Inaugurazione del MuMArt

Portofino - 26/07/2013 : 31/10/2013

Un museo in cui non esistono barriere se non la natura, una natura che dialoga e convive con l’Arte. 14 opere scultoree di artisti di interesse internazionale, disposte nel fondale marino.

Informazioni

Comunicato stampa

Un museo in cui non esistono barriere se non la natura, una natura che dialoga e convive con l’Arte. 14 opere scultoree di artisti di interesse internazionale, disposte nel fondale marino, laddove la luce, il suono, la natura assumo ruoli e sensazioni amplificate e al contempo ancora più protette da tutto, dall’uomo stesso, laddove fauna e flora marina creeranno un legame unico con armonia e una componente di magia sempre più rara nel quotidiano



Le acque cristalline di Golfo Aranci si arricchiranno di opere d’Arte omaggio alla natura, alla poesia, alla vita, ai ricordi, testimoni della storia del nostro pianeta e della nostra umanità, della sensibilità di quei pochi eletti che hanno il dono di creare Arte; testimonieranno la nostra contemporaneità e saranno monito per prendere coscienza di quanto l’uomo stia trascurando il mondo in cui vive, la sua stessa vita.

Alex Angi

Renata Boero

Roberto Bricalli

Rimmer Cardillo

Franco Carloni

Emmanuel Chapalain

Bruno Ceccobelli

Santiago Cogorno

Gyula Kosice

Nino Mustica

Peter Nussbuam

Ben Patterson

Rogelio Polesello

Luiso Sturla

testimoni del primo museo di arte contemporanea sottomarino al mondo.



Serena Mormino


Golfo Aranci è finalmente pronto a presentare al pubblico ed alla critica internazionale il primo museo istituzionale d’arte contemporanea sommerso nel fondale marino.

Le Opere verranno posizionate sul nuovissimo Lungomare per una presentazione critica a cura dell’On. Vittorio Sgarbi. Saranno inoltre presenti il Presidente della Regione Sardegna Ugo Cappellacci ed il Presidente del Museo del Parco di Portofino Daniele Crippa, oltre all’Architetto Lucio Micheletti, progettista del MuMArt, e Serena Mormino, critica d’Arte e curatrice del Museo di Portofino. MuMArt nasce in collaborazione e col patrocinio di Amarte edel Museo del Parco – Centro Internazionale di Scultura all’aperto di Portofino che ha collaborato per creare un gemellaggio culturale di due perle turistiche e naturalistiche, dando lo spessore culturale di una realtà artistica internazionale presente da trent’anni.

MuMart, acronimo che sta per “Museo Marittimo d’Arte”, è un vero e proprio museo sommerso, con sculture monumentali posizionate nel fondale marino di Golfo Aranci.

Omaggiando il mare e le acque cristalline della Sardegna sono state selezionate, nel panorama internazionale, quattordici sculture che verranno posizionate tra quattro e sette metri di profondità sui bianchi fondali avendo come unica scenografia l’acqua azzurra e il mondo sottomarino del golfo.

Le opere vivranno in perfetta simbiosi con la magia della fauna e flora marina e per esaltare ancora di più la bellezza e l’equilibrio naturale del mondo sommerso si è pensato di realizzare un acquario: all’interno del MuMArt saranno presenti pesci di grandi dimensioni appartenenti a specie che vivono naturalmente nei nostri mari come ricciole, orate, razze e cernie, che andranno ad arricchire le visite al museo, potendo così ammirare le opere d’arte con la scenografia naturale della fauna marina.

Una delle particolarità del Museo è che si tratta di uno spazio senza aperto, senza muri, delimitato solo da reti. Le Opere saranno semplicemente ancorate sul fondo seguendo una forma elicoidale, omaggiando anche in questo modo la natura e la forma della conchiglia. La spirale può protrarsi all’infinito incrementando la collezione scultorea.

I quattordici artisti sono: Angi, Boero, Bricalli, Cardillo, Carloni, Chappalain, Ceccobelli, Cogorno, Kosice, Mustica, Nussbuam, Patterson, Polesello, Sturla. Tutti artisti di fama internazionale presenti con altre Opere in molti rinomati musei nel mondo.

La visita al museo potrà essere effettuata un sottomarino e facendo immersioni con i diving presenti in zona o effettuando lo snorkeling. MuMArt edita acon Micheletti catalogo dedicato con una presentazione critica di Serena Mormino delle opere e degli artisti.

Ricordiamo che il progetto, già vincitore di un premio speciale al GrandesignEtico International Award 22 Novembre 2012, in cui sono stati premiati progetti di grande qualità, innovativi e sostenibili e, in questo caso, con un valore aggiunto che è quello dell’arte, è stato realizzato dallo studio Micheletti + Partners. L’Architetto Lucio Micheletti si è talmente appassionato al progetto e al nostro territorio che ha deciso di donarlo al Comune di Golfo Aranci.

Così commenta il Sindaco Giuseppe Fasolino: “La particolarità di questo museo è che museo nasce come collezione pubblica e non da una collezione privata: la nostra Amministrazione ritiene importante effettuare sforzi per rendere l’arte fruibile al pubblico e accattivare i turisti anche attraverso la cultura. Questo progetto, unico al mondo nella sua particolarità, ci inorgoglisce moltissimo perché valorizza il nostro territorio e crea un polo d’attrazione artistico e culturale a livello internazionale.”