In the Depth of the Surface

Milano - 24/05/2016 : 05/06/2016

Il titolo di questa mostra è un chiaro ossimoro, due parole che esprimono concetti opposti: andare in profondità della superficie è un concetto tanto ossimorico quanto chiaro e familiare ad ogni artista, abituato ad operare quotidianamente con queste due nozioni.

Informazioni

Comunicato stampa

IN THE DEPTH OF THE SURFACE

Il titolo di questa mostra è un chiaro ossimoro, due parole che esprimono concetti opposti: andare in profondità della superficie è un concetto tanto ossimorico quanto chiaro e familiare ad ogni artista, abituato ad operare quotidianamente con queste due nozioni.
Formare la materia, scavare la materia, costruirla e decostruirla, dipingerla, disegnarla, sperimentarne usi diversi, scomporla, fonderla, intagliarla, grattarla, fotografarla o persino distruggerla.
Ci accorgiamo che lo stesso termine “materia” ha in sè qualcosa di profondo e tanto più profondo può essere confrontarsi con essa nel processo che ogni artista sceglie per manipolarla



L’opera viene quindi concepita, formata e osservata per andare inevitabilmente nel profondo della sua supercifie.

ARTISTI
Michael Bevilacqua
Alain Biltereyst
Marco Bongiorni
Ry David Bradley
Andrea Carpita
Nyah Isabel Cornish
Ditte Gantriis
Corinna Gosmaro
Folkert De Jong
Pesce Khete
John Knuth
Andrea Kvas
Asger Dybvad Larsen
Tiziano Martini
Claudio Onorato
Josh Reames
Joe Reihsen
Alice Ronchi
Santiaco Taccetti
Graham Wilson