Harald Szeemann in context Screenings

Venezia - 25/10/2011 : 22/11/2011

Una selezione di documentari, interviste originali agli artisti e al curatore, dalla celeberrima When Attitudes Become Form fino alle mostre degli anni Duemila.

Informazioni

  • Luogo: ISTITUTO SVIZZERO
  • Indirizzo: Campo Santa Agnese (Dorsoduro) 810 - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 25/10/2011 - al 22/11/2011
  • Vernissage: 25/10/2011 ore 18.15
  • Autori: Harald Szeemann
  • Curatori: Valentina Sansone
  • Generi: incontro – conferenza, new media
  • Orari: Martedì, 25 ottobre 2011 Au revoir, M. Szeemann di Marlène Belilos, 1968 (41'15'') Martedì, 8 novembre 2011 Verzauberung auf Zeit di Gaudenz Meili e Hans-Joachim Müller, 1992 (76') Martedì, 22 novembre 2011 Das Weite suchen. Harald Szeemann und die Kunst der Ausstellung di David Wittenberg, 2004 (91’)
  • Email: chiara.a.costa@gmail.com
  • Uffici stampa: ALESSANDRA SANTERINI

Comunicato stampa

HARALD SZEEMANN in context Screenings
Au revoir, M. Szeemann di Marlène Belilos

In occasione di HARALD SZEEMANN in context (14-15 novembre 2011, Fondazione Querini Stampalia, Venezia), il convegno internazionale che analizza la vicenda personale e culturale di Szeemann, la sede di Venezia dell’Istituto Svizzero di Roma presenta HARALD SZEEMANN in context_Screenings: una selezione di documentari, interviste originali agli artisti e al curatore, dalla celeberrima When Attitudes Become Form fino alle mostre degli anni Duemila.
A cura di Valentina Sansone.

Programma

Martedì, 25 ottobre 2011
Au revoir, M

Szeemann
di Marlène Belilos, 1968 (41'15'')

Au Revoir, M. Szeemann è un video-omaggio all’uomo, al pensatore ma anche al sognatore. Una lunga intervista al curatore ripercorre le tappe principali della sua carriera giovanile, a partire dalla nomina a direttore della Kunsthalle di Berna nel 1961 – la mostra di Robert Müller e la mostra sull’arte cinetica intitolata Lumière et mouvement del 1965, la collettiva dedicata alla giovane scultura inglese nel 1967 (5 Junge englische Künstler) – e si chiude con un approfondimento su When Attitudes Become Form. Il documentario, prodotto da Carré bleu, è stato trasmesso nel settembre del 1968.


Martedì, 8 novembre 2011
Verzauberung auf Zeit
di Gaudenz Meili e Hans-Joachim Müller, 1992 (76')

Il film-ritratto di Meili e Müller dedicato a Szeemann è ricco di immagini e di testimonianze su eventi eccezionali come Documenta 5, l’esposizione Grandfather: A pioneer like us, l'esperienza al Deichtorhallen di Amburgo e la mostra al Watari Museum of Contemporary Art di Tokyo, ma rappresenta un documento straordinario soprattutto per le 8 “tesi” (8 risposte di Szeemann a 8 obiezioni ideali al suo lavoro), e per l'omaggio dell’amico e artista Mario Merz.



Martedì, 22 novembre 2011
Das Weite suchen. Harald Szeemann und die Kunst der Ausstellung
di David Wittenberg, 2004 (91’)

Il titolo originale di questa produzione era “Arbeit an der Utopie: Das Weite suchen” ed è stato trasmessa per la prima volta sul canale televisivo 3sat il 12 agosto 2006. Il documentario è dedicato alle mostre più recenti di Harald Szeemann, soprattutto The Beauty of Failure–The Failure of Beauty alla Fondazione Joan Miró a Barcelona e The Joy of My Dreams, 1 Bienal Internacional de Arte Contemporaneo, al Monasterio de la Cartuja di Siviglia (2004). Il film si conclude con una speciale visita guidata di Monte Verità.