Iginio Iurilli – Tiro al bersaglio

Foggia - 12/05/2018 : 15/06/2018

Siamo di fronte ad una grande novità che poi è il ritorno alle origini, quello dello Iurilli pittore. Alle carte colorate, s’uniscono altri pezzi di carta che le mani dell’artista hanno curvato realizzando quelle forme coniche che ci rimandano all'infanzia giocata per le strade e alle cerbottane.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA CREO
  • Indirizzo: Via Lustro, 3 - Foggia - Puglia
  • Quando: dal 12/05/2018 - al 15/06/2018
  • Vernissage: 12/05/2018 ore 21.30
  • Autori: Iginio Iurilli
  • Curatori: Angelo Pantaleo
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da lunedì a sabato ore 17.00 - 20.30

Comunicato stampa

“TIRO AL BERSAGLIO Opere su carta”.
La Galleria CREO di via Lustro diventa un particolare poligono, un luogo del confronto con una tecnica il dripping contemporanea per antonomasia, e non solo. Siamo di fronte ad una grande novità che poi è il ritorno alle origini, quello dello Iurilli pittore. Accennavo al dripping ma siamo sicuri di non errare in questo nuovo percorso fatto di sperimentazioni dove ritorna protagonista il supporto base di ogni artista: la carta

Alle carte colorate, s’uniscono altri pezzi di carta che le mani dell’artista hanno curvato realizzando quelle forme coniche che ci rimandano all’infanzia giocata per le strade e alle cerbottane ricavate non dalle canne palustri ma dall’allora moderna plastica industriale. Uno straordinario gioco che lo vede protagonista di uno sperimentalismo dove unisce lo spirito artistico a quello ludico.
Gli scarti d’artista, rivivono, e non poteva essere altrimenti perché Iurilli e l’ecologia camminano insieme da tanti anni. Proiettili di carte colorate o coppitelli che s’infilzano intorno ad una sagoma che riproduce la persona dello stesso Iurilli. Un gioco che insieme allo specchio ovvero a ciò che riflette e ci fa vedere quello che noi siamo, coinvolgerà artista, opera e fruitore della stessa. Perché come davanti ad una fotografia di Agnés Varda un anonimo operaio dichiarò che: ”L’arte deve stupire”, così noi restiamo stupiti e sorpresi da questo brulicare di coni cartacei che rivivono grazie all’arte di Iurilli. Tutto questo insieme a disegni inediti che Iurilli porta a Foggia con la vivacità artistica ed intellettuale tipica di chi dalla nostra solare terra di Puglia ha saputo estrarre e portare oltre gli stretti confini regionali, l’Arte, quella dell’Oikos e della bellezza e che questa prima mostra personale a Foggia ci farà godere appieno.