marzo 2020, su appuntamento.

On Thursday, February 6, 2020, at 6:00 pm, Quartz Studio is delighted to present Make a Better World Now, a solo exhibition by Maurizio Camerani (Ferrara, 1951) curated by Anna Daneri. Starting from an image of the Make a Better World Now performance from 1977, which the curator chose for a conversation on environmental issues part of Artissima 2019, thinking developed about the art practices of the 1970s based on a selection of the artist's historical works, rethought and reactivated in the current exhibition project. In the words of Camerani, "The exhibition is part of a more comprehensive plan to explore my 1970s works." These works came out of studies oriented towards "extra-media" experimentation, as Enrico Crispolti would term it, featuring the use of various media chosen on the basis of the expressive urgency of particular circumstances.

Maurizio Camerani (Ferrara, 1951) lives and works in Ferrara. With the Ricerche Inter/Media group, he took part in many international events, including, in 1981, the International Performance Week in Strasbourg, France, and the XVI Biennial in São Paulo, Brazil. He organized Evento 77 (1977), Babilonia. Eventi poetici in progressione (1980), La perdita del centro (1981), Le pagine seguenti. Riviste autogestite di ricerca poetica ed artistica (1981) and Energia 82 (1982). Major exhibitions include: X Quadriennale, Palazzo delle Esposizioni, Rome (1975); Rilevamento, Galleria del Cavallino, Venice (1976); Video Evenements, Galerie A la limite, Dijon (1981); Magnetica, GAM, Bologna (1983); Visage Eléctronique, Grand Palais, Paris (1984); Rencontres Vidéo Internationals, Montreal (1984); VI Festival Video, Locarno (1985); Rapido Fine, ex Calzaturificio Zenith, Ferrara (1986); Artefax, GAM, Bologna (1990); Anninovanta, Museo Comunale, Rimini (1991); Festival Taormina Arte, Taormina (1991); Ibrido Neutro, Spoleto, ex Convento di S. Domenico (1993); XII Quadriennale, Rome, Palazzo delle Esposizioni (1996); L'arte elettronica, Palazzo dei Diamanti, Ferrara (2001); Emergenze creative, MAR, Ravenna (2008). His videos La perdita del centro (1981) and Altrove (1981) are in the GAM video library in Turin, and Sub (1994), Io-Io (2000) and Matisse Dance (2014) are in the Videoinsight® Collection.

Quartz Studio would like to thank the artist, the curator, and Massimo Marchetti for their support. The exhibition will be open from February 6, 2020, to March 28, 2020, by appointment.

image credit:
Maurizio Camerani, Make a better world now, 1977
courtesy of the artist and Quartz Studio, Turin

L’arte è altrove. Un video di Maurizio Camerani

Pubblichiamo in esclusiva un video di Maurizio Camerani del 1981. L'opera fa parte della mostra personale curata da Anna Daneri per Quartz Studio a Torino, purtroppo chiusa in anticipo a causa dell'emergenza sanitaria. Un'opera apparentemente semplice che affronta questioni complesse