Green Land Festival

Palazzolo sull'Oglio - 13/05/2022 : 26/07/2022

il nuovo festival d’arte multidisciplinare in Franciacorta (BS).

Informazioni

Comunicato stampa

Prenderà il via il prossimo 13 maggio GreenLand il nuovo festival della Franciacorta. Nato dalla collaborazione tra tre realtà culturali della città di Brescia - Fabbrica Sociale del Teatro, Teatro Telaio e Bazzini Consort - proporrà 26 spettacoli di teatro, danza, musica e circo in 12 diversi comuni della provincia.
Un festival multidisciplinare che coniuga l’arte del teatro, teatro ragazzi, musica, circo e danza alleando i soggetti culturali con le realtà del territorio e che vuol diventare protagonista delle prossime estati della Franciacorta


GreenLand toccherà 12 diversi comuni in oltre due mesi di programmazione con 26 spettacoli d’arte performativa che coinvolgeranno circa 80 artisti provenienti da tutt’Italia.
Si parte dal Teatro Sociale di Palazzolo sull’Oglio sabato 13 maggio (SCARICA QUI LA LOCANDINA) e si prosegue poi ad Erbusco, Ome, Rovato, Cologne, Monticelli Brusati, Castegnato, Iseo, Cellatica, Passirano, Paderno Franciacorta per finire martedì 26 luglio al Campus Infanzia di Provaglio d’Iseo

Stefania Dolcini, direttrice artistica su mandato di Fabbrica Sociale del Teatro: “GreenLand ha un palinsesto accessibile, multidisciplinare e di qualità pensato per tutti. Il festival nasce con l’intenzione di far conoscere il teatro come strumento per dar voce a tematiche sociali con cui ci confrontiamo quotidianamente, valorizzando sia la nuova drammaturgia di giovani creatori nazionali che quella di compagnie di spessore internazionale. Il nostro desiderio è quello di stimolare il pubblico a concedersi un momento per uscire dalla propria routine giornaliera e trovare momenti di condivisione.”
Maria Rauzi, direttrice artistica di Teatro Telaio: “GreenLand nasce dalla collaborazione tra realtà culturali complementari, attive da molti anni su un territorio estremamente vivace e recettivo sia a livello di popolazione che di amministrazioni. Rappresenta quindi un'occasione imperdibile per sviluppare un approccio sistematico ad una programmazione multidisciplinare.”
Aram Khacheh direttore artistico di Bazzini Consort: “è sufficiente scorrere il cartellone delle iniziative presentate per cogliere la ricchezza e la varietà di questo festival... ma l'aspetto che a me sta più a cuore sottolineare è l'efficacia della rete che ha portato alla presentazione di GreenLand. Per il Bazzini Consort è un onore e un piacere collaborare con le realtà che hanno dato vita a questa iniziativa, nella convinzione che l’unione di diverse forze e creatività sia la strategia più intelligente per resistere e rinascere in un momento purtroppo ancora molto difficile del sistema culturale e sociale.”
Alberto Vanoglio, sindaco di Ome e consigliere dell’associazione Terra della Franciacorta: “sosteniamo GreenLand con grande piacere. Considerato l’alto valore culturale che l’iniziativa ricopre per i Comuni della Franciacorta, Terra della Franciacorta non può che esserne partner. L’Associazione sta lavorando fortemente per la tutela e la promozione del territorio, attraverso progetti di mobilità sostenibile, mappatura dei beni architettonici e sostegno alle programmazioni culturali sovracomunali che diano valore al proprio territorio”.
Presente, in rappresentanza di Fondazione Cogeme, Michele Scalvenzi, segretario generale che riporta le parole di Eugenia Giulia Grechi, consigliere di Fondazione Cogeme delegata al Festival Carta della terra: “La conoscenza con i partner ormai risale a più di due anni fa, quando si incrociarono le tempistiche organizzative del nostro Festival Carta della terra. Poi il Covid fece tabula rasa degli eventi programmati ma non della volontà reciproca di mantenere i contatti per un obiettivo comune: fare cultura e farlo in maniera sostenibile. Per questo ringrazio il Presidente e tutti i suoi collaboratori per i risultati raggiunti con GreenLand, un ulteriore esempio di come si può fare teatro e sensibilizzazione ambientale in maniera concreta ed efficace”.
Fabrizio Pagnoni, consigliere del comune di Erbusco capofila dei comuni del Festival: “A nome del comune di Erbusco e di tutta l'amministrazione esprimo le mie congratulazioni all’organizzazione. Ha saputo costruire un percorso di fiducia con molti enti locali e si è orientata verso una strategia di lavoro in rete che ha decisamente pagato, come possiamo bene apprezzare dalla qualità del programma e dalla pluralità dei partner culturali e istituzionali coinvolti”.

