Ignazio Gardella – Architetture e spazi per esporre

Seriate - 11/05/2014 : 31/05/2014

La mostra vuole essere, a quindici anni dalla sua scomparsa, un omaggio ad uno dei maestri dell’architettura italiana e internazionale del ‘900: l’architetto milanese Ignazio Gardella.

Informazioni

  • Luogo: SALA VIRGILIO CARBONARI
  • Indirizzo: Piazza Angiolo Alebardi 1 - Seriate - Lombardia
  • Quando: dal 11/05/2014 - al 31/05/2014
  • Vernissage: 11/05/2014 ore 10,30
  • Autori: Ignazio Gardella
  • Generi: architettura, personale
  • Orari: da mercoledì a sabato dalle 16 alle 19 - domenica 10,30-12 / 16-19
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

La mostra “Ignazio Gardella. Architetture e spazi per esporre” visitabile presso la sala Espositiva Virgilio Carbonari del Palazzo Comunale di Seriate (Bergamo) dall’11 al 31 Maggio 2014, vuole essere, a quindici anni dalla sua scomparsa, un omaggio ad uno dei maestri dell’architettura italiana e internazionale del ‘900: l’architetto milanese Ignazio Gardella.
La mostra, prendendo spunto dall’ormai imminente Expo milanese ripercorre le architetture “espositive” progettate da Gardella dagli anni ’30 fino alla fine del secolo scorso

Tutti i progetti esposti infatti sono stati scelti fra le architetture realizzate a fini espositivi o con finalità dove “l’osservare” è il motivo centrale della riflessione progettuale di quello spazio.
Si va così dai progetti per piazza Duomo a Milano, a progetti realizzati di chiese, alla creazione di spazi per collezioni museali pubbliche e/o private, a padiglioni espositivi, a negozi, ad allestimenti vari, etc.
Tutti i progetti sono illustrati con immagini fotografiche che cercano di restituirci in modo efficace l’idea progettuale dell’architetto.
I luoghi dei progetti sono stati scelti in area milanese e fanno di questo catalogo un contributo utile, una sorta di guida, in occasione di Expo 2015, per chi vuole visitare le architetture di Ignazio Gardella poste a distanze relativamente vicine al fulcro della manifestazione.
La mostra, organizzata dall’ASAV (Associazione Seriatese Arti Visive) in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Seriate è stata curata criticamente dall’architetto Maria Cristina Loi, docente di Storia dell’Architettura del Politecnico di Milano, con il coordinamento dello Studio Gardella di Milano. La ricerca iconografica è di Elisa Albera.
L’ingresso all’esposizione è libero e i visitatori potranno ritirare gratuitamente il catalogo a cura di Maria Cristina Loi .