Il sorriso della Mente

Pavia - 16/05/2013 : 06/06/2013

L’esposizione, allestita presso la Residenza Universitaria Biomedica del Collegio S. Caterina, documenta, in un’ottica originale, lo sviluppo storico delle Neuroscienze e la loro divulgazione presso il pubblico.

Informazioni

  • Luogo: RESIDENZA UNIVERSITARIA BIOMEDICA
  • Indirizzo: Via L. Giulotto, 12 - Pavia - Lombardia
  • Quando: dal 16/05/2013 - al 06/06/2013
  • Vernissage: 16/05/2013 ore 17,30
  • Curatori: Lorenzo Lorusso, Elisa Fazzi
  • Generi: documentaria
  • Orari: Dal Lunedì al Venerdì dalle 14.00 alle 19.00 /
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

A Pavia la mostra “Il sorriso della Mente, LA CARICATURA NELLA STORIA DELLE NEUROSCIENZE”.
L’esposizione, allestita presso la Residenza Universitaria Biomedica del Collegio S. Caterina, documenta, in un’ottica originale, lo sviluppo storico delle Neuroscienze e la loro divulgazione presso il pubblico

PAVIA. Dal prossimo 16 maggio fino al 6 giugno, la Residenza Universitaria Biomedica del Collegio S. Caterina (Via Giulotto, 12, presso il polo universitario Cravino) allestirà una mostra dal titolo “Il sorriso della Mente, LA CARICATURA NELLA STORIA DELLE NEUROSCIENZE”



L’iniziativa, curata da Lorenzo Lorusso ed Elisa Fazzi, vuole documentare, in un’ottica originale, lo sviluppo storico delle Neuroscienze e la loro divulgazione presso il pubblico. La caricatura, genere artistico considerato ingiustamente minore, fu parte integrante dell’esperienza professionale di famosi artisti come Leonardo, Michelangelo e Dürer e può essere considerata una fonte storica perché descrive episodi o personaggi e racconta eventi culturali, compresi quelli scientifici, che si sono succeduti nei secoli.

Una storia delle Neuroscienze tramite l’uso di immagini caricaturali ha un valore culturale e scientifico. Questi disegni hanno avuto un ruolo nella diffusione delle idee o teorie sulla mente, permettendo di informare professionisti e inesperti sulle controversie della scienza e della medicina. L’osservazione di queste opere d’arte permette oggi di comprendere come le nuove scoperte scientifiche e mediche fossero diffuse a un pubblico di lettori in attesa di comprendere tali innovazioni e le influenze sulla società. Dal punto di vista scientifico i disegni caricaturali sviluppano la capacità di saper individuare situazioni e personaggi attraverso i dettagli esagerati. I particolari abnormi o grotteschi attirano la nostra attenzione e potenziano la nostra memoria.

La mostra, ad ingresso libero, sarà visitabile nei seguenti orari lunedì-venerdì ore 9.00-12.00 – 15.00-18.00.


PROGRAMMA degli incontri associati alla mostra.

Giovedì 16 maggio ore 17.30: Inaugurazione e presentazione della mostra.
INTRODUZIONE
ELISA FAZZI, Professore di Neuropsichiatria Infantile dell’Università di Brescia e Direttore Residenza Universitaria Biomedica della Fondazione Collegio Universitario S. Caterina da Siena di Pavia.
“LA CARICATURA COME UN’ALTRA STORIA DELL’ARTE”
MARTA SIRONI, Ricercatrice presso il centro Archivi della Parola, dell’Immagine e della Comunicazione Editoriale (APICE) dell’Università di Milano.
“ESAGERAZIONI MENTALI”
LORENZO LORUSSO, Neurologo, storico della Medicina e past-presidente dell’International Society for the History of the Neuroscience.

Giovedì 6 giugno ore 17.30: Conferenza Conclusiva.
PRIMA DELLA CARICATURA. LA DEFORMAZIONE DELLA FIGURA UMANA NELL’ARTE DEL RINASCIMENTO
FRANCESCO PORZIO, Storico dell’arte e professore di storia dell’arte moderna all’Accademia
di Brera di Milano
STRANE STORIE NELLA NEUROLOGIA
PAOLO MAZZARELLO, Professore di storia della Medicina dell’Università di Pavia