Il festival vuole offrire una cultura di qualità, sfatando la convinzione di chi ritiene che l’innovazione e il contemporaneo non siano terreni che possano diventare di fruizione popolare.

Per informazioni:

www.greenlandfestival.it - [email protected]
Facebook: GreenLand Festival
Instagram: @greenland.festival

339 2968449 – 030 29152 dalle ore 10 alle ore 17

Biglietti della sezione teatro già in vendita sul
sito internet www.vivaticket.it a prezzo speciale.

Per tutti gli spettacoli vendita diretta in loco la sera dell’evento.

GreenLand Festival è organizzato da Fabbrica Sociale del Teatro, Teatro Telaio e Bazzini Consort con la collaborazione dei comuni di Castegnato, Cellatica, Cologne, Erbusco, Iseo, Monticelli Brusati, Ome, Paderno Franciacorta, Palazzolo sull’Oglio, Passirano, Provaglio d’Iseo, Rovato, con la partecipazione di Sassabanek e con il sostegno di Terra della Franciacorta, Fondazione Cogeme, Visit Lake Iseo, Strada del Vino Franciacorta, Vivi Franciacorta e Radio Bruno.

Fabbrica Sociale del Teatro nasce nel 2015 per la gestione ed amministrazione di eventi partecipativi con la volontà di coniugare la cultura all’ambito dell’audience engagement. Gestisce uno dei Circuiti Teatrali Lombardi – CITTA DOLCI – dal 2018, che vede almeno 30 repliche di spettacoli ogni anno nella provincia di Brescia e Open Up Festival, dedicato alla lotta contro le discriminazioni di genere. Ha intrapreso e portato avanti negli anni alcuni importanti progetti legati all’ambito del sociale tra i quali, in particolare, Io e te una storia insieme – sostenuto da Fondazione della Comunità Bresciana che nasce con l’intento di consentire ad anziani, bambini ed adolescenti di “fare teatro insieme”. Porta avanti in maniera continuativa diversi progetti di formazione con i minori all’interno delle scuole del territorio con il progetto T.E.R.R.A. (Talenti Empowerment Risorse Reti per gli Adolescenti). Fabbrica Sociale sviluppa progetti artistici e culturali che hanno come comune denominatore la costruzione di reti “dal basso” e il forte legame con i territori in cui opera in una prospettiva “glocale” e quindi internazionale.

Teatro Telaio è stato fondato nel 1979 sotto la guida di Angelo Pennacchio. Ha saputo distinguersi dalle numerose compagnie nate in quegli stessi anni di forte impegno politico, sociale e culturale, arrivando a costituire un vero e proprio pezzo di storia del teatro della città di Brescia. Dopo una serie di spettacoli ascrivibili al filone del “terzo teatro”, e l’organizzazione di rassegne e festival di rilievo internazionale, tra cui la sezione bresciana di Sonavan… le vie d’intorno, dal 1987 l’attenzione si è spostata verso attività rivolte prevalentemente a minori e famiglie, con la consapevolezza e la convinzione che il teatro ragazzi non è una forma di spettacolo semplice e meno impegnativa ma richiede una sensibilità forse anche maggiore rispetto al teatro rivolto al pubblico adulto. Dal 1991 ha cominciato a distribuire spettacoli di teatro ragazzi di propria produzione, in tutta Italia e all’estero, partecipando anche a numerosi e prestigiosi Festival. Nel 2018 ha ricevuto la menzione ROSA CAMUNA 2018 per aver saputo avvicinare alla rappresentazione teatrale migliaia di bambini giovani e famiglie. Nel 2020 riceve dal Sindaco di Brescia il Premio Vittoria Alata in occasione dei festeggiamenti dei propri primi quaranta anni di attività. Nel 2021 riceve il Premio alla Bontà UNCI 2020-2021 “Città di Brescia”.

Bazzini Consort è una ventata d’aria fresca nel mondo della musica classica. Un’associazione voluta e fondata da giovani musicisti, convinti che la musica possa e debba risuonare ovunque lo richieda. Il Bazzini Consort è una libera aggregazione di passioni e saperi che, volta a volta, si esprimono in diverse formazioni strumentali: orchestra sinfonica, da camera, d’archi, quartetto, trio, duo. È formato da musicisti professionisti alcuni all’inizio della carriera, altri già affermati, che hanno voluto dar vita a questa realtà musicale. Costituito come associazione di promozione sociale, crede fortemente nel ruolo educativo della formazione musicale e artistica, a qualsiasi età, perché la musica, fra l’altro, facilita la conoscenza reciproca ed entra in risonanza con la sfera emozionale e creativa dell’individuo.