Joerg Lozek – White Paintings

Milano - 15/12/2016 : 15/03/2017

White Paintings inaugura un nuova fase stilistica per l’artista tedesco Joerg Lozek, alla sua seconda mostra personale in Italia dopo Der Dinge Lauf , anch’essa ospitata negli spazi della galleria Mimmo Scognamiglio Artecontemporanea.

Informazioni

  • Luogo: MIMMO SCOGNAMIGLIO ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Via Goito 7 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 15/12/2016 - al 15/03/2017
  • Vernissage: 15/12/2016 ore 19
  • Autori: Joerg Lozek
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Martedì - Sabato / 11 - 19.30

Comunicato stampa

White Paintings inaugura un nuova fase stilistica per l’artista tedesco Joerg Lozek, alla sua seconda mostra personale in Italia dopo Der Dinge Lauf , anch’essa ospitata negli spazi della galleria Mimmo Scognamiglio Artecontemporanea.

Lozek continua la sua ricerca artistica e personale sul tempo e il suo divenire. Se le sue opere precedenti raccontano un istante preciso nell’inesorabile fluire del tempo, catturando il momento in cui un ragazzo in bilico su una sedia sta per cadere a terra in una stanza dalle pareti consumate, la nuova serie qui presentata restituisce un’atmosfera sospesa e immutabile



I toni caldi degli ambienti, che per quanto deteriorati e decadenti accolgono i protagonisti in una dimensione a loro familiare e confortevole, si perdono definitivamente. Si dispiegano invece ampi spazi bianchi, monumentali e asettici, che producono un effetto straniante per la loro totale atemporalità coniugata con elementi caratterizzanti dei nostri spazi quotidiani.
Lo stile graffiante e il tratto grafico dell’artista si prestano qui a una resa del tutto inedita: i pavimenti in legno scintillano al riflesso della luce bianca e le stanze sembrano scavate all’interno di una roccia vulcanica.

Ma il cambiamento più radicale riguarda la condizione dei suoi personaggi: essi sembrano più osservatori che veri protagonisti.
Le stanze claustrofobiche, eppure accoglienti, dei precedenti lavori si trasformano in ambienti dalle altissime pareti, misteriosi non-luoghi che sembrano esistere solo nella nostra immaginazione. Eppure ci offrono una possibilità del tutto nuova, ed è una ripida scala che porta verso una piccola fenditura nella roccia, e l’uomo che Lozek ci racconta sembra eternamente sospeso nel dubbio, incerto se dirigersi verso l’ignoto o rimanere uno sbiadito spettatore.


Joerg Lozek è nato a Chemnitz (Germania) nel 1971. Vive e lavora a Lipsia. Ha effettuato gli studi presso l'Accademia di Belle Arti di Lipsia, adesso internazionalmente riconosciuta come vivace epicentro della "Nuova Scuola di Lipsia" emersa intorno al 2000. Joerg Lozek, così come altri artisti appartenenti a questo scenario, ha sviluppato il medesimo interesse nei confronti della storia, dell'architettura, nella costante attenzione per il socialismo estetico e la pittura figurativa. Ha esposto nel 2002 e nel 2003 alla Galleria Liga a Berlino, prima sede espositiva per molti artisti provenienti da Lipsia. Successivamente ha esposto a Colonia (Galerie Binz und Kraemer), a Londra (Rhodes+Mann Gallery), a Los Angeles (Sandroni Rey Gallery), a Parigi (Galerie Daniel Templon) e in numerose mostre collettive.

Vedutismi futuristi. Joerg Lozek a Milano

Galleria Mimmo Scognamiglio, Milano – fino al 15 marzo 2017. Alla sua seconda personale, Lozek presenta la serie "White paintings", grandi quadri in cui è possibile immergersi. Passeggiando nei meandri dell'inconscio.