Mario Botta – Sacro e profano

Roma - 07/04/2022 : 04/09/2022

Architetto svizzero di fama internazionale, ha realizzato opere e progetti in tutto il mondo: è Mario Botta il protagonista della settima edizione del ciclo di mostre monografiche NATURE.

Informazioni

Comunicato stampa

Architetto svizzero di fama internazionale, ha realizzato opere e progetti in tutto il mondo: è Mario Botta il protagonista della settima edizione del ciclo di mostre monografiche NATURE, in cui il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo invita un architetto a progettare un’installazione site specific che rappresenti una sintesi della propria ricerca architettonica, una sorta di “autoritratto tridimensionale”.



Per il MAXXI Botta ha immaginato un’installazione composta da materiali eterogenei e fortemente espressivi, che vanno dal padiglione in scala 1:1 al prototipo di una facciata fino ai modelli e agli schizzi originali

Fotografie ed un film documentario appositamente prodotto per questa occasione completano il racconto del suo universo.



Il tema del Sacro e del Profano è declinato in relazione alla diversa tipologia di edifici, dunque alla distinzione tra luoghi di culto e spazi dedicati alle istituzioni civili, ma al contempo rappresenta il punto di partenza per una riflessione più ampia intorno a quel senso di sacralità che è insito nell’architettura.


L’architettura di Mario Botta tra Sacro e Profano al MAXXI di...

Il ciclo di monografiche “Nature” del MAXXI prosegue con l’architetto svizzero: invitato a progettare un’installazione site specific che sintetizzi la propria ricerca progettuale, Botta indaga le dimensioni del sacro e del profano, puntando su una selezione dei suoi lavori