Kristien De Neve – The Missing Object

Roma - 08/05/2014 : 08/07/2014

Kristien De Neve, artista belga residente a Roma, in occasione del 75° anniversario dell'Academia Belgica presenterà una installazione sulle terrazze e sulle mura esterne dell'edificio.

Informazioni

  • Luogo: ACCADEMIA BELGICA
  • Indirizzo: Via Omero 8 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 08/05/2014 - al 08/07/2014
  • Vernissage: 08/05/2014 ore 18
  • Autori: Kristien De Neve
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal lunedì al venerdi 16:00 - 18:00 o su appuntamento
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Kristien De Neve, artista belga residente a Roma, in occasione del 75° anniversario dell'Academia Belgica presenterà una installazione sulle terrazze e sulle mura esterne dell'edificio.
Sovrapporrà alla solida, sicura ed inamovibile facciata dell'Academia Belgica, splendido esempio di architettura razionalista, delle strutture mobili, ondose e oscillanti nelle quali sono riconoscibili i contorni di mattoni, di una farfalla, di una stampella che non porta veste e di una sedia che non offre la possibilità di accomodarsi


In un periodo di innegabile crisi sociale l'artista indica la necessità di una profonda trasformazione tramite un riconoscimento della provvisorietà delle forme di conoscenza ed una consapevolezza della nostra fondamentale interdipendenza. Tema centrale dell'installazione è “the missing object”, l'oggetto mancante con il quale si intende l'umana tendenza ad essere attratti più dall'oggetto ancora non definito o consumato che da quello già conosciuto o posseduto. L'artista ritiene che sia fondamentale interrogarsi sulla propria attitudine verso l'oggetto mancante, che è sì il volano per una preziosa ricerca umana, ma è anche il perno sul quale molti poteri economici fanno leva per una gigantesca manipolazione delle scelte delle persone.
L'installazione è totalmente rivestita da vestiti usati regalati da tante persone, molte delle quali si sono incontrate per avvolgere con i tessuti il filo di ferro che disegna i frammenti di mura. Il lavoro collettivo è parte integrante del progetto artistico che intende contribuire ad una riflessione su nuovi percorsi di vita nei quali la persona e la sua diversità possano contare senza rinunciare ad un senso di comunità e di fondamentale unità con tutti i processi vitali